Se è vero che fumo ed alcool fanno male, le dichiarazioni del dottor Dock Swaab, professore di neurobiologia all'Università di Amsterdam, sono alquanto controverse e destinate a suscitare scalpore. Secondo lo studioso, una donna che fuma e beve nel corso della gravidanza potrebbe dare alla luce un bambino stupido ed omosessuale in quanto lo stile di vita della madre nel corso della gestazione potrebbe andare ad influire non solo sul quoziente intellettivo del piccolo ma anche sul suo orientamento sessuale.

 
Secondo l'esperto bere e assumere droghe, o vivere in una zona con alti livelli di inquinamento, ha un impatto decisivo sullo sviluppo dei feti. Tuttavia, a suscitare le maggiori polemiche sono gli aspetti che riguardano la presunta influenza sulla sessualità del neonato. Sembra che l'assunzione di ormoni sintetici e il fumo nel corso della gravidanza potrebbero aumentare le probabilità per le bimbe di diventare lesbiche o bisessuali, mente l'assunzione di alcool e droga potrebbero far diminuire il quoziente intellettivo di un bambino..Swaab ha dichiarato:
 
"Le donne in gravidanza che soffrono di stress hanno anche maggior probabilità di avere figli omosessuali di entrambi i sessi perché il loro livello rialzato di cortisolo - l'ormone dello stress - influenza la produzione di ormoni sessuali fetali".
 
il professore ha però anche precisato un maggior ruolo, rispetto a tali fattori esterni, nella crescita e sviluppo di un feto lo riveste sicuramente la genetica.
 

Scegliere il nome del proprio bambino, è una tappa importante per la coppia che si prepara a diventare genitori! Molto spesso questi esplodono in tutta la loro fantasia e creatività, affibiando ai propri figli nomi che potremmo definire alquanto eccentrici! Ma come si suol dire "de gustibus non disputandum est"! Scopriamo ora insieme i nomi più strani al mondo dati dai genitori ai propri figli.

Il momento in cui a casa arriva un bambino, frutto dell'amore di un uomo e di una donna che hanno deciso di metter su famiglia, è davvero speciale. Tuttavia, spesso, l'ansia di dovergli dare il meglio possibile induce i neo mamma e papà a cadere vittime dei tranelli del marketing e della pubblicità e inducendoli dunque ad acquistare spesso delle cose inutili, delle quali realmente non si ha bisogno e che vanno ad incidere, dunque, non solo sul bilancio familiare, ma anche sull'ambiente.

Il momento in cui si diventa genitori è magico e porta con sé tanta felicità ma anche tanta paura di sbagliare, di dimenticare qualcosa o di non comprendere i reali bisogni del piccolo.

Per questo è importante non farsi prendere dall'ansia ma, invece, farsi trovare pronti e, con il tempo, imparare a conoscersi a vicenda.

Che si tratti di un regalo nascita da fare a parenti o amici in dolce attesa, o che siate voi i diretti interessati, gli oggetti che elencheremo qui di seguito sono sicuramente degli immancabili per la cameretta del bambino.

Lettino o culla co-sleeping

Il primo elemento fondamentale per arredare la cameretta del bimbo è senza dubbio il lettino dove farlo dormire.

Le opzioni tra cui scegliere sono diverse, in base alle proprie esigenze si può optare per quella classica ovale, o quella più diffusa a gabbietta, ovvero una culla rettangolare e spaziosa che per il futuro può trasformarsi in un lettino. In genere questo tipo di culla è composto da una o più barre di sicurezza da abbassare o togliere a piacimento.

Sono considerati dei plus le caratteristiche di alcune culle come il "dondolo" o le ruote, il primo permetterà al bambino di rilassarsi seguendo il movimento, mentre il secondo sarà molto pratico per i genitori.

Un'ultima opzione è quella della culla co-sleeping, ovvero un lettino da unire al lettone dei genitori per tenere il bambino vicino quando si dorme.

Una cosa importante da ricordare quando si pensa alla culla del bambino è che deve essere comoda e sicura e per esserlo bisogna rinunciare a fronzoli come pupazzi, paracolpi o decorazioni, per evitare che il bambino possa soffocare.

Cassettiera

La seconda cosa a cui pensare è la cassettiera in cui riporre le tutine e i pannolini del bambino.

Anche in questo caso se ne trovano di differenti, con le ruote o senza, con la vaschetta per il bagnetto incorporato, e tante altre opzioni.

Avere tutte le cose a portata di mano sarà indispensabile soprattutto nei primi mesi.

Fasciatoio

Una delle cose che si fanno più spesso durante la giornata quando si ha un neonato a cui badare è quella di cambiargli il pannolino, in media 15 volte in un solo giorno, per questo è fondamentale avere un posto comodo dedicato solo a questa operazione.

Si può decidere se prendere un fasciatoio che abbia solo quella funzione o uno da appoggiare sulla cassettiera per salvare spazio.

Anche i materiali tra cui scegliere sono differenti, ad esempio ne esistono di gommapiuma, più morbidi e comodi per il bimbo ma difficili da pulire perché s'impregnano facilmente, sarà quindi utile coprirli con una traversina prima dell'utilizzo.

Altrimenti si può optare per un fasciatoio di plastica, più duro sicuramente, ma più pratico e resistente.

Poltrona

Questo oggetto sarà utile ai neo genitori che potranno vegliare sul piccolo comodamente seduti accanto a lui.

In particolare la poltrona potrà essere utilizzata dalla mamma durante i momenti di allattamento.

Si può scegliere una poltrona in tessuto, d'arredo o a dondolo, la cosa fondamentale è che sia comoda, se si ha qualche dubbio questo sarebbe un ottimo regalo nascita da fare alla futura mamma.

Umidificatore

Con l'inverno e i termosifoni accesi l'aria nella stanza potrebbe essere secca e non fare bene al bambino, per questo è bene pensare di munirsi di un umidificatore da lasciare nella cameretta.

Sacco nanna

Quando il bambino sta nella culla o riposa potrebbe fare movimenti per lui pericolosi o graffiarsi il viso.

In secondo luogo le coperte sono poco sicure nei primi mesi, per questo il sacco nanna è una soluzione sempre più adoperata.

Il bambino potrà dormire beatamente al sicuro, basterà scegliere il sacco nanna giusto in base alla grandezza del bimbo e alla temperatura dell'ambiente.

Baby monitor

Essere apprensivi con il proprio bambino è normale e per stare più tranquilli si può sicuramente pensare di comprare un baby monitor per tenere sempre tutto sotto controllo.

Ne esistono alcuni che trasmettono solo l'audio mentre altri mostrano anche il video, lo si può posizionare sopra o vicino la culla per controllare il bambino anche mentre dorme.

Mangia pannolini

Durante la giornata si accumulano molti pannolini sporchi e l'odore potrebbe non essere dei migliori, per questo viene in soccorso il mangia pannolini.

Qui si potranno buttare tutti i pannolini, separandoli dall'immondizia normale e buttarli appena questo si riempie.

Zanzariera

In estate le zanzare possono essere fastidiose, specialmente per un neonato.

Una zanzariera da mettere alla finestra sarà quindi molto importante per proteggere il bambino.

Una soluzione alternativa può essere il velo da attaccare alla culla che oltre a proteggere è anche decorativo.

Lampada

Durante il giorno si può contare sulla luce esterna ma non tutte le camere sono abbastanza illuminate e soprattutto di sera si avrà bisogno di una luce artificiale.

La cosa migliore da fare è quella di sceglierne una soffusa che non disturbi il bambino e che si possa tenere accesa anche se sta dormendo o si sta per addormentare.

Lo avevano dato ormai per spacciato. Parliamo di un neonato che, dichiarato morto, si è improvvisamente messo a piangere pochi istanti prima della sua cremazione. Questa vicenda, che ha già fatto gridare al miracolo, è avvenuta nella provincia cinese di Anhui, nella zona sudorientale della Cina.

 

I media cinesi hanno ricostruito l'incredibile storia facendo sapere che i genitori avevano affidato il piccolo ad un'impresa di cremazione salvo poi trovarsi di fronte a quella che è stata definita una vera e propria resurrezione. Tempi e dinamiche relative alla vicenda non sono ancora stati resi noti. Quel che si sa è che il piccolo soffre di una malformazione congenita dell'apparato respiratorio. Secondo l'agenzia Nuova Cina uno dei medici e delle infermiere dell'ospedale dove il neonato è venuto alla luce sono stati sospesi.