La moda ne sforna di tutti i tipi lasciando estremo spazio alla fantasia del proprio creatore:

dalle tonalità tenui a quelli più accese, dai più classici a quelli più bizzarri con "barba incorporata", da quelli con i pon-pon a quelli a forma di animaletto, di lana, pile o cotone... fatto è che in questo periodo viste le temperature in discesa libera, le testoline dei nostri piccolini non ne possono proprio fare a meno.

 

 

Spesso non sono molto tollerati dai bimbetti che vivono il cappellino come una sorta di costrizione, ma come sempre se cerchiamo di abituarli fin da piccini poi per loro sarà più semplice usarli come accessorio d’abbigliamento delle grigie giornate autunnali e invernali.

Bisogna però ricordare che se è vero che bisognerebbe mettere sempre il cappellino in testa del nostro angioletto nella stagione fredda per evitare malanni, ma soprattutto il fastidioso e dolorosissimo male alle orecchie, e altresì importante mettere un bel cappellino magari con la visiera (carini sono quelli di Cars per i maschietti o Hello Kitty per le femminucce) anche nel periodo estivo, per proteggere dai raggi del sole la loro delicata testolina.

E molto importante inoltre scegliere un modello morbido che non gli crei noia, specie se lo scegliamo di lana... scegliamo lana di buona qualità tipo un cappello o una cuffietta di lana biologica, tinta con fibre vegetali quindi anallergica, magari foderata internamente in cotone biologico per i bimbetti più delicati e per i testoni che proprio non sopportano la lana, ci sono i cappelli realizzati in caldo peluche di cotone biologico. 

Io per mattia ho acquistato il set Panda cappello-sciarpa della Prenatal, e anche leone e cane della stessa linea, sono bellissimi, in morbido, ma soprattutto caldissimo pile, composti da un cappello che riporta il disegno dell’animale evidenziato delle orecchie sporgenti e una sciarpa a tubo chiusa; si può portare il set separatamente o unire i due capi tramite i bottoncini.

Al mio Mattia sono piaciuti talmente tanto che ne ho acquistato uno di ogni animaletto che posso alternare scegliendo il colore in base all’abbigliamento, ma spesso lo faccio scegliere al mio piccolo Matti che si diverte tantissimo a imitare il verso dell’animale riportato sul cappello.

Insomma giochiamo e coloriamo le nostre giornate invernali con tanti tanti cappellini insieme ai nostri bimbetti che con le loro testoline a tutto colore saranno ancora più belli.

 

W i Cappelli 

 

Un nuovo trend richiama i mitici anni ’70: cappelli a tesa larga in panno di lana 100% e in feltro colorato svelano a malapena lo sguardo di donne che appaiono sempre più sicure di sé.

 

Gli anni ’70 sono stati anni di forti novità: lotte politiche, uso smoderato di droghe e trasgressioni sessuali. In questi anni è cambiato il volto di uomini e soprattutto di donne che prendevano coscienza di loro stesse, che cantavano l’amore libero e che si vestivano come desideravano. Janet Joplin, infatti, diceva: “And each time I tell myself that I, well I think I’ve had enough; But I’m gonna show you, baby, that a woman can be tough …”. Quella donna, che voleva “fare la dura”, è più che mai il simbolo della donna attuale che tenta di emergere ed affermare la propria personalità.

Questo inverno cammina fiera su tacchi altissimi, indossa cappotti over-size e cappelli a tesa larga stile anni’70. 

 

 

Numerose sono le proposte sia per la scelta del materiale, sia per il colore di questi cappelli: dall’utilizzo della lana al feltro, dal color nero al blu notte. La Maison italiana Borsalino ci propone cappelli fatti a mano che risalgono all’archivio storico, molti dei quali in feltro rasato arricchiti con nastro intrecciato cannetè o personalizzato; H&M ci presenta il medesimo modello, ma low cost preferendo l’essenzialità e il color cammello per le young women.

Non ci resta che frugare nelle vecchie soffitte, nei bauli impolverati delle mamme e delle zie, scovare nei “tube shops” e ritagliarsi un attimo per noi stesse, divertendoci a modificare cappelli vintage con migliorie: nastri di raso, di velluto o di grogren laddove il tempo li abbia usurati. 

Per le donne, invece, che non rinunciano mai a esser dive, non si può non visitare www.veliadal1922.com, o recarsi a Roma presso uno dei “cappellai” storici nel quale perdersi e sognare di esser una delle tanti attrici che lo frequentavano durante la movida anni ’60-’70.

 

È ritornato di moda il caro e vecchio cappello con la visiera ormai conservato nel luogo più nascosto del nostro guardaroba perché convinte di non poterlo più indossare.
Ovviamente, come qualsiasi cosa, prima o poi tutto ritorna e anche il cappello da baseball è ritornato alla ribalta come non mai!


Richiestissimo da ogni fashion victim che si rispetti, questo nuovo trend è indossabile sia d'inverno che d'estate e abbinabile ad outfits sportivi ed eleganti.
Ormai sapete tutte, che non è più necessario coordinare perfettamente ogni tipo di accessorio al look, l'importante è che l'impatto visivo sia gradevole ed armonioso.

 


Detto questo è suggeribile scegliere il vostro cappello da baseball di un colore unico così da poterlo accostare anche ad abitini romantici ed eleganti e avere il potere di sdrammatizzarli con successo.
Sarete perfette con mini-dress, bianco e di un tessuto leggero e fluttuante, abbinato a cappellino e sneakers colorate in modo tale da conferire al look quel tocco di carattere ed allegria adatti alla stagione che sta per arrivare!

 


Se invece amate essere notate, promuovo i cappellini con maxi-logo sulla parte anteriore idonei a personalità più eccentriche e decise.
Favolose le versioni luxury proposte da Kenzo e Burberry, ma ancor più strepitose sono le versioni low cost del cappello da baseball che potrete trovare nei negozi più noti di articoli a basso costo.

 


Che ne dite del modello con panda lanciato da Bershka? Lo trovo semplicemente adorabile e adatto ad essere indossato sia con micro shorts che con jeans e running shoes; Se amate osare, promuovo anche l'abbinamento con fantasie optical, magari potrete completare il look con i favolosi calzini, sempre con panda, che troverete in vendita nello stesso negozio. Tenere, trendy e soprattutto pronte ad uscire ricordando che ogni strada è una passerella su cui sfilare la vostra creatività.
Al prossimo articolo.

 

Potrebbe interessarti anche: La it bag della primavera 2013

 

Borsalino è un marchio che crea splendidi cappelli per uomo e per donna, capaci di far impazzire davvero tutti coloro che amano accessori trendy e alla moda.