Tutto è nato per gioco, ma ora che ho la possibilità di scrivere qualcosa di mio la tentazione è troppo forte...

di cosa potremmo parlare se non del NATALE?

 

 

Ormai manca poco le città sono tutte illuminate ci sono il presepe, l'albero di natale, i regali e tanta gioia negli occhi dei bambini, ma ahimè un pò di tristezza in quelli dei GRANDI!

Già... LA CRISI!

Ma come spiegare alle mie bambine piccole che non riceveranno tutto ciò che hanno chiesto? In primo luogo ho abolito la letterina... "Babbo natale è magico, legge nel vostro cuore e capirà cosa volete senza bisogno di ricevere nulla"... "davvero mamma"? ... "certo" ho risposto io...

in questo modo non riceveranno magari proprio tutto, ma qualcosa di atteso sicuramente, e in più, avranno la magia... DAVVERO MAMMA? questa frase... i loro occhi scintillanti... questo è il mio regalo di natale...

in secondo luogo ho cercato di spiegare loro il vero significato Natalizio. Il lato religioso, quasi nessun bambino lo conosce, ma se spiegato e raccontato come una favola vedrete che Gesù avrà più "successo" di Biancaneve, di Cappuccetto Rosso, o Pinocchio... i bambini vanno stupiti, sorpresi e amati...

La loro gioia la loro spensieratezza va custodita! Forse siamo noi a voler esagerare coprendo i nostri figli di regali che a volte nemmeno verranno guardati. Abbracciamoli e ricordiamo loro quanto li amiamo...

L'amore per loro e più forte di qualsiasi CRISI!

 

Letto 3127 volte Ultima modifica il Lunedì, 07 Gennaio 2013 13:03
Vota questo articolo
(4 Voti)

Ultimi da Cristina Piralli