Chi non ha almeno un tatuaggio o ha sognato di farsene uno? Alcune statistiche affermano che sono circa 100 milioni gli europei ad avere almeno un tatuaggio, una "mania", se così può essere definita, la quale potrebbe ledere anche gravemente alla nostra salute.

La scelta dei giusti oli può rivelarsi davvero una mossa vincente per il nostro corpo che potrebbe addirittura funzionare meglio. Che sia olio di avocado, di noci, di argan, ognuno di essi risulta contribuire, in qualche modo, ad apportare numerosi benefici al corpo. Numerosi sono gli studi che hanno dimostrato come alcuni tipi di oli possono aiutare a ridurre il colesterolo, la pressione sanguigna, a prevenire delle malattie infiammatorie. Non solo. Altri oli come quelli di argan o cocco si rivelano famosi per i loro benefici a capelli e pelle.

Se è vero che baciarsi è bello ed è il primo atto che sancisce l'attrazione nei confronti di una persona, occorre però dire che con un bacio di 10 secondi, da una bocca all'altra, vengono trasferiti circa 80 milioni di batteri.

Quello del colesterolo alto è un problema molto diffuso nel mondo occidentale che affligge ben 250mila italiani (si parla nello specifico di ipercolesterolemia familiare, cioè la malattia nella sua forma genetica). Responsabile di diverse malattie cardiovascolari, il controllo dei livelli di colesterolo aiuta a ridurre infarti e ictus: grazie ad una alimentazione sana ed equilibrata è possibile abbassare i livelli di LDL, conosciuto anche come “colesterolo cattivo”, ed evitare problemi a cuore e cervello.

Tra le tante sostanze di cui potremmo usufruire per la nostra salute, l'acqua di cocco è sicuramente tra queste. L'acqua di cocca è di provenienza biologica e non contiene né conservanti né coloranti.