Questa primavera vedrà protagonisti i gioielli: vistosi, eccentrici, particolari.

Ravvivano un outfit e vanno scelti con cura, diversi per il giorno e per la sera. Il vero trend? Come maison Bulgari insegna, sarà l'anno del serpente: bracciali avvolgenti a spirale con dettagli preziosi e testa dell'animale in bella vista. I colori su cui puntare? Il verde smeraldo e l'argento, anche per la bigiotteria più semplice. L'oro? Troppo pesante, troppo invernale.

 

 

Non indosseremo più una cascata di bracciali ai polsi. Scegliete un solo bracciale, ma che si faccia notare. Un bangles, un multigiri o i cuff xxl. Le polsiere saranno le vere protagoniste, con forme esasperate e in technicolor. Niente mezze misure nemmeno per i materiali, che spaziano dal legno, al bamboo, al metallo e plastica. Ma attenzione: devono essere essenziali, senza troppi brillantini o strass.

Si inverte il trend per gli anelli. Tanti, tantissimi, su ogni dita se volete. Addio teschi e corci: sì ai dettagli design, intrecci, fiori, animali, o semplicissime fedine ma macro. L'argento è un vero must, e le pietre dure tornano alla grande per un effetto boho chic metropolitano. I colori? Lo smeraldo è il top, oppure il rosa pallido e il giallo acceso. Postilla: necessitano di una manicure e prova di imperfezione!

 

 

Le collane diventano essenziali. Un solo ciondolo che questa primavera sarà rotondo, magari con cordino in cuoio. Sussurate e mai eccessive, si portano in versione extra long. Per la sera invece, sovrapponetene 2 o 3 di varie lunghezze, ma sempre molto fini e sottili: non sbaglierete e darete luce al viso in modo soft.

Capitolo a parte per gli orecchini: i grandi cerchi e le perle lasciateli nel cassetto fino alla prossima stagione. Preferite anche qui le pietre dure, ma non esagerate con la grandezza. Oppure, puntate su un orecchio molto punk: orecchini sottili e in argento, ma su tutto l'orecchio.

E per la sera? Provate con le piume. Successo garantito.

 

Potrebbe interessarti anche: Il colore di tendenza del 2013? Il verde smeraldo 

 

Ora che le belle giornate sono arrivate, possiamo cominciare a rispolverare abiti che lasciano scoperto collo e decolléte!

Quale momento migliore, quindi, per indossare pietre preziose e meno preziose, capaci di donare un tocco in più a qualsiasi look?
Anche un semplice abitino nero o cipria potrà risultare elegantissimo se completato da un collier con pietre colorate e scintillanti.
Ricordate, però, di scegliere un look sobrio, se deciderete di indossare un accessorio importante ed appariscente... Altrimenti si rischierebbe di essere scambiate per un abete addobbato a festa; Meglio di no, il Natale è già trascorso!
Io, per esempio, adoro il contrasto che si crea accostando ad un semplice maglioncino colorato una collana eccentrica; Anche l'indumento più semplice ne risulterebbe valorizzato.


Un gioiello Bulgari si riconosce come si riconosce un tailleur Chanel! Adoro!
A proposito di Chanel, non posso non segnalarvi l' imperdibile Collier Ètoile Filante, rivisitazione contemporanea del classico Collier Comète creato proprio dalla stilista nel 1932.
Un gioiello splendido composto da una cascata di fili che trovano il culmine in una stella di diamanti, da poter posizionare su collo o spalla. Ovviamente le parole non bastano per descriverne la bellezza!

 


Trovo assolutamente divine le tre chiavi in argento, oro giallo e oro rosa proposte da Tiffany&Co.
Espressione di come l'eleganza incontri facilmente la semplicità.

 


Ma anche brand low cost propongono collane degne di essere menzionate ed indossate.
Zara nella sua collezione di accessori evidenzia un'ispirazione etnica e stravagante; Le piume incontrano filati colorati e fantasie tribali.


Uno sguardo anche alle più romantiche con maxi-collane di perle da abbinare a vestitini leggeri in calde serate sulla spiaggia.
La stessa grande casa di moda Chanel ha proposto una collezione interamente dominata da candide perle su vestiti, gonne, pantaloni, maxi-collane.


Insomma, ragazze, che sia un gioiello firmatissimo o un low cost molto glam, l'importante è donare ai vostri look quel tocco in più che solo una collana è in grado di fornire.
Al prossimo articolo.

 

 Potrebbe interessarti anche: Estate 2013: Sole, mare e... Occhiali a specchio

 

Chi non ha mai ceduto al fascino dei gioielli Breil, cangianti e originali, moderni e di tendenza?


La sorpresa dell’estate in casa Breil è INFINITY: il primo orologio-gioiello dalle molteplici occasioni d’uso, scintillante e straordinariamente femminile, ma con carattere.
Si tratta di un orologio infilato su una catena in acciaio a maglia mesh, morbida e sinuosa come un tessuto, che può essere sfilata e utilizzata come bracciale a due o tre giri, o ancora come girocollo.
Il quadrante è impreziosito da cristalli Swarovski che punteggiano gli indici, su una cassa in acciaio lucido di 31 mm, impermeabile fino a 5 bar.
L’acciaio dunque, sicuramente il materiale prediletto dal brand milanese, conquista delicatezza e vestibilità grazie alla ricercata lavorazione della maglia.
Una serie di anelli finali e la chiusura a moschettone garantiscono a tutte le donne la possibilità di indossarlo, indipendentemente dalla dimensione del polso. E questo fa sì che il gioiello rappresenti una succulenta idea regalo, per la donna che cerca il dettaglio che si fa notare, senza mai rinunciare all’eleganza e alla femminilità.
Cambiare la destinazione d’uso è semplicissimo: basta infatti sfilare il quadrante dalla maglia e il gioco è fatto.

 

istruzioni-breil-infinity


INFINITY ha la catena disponibile in due misure: 57 e 40 cm, per soddisfare le diverse esigenze. La prima, infatti, consente di fare tre giri attorno al polso, la seconda due.
Il quadrante è proposto nel colore nero deciso, nel più classico silver o nella femminile nuance madreperla rosa.
Perfetto in ogni occasione, il prezzo consigliato per INFINITY è € 178 per il modello da 40 cm e € 188 per il modello da 57 cm. La fascia di prezzo è quella solita del marchio Breil, ma stavolta si tratta di tre accessori al prezzo di uno.
E, si sa, noi donne a queste offerte non sappiamo proprio rinunciare!

 

Ti interesserà anche: Il Centimetro. I Braccialetti Must Have del 2013


Tre donne ispirate da una donna, Ipazia: matematica, scienziata e filosofa neoplatonica che visse tra il IV e V secolo d.C., mostrando grande tenacia e determinazione nell’affermare la sua posizione di donna “pensante” in un periodo storico tanto difficile.

Le geniali intuizioni di Ipazia, hanno ispirato Cristina, Giò e Monica ad unirsi per un progetto comune dedicato al mondo dei bijoux artigianali e caratterizzato da estro creativo, follia e originalità.

Ogni loro creazione è unica e irripetibile, ogni collana una piccola scultura.

Le pietre sono tutte lavorate a mano, una per una, utilizzando un'argilla sintetica a base di cera d'api e pasta polimerica di vari colori, mescolati tra loro fino ad ottenere le nuances desiderate. I colori ottenuti vengono utilizzati per creare svariate forme, poi decorate in seguito ad un accurato studio che permette di comporre le cosiddette “murrine” o “canes”.

Tutte le pietre vengono poi cotte in forno, a volte lucidate, e vanno a creare collane e bijoux sempre diversi, qualche volta pensati (come la capsule collection creata appositamente su un catalogo di tessuti africani), qualche volta semplicemente frutto dell’umore e della fantasia.

 

Gioielli-LeIpazia

 

Tutti i modelli LeIPAZIA portano un nome greco, anch’esso collegato al mondo della filosofa sopracitata, e cercano di soddisfare i gusti, le preferenze e le esigenze di tutte le clienti: ci sono i modelli corti: MIA, girocollo, APHRODITE, a doppio-filo e poi DIONE, la più ricca a dodici/quattordici fili. I modelli lunghi comprendono ASPASIA, unico filo con nove/undici pietre, LASTENIA, il modello più bizzarro caratterizzato dal cosiddetto “filo trascinato” ed infine VERENA, un unico filo colmo di pietre distanziate da piccoli nodi.

Con il tempo alle collane si sono unite sperimentazioni su bracciali, orecchini, charms e portachiavi; tra le idee regalo più originali c’è quella del lucchetto/portachiavi ideale per le patite della palestra che non vogliono lasciare al caso i dettagli neanche in occasioni così “quotidiane”.

E’ da sottolineare l’importanza del lavoro artigianale che rende ogni pezzo irripetibile e lo avvalora di un’unicità che permette alle donne di sentirsi speciali ed uniche, appunto, nell’indossare un monile targato LeIpazia.

 

Ti interesserà pure: La Collana, un dettaglio irrinunciabile