Come in tutte le cose anche in campo alimentare il troppo storpia. Lo zucchero, consumato in grande quantità e molto spesso, comporta il fatto di avere collagene ed elastina che causano cedimenti della pelle e rughe. Dolci, fritti, pasticcini sono cibi pro-infiammatori, che possono causare gravi danni in quanto conducono il corpo in uno stato d’infiammazione. Questa è la ragione per cui, andando avanti negli anni, occorre nutrirsi con cibi ricchi di antiossidanti che riducono l’infiammazione, evitando il cibo spazzatura.

 

Anche mangiare pochi grassi fa male: perché quelli che sono contenuti nell’olio di oliva, nell’avocado e nelle noci servono a mantenere giovani e pieni di energia, essenziali per il ringiovanimento cellulare e per la produzione di ormoni. Quelli migliori sono senza dubbi sono gli Omega3 che abbassano il colesterolo cattivo e riducono lo sviluppo dell’arteriosclerosi, proteggendo sia il cervello che il cuore.

 

Cibi da mangiare con parsimonia per mantenersi giovani e attivi:

 

- il grano, contenuto nella pasta e nel pane porta la glicemia a livelli altissimi accelerando il processo di invecchiamento.

- il mais, (olio di mais, sciroppo, patatine, cereali) contengono Omega6 che portano alle stelle i livelli di glicemia e non solo: il fruttosio nello sciroppo di mais aumenta di dieci volte i composti che accelerano il processo d’invecchiamento, della pelle, degli organi, delle ossa e delle articolazioni.

- lo zucchero, da usare solo se necessario e, se possibile, sarebbe il caso di sostituirlo con un dolcificante naturale in modo da controllare la glicemia.

- olio di semi di soia o altri oli vegetali. Essi subiscono un processo di raffinazione a temperature elevatissime venendo in contatto con alcuni elementi chimici. Sono dunque molto infiammatori e favoriscono l’invecchiamento. Occorre quindi consumare tali alimenti con attenzione: il sale, le bibite gassate, il caffè, l’alcool, le bibite energetiche, i carboidrati e tutti i cibi fritti.

 

Insomma, amiche, siamo ciò che mangiamo.

 

Tutte noi mamme lo sappiamo: con l’arrivo del caldo far mangiare i bambini diventa spesso una vera e propria lotta!

Dobbiamo però tener e sempre presente che forzare i bimbi a mangiare è sbagliato, l’ora della pappa diviene poi una sorta di punizione, con il rischio di avere in seguito problemi legati all’alimentazione.

Quindi, cosa fare quando il bambino non vuole fare la pappa?

Anche a noi adulti passa l’appetito con l’aumento delle temperature, proviamo quindi a metterci un po’ anche nei loro panni e cerchiamo di trovare una soluzione che renda tranquille noi e sereni lori.

Il segreto secondo me sta nel dare da mangiare ai nostri bimbi alimenti freschi e buoni, che in un certo modo gli facciano venire l’acquolina in bocca a prima vista.

Se a colazione non vogliono il latte, possiamo proporgli altri cibi tipo lo yogurt a cui possiamo aggiungere dei cereali, della frutta a pezzetti, un frullato, un budino, dei succhi di frutta freschi o una fetta di crostata con la frutta.

A metà mattina possiamo proporgli della frutta fresca, magari sotto forma di macedonia, scegliendo tra quella che il bimbo gradisce, se non la vuole mangiare, possiamo sempre frullarla e renderla più buona aggiungendo un cucchiaino di zucchero o di miele oppure, possiamo proporgli delle porzioni piccole di focaccia fresca se il nostro piccolino ama di più il salato.

Anche una fetta di pane con un velo di burro e marmellata non sarà di certo lasciata in disparte dalla maggior parte dei bimbi.

 

Cosa-fare-se-bambino-non-vuole-la-pappa 

 

Per i due pasti principali dobbiamo puntare sugli alimenti che lui predilige e non preoccupiamoci subito se non mangia carne d’estate, è sempre meno appetitosa.

I primi, come pasta e riso, devono essere conditi in maniera leggera, associandoli a verdure: un esempio buonissimo sono le farfalle con prosciutto e piselli, oppure l’insalata di riso (i vasetti in vendita per fare le insalate di riso non sono molto gradite ai bambini, meglio preparare noi gli ingredienti freschi).

Per secondo possiamo scegliere tra verdura associata a pesce o formaggi freschi.

E infine la merenda … sicuramente il momento che i bambini prediligono di più visto che solitamente non gli si nega mai del buon gelato (qui la ricetta dei Cake Pops per i più grandicelli).

Che sia preparato da noi con alimenti freschi, artigianale o confezionato, un buon gelato è sicuramente la migliore merenda che d’estate possiamo dare ai nostri figli, fornendogli non solo il giusto quantitativo di calorie ma anche un momento di pura golosità.

Quando i bimbi sono piccoli meglio scegliere i gusti più semplici come il fiordilatte per evitare problematiche allergiche.

 

Ti interesserà pure: Ricettine veloci per lo spuntino dei bambini

 

"Anno nuovo, vita nuova" è il famoso detto a cui tutti ci aggrappiamo nella speranza di cambiare il nostro stile di vita. Ma nel cancellare cattive abitudini e brutti pensieri, dobbiamo riservare un posto al meglio dell'anno passato, di modo che ci accompagni nei giorni avvenire. A tal proposito, in questi giorni, molti siti come Vanity Fair, hanno deciso di dedicare uno spazio, ad uno dei migliori piaceri della vita di sempre: il cibo. Ebbene si, dopo aver consultato le previsioni degli oroscopi e deciso come ci vestiremo nei prossimi mesi, vediamo insieme la classifica dei 10 food trends da non perdere, per essere "in" anche a tavola.

 

Mono-tematici - Addio al solito menù composto da antipasti, primi e secondi. Sul mercato sbarcano i ristoranti che propongono un'unica specialità di cibo, in tutte le sue varianti: dopo la moda degli hamburger, arrivano le polpetterie e i noodle-bar. In questi ultimi potremo gustare i tipici spaghetti giapponesi, i ramen. 

 

Rape, barbabietole e radici - Ci siamo abituati a piatti dal retrogusto esotico e ad ingredienti raffinati, ma nel 2014 riscopriremo il valore della terra. Ristoranti e supermercati non si faranno mancare barbabietole, radici di prezzemolo e patate rosse e viola. 

 

Colazione - E' il pasto più fotografato da fashion bloggers, socialites e vip. Su instagram impazzano le immagini che ritraggono perfette tavole imbandite con cappuccino&brioche, succhi di frutta, yoghurt light e uova strapazzate con bacon. Vogliamo mica perdere questa buona e salutare abitudine?

 

Paleo diet - Tra gli amanti del cibo, c'è anche chi, a modo suo non lo disdegna, ma solo per pochi giorni a settimana. Gli altri? A digiuno! E' una delle nuove diete che hanno fatto il giro del web nel 2013, e la sua particolarità sta soprattutto nel non poter mangiare se non con le forchette: bentornati all'età delle caverne. 

 

Street-food - Sempre di corsa e con pochi spiccioli in tasca, non è da tutti permettersi i pranzetti degli chef stellati. Ma ecco l'alternativa giusta: gustarsi arancini, pizze al taglio, pane e piadine in uno dei chioschi sparsi nelle nostre città. Un modo di mangiare, poco slow, ma sicuramente low-cost

 

Cibo mutante - E perchè non cucinare un maxi panino, con hamburger e ramen? Oppure possiamo preparare i cronuts, un incrocio tra un croissant e un donuts, ipercalorico ma anche molto originale. Un trend che importeremo direttamente dagli USA, e che sancisce l'incontro tra tradizioni diverse, per un gustoso mix di sapori.

 

Ceviche e cucina peruviana - La nuova frontiera enogastronomica ci porta in Sud America, dove si possono assaporare prelibatezze come le ceviche, del freschissimo pesce crudo marinato servito con patate dolci e mais andino. Il 2014 sarà caratterizzato dalla nuova, raffinata e pluripremiata cucina peruviana.

 

Tea time - Ci ritroveremo tutti attorno a una calda tazza di thé. Una buona occasione per incontrare gli amici, ma anche per discutere di lavoro. E' il rito sociale british che ci farà riscoprire l'importanza del nostro tempo e di una pausa rilassante. 

 

Vegan food - Una tendenza salutare che fa bene a noi e anche all'ambiente. Quest'anno potrà essere quello giusto per aprire un fast-food vegetariano, che proponga cibi verdi e biologici. Non solo per contorno. 

 

Made in USA - Patria del junk food, l'America, quest'anno, si converte al comfort food, ovvero il cibo che rende felici: quello con qualche caloria in più ma semplice, cucinato con ingredienti di qualità, e che si può gustare quando siamo un po' sconsolati e vogliamo risollevare l'umore. 

 

Gestire bene il Budget alimentare. 

 

La spesa alimentare è una delle voci del budget di famiglia più importanti, specie quando siamo in 3 o 4 (o più ?) a tavola. Per avere un effettivo risparmio, uno dei metodi più semplici è fissare un budget alimentare, cioè un limite MASSIMO di spesa.
Per gestire il budget alimentare, devi innanzitutto capire – in base alle entrate che avete in famiglia – QUANTI SOLDI puoi spendere. Puoi spendere massimo 400 euro al mese? Bene, all’inizio del mese stesso prendi 400 euro dal conto e mettili in uno speciale salvadanaio. Ogni settimana, potrai usare al massimo 100 euro. Se siete in 4 persone, significa 25 euro a testa.

Prima di usare il budget però, è importante ricordare alcune regole fondamentali:
1. il budget alimentare può essere speso solo per il cibo, non può coprire altre tipologie di prodotti;
2. i prodotti per la casa, come detergenti, carta igienica eccetera, devono essere gestiti al di fuori del budget alimentare;
3. non utilizzare mai il budget alimentare come “cassa” per altri acquisti con la promessa che poi ci rimetterai i soldi;
4. non prendere mai tutti i soldi del tuo budget settimanale in una volta: potresti avere la tentazione di bruciarli in acquisti non necessari spinti dal momento, per rimanere poi senza fondi nei giorni seguenti;
5. evita più che puoi di far scadere le cose (e conseguentemente di buttarle via): è uno spreco di soldi e un incremento di immondizia. Cerca di usare ciò che hai in frigorifero nei tempi giusti, dando la precedenza agli alimenti in scadenza. Evita anche di comprare scorte eccessive se non sei certa di consumarle per tempo (in fondo vai a fare la spesa ogni settimana, per cui non hai bisogno di quantità da esercito!);

 

come-risparmiare-sulla-spesa


6. le prime volte che sperimenti il budget, vai a fare la spesa da sola. La presenza di altre persone potrebbe influenzarti a riempire il carrello di cose non necessarie;
7. sperimenta il budget un paio di settimane e cerca di capire eventuali errori e difficoltà per porvi rimedio. Dopo la terza settimana, rendi il budget un’abitudine stabile e condividilo con la famiglia, spiegando come lo gestisci e raccogliendo eventualmente delle idee;
8. non comprare nulla che si trova vicino alle casse mentre aspetti in coda: tutti quei prodottini invitanti sono inutili e sono piazzati lì apposta per indurre in tentazione chi sta aspettando il proprio turno;
9. non fare mai la spesa poco prima dei pasti, o il senso di fame ti guiderà a comprare più di ciò che hai bisogno;
10. vai al supermercato con una lista precisa basata sulle reali necessità della famiglia e commisurata al budget a disposizione.

Buona spesa e…buon risparmio!

 

Sai che esiste finalmente un sistema di Gestione del Tempo studiato apposta per le Donne?! Un metodo per organizzare il LAVORO, la CASA e la FAMIGLIA in modo da avere PIU’ TEMPO PER TE STESSA e per le cose che ami.

Clicca qui per saperne di più

 


Per rimettersi in forma in maniera sana e avere una pelle radiosa è importante mangiare i cibi sani. Scopriamo dunque insieme i gli alimenti che ci aiutano a depurare il nostro corpo e la nostra pelle.

 

L’ACQUA: un vero toccasana per il nostro organismo, attraverso la quale si depura e si rigenera. Ricordate che è importante berne almeno 2 litri al giorno. Ma mi raccomando non esagerate poiché anche un eccesso di acqua nel corpo potrebbe far male, causando infatti una ritenzione idrica.

 

L’OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA: un ingrediente genuino e che combatte l’aumento degli zuccheri e del colesterolo nel sangue.

 

IL POMODORO: un alimento tipicamente mediterraneo e molto utilizzato nella nostra cucina, ha la funzione di proteggere il sistema immunitario e i vasi sanguigni, grazie alla vitamina C di cui è ricco. Inoltre il pomodoro svolge anche un’azione antinfiammatoria e antinvecchiamento.

 

GLI ALIMENTI RICCHI DI FIBRE: le fibre presenti in legumi, frutta, verdura pasta e pane sono davvero fondamentali per la nostra digestione e aiutano a depurare il nostro organismo favorendo la regolarità intestinale.

 

Come avrete visto basta davvero poco per restare in salute e rimettersi in forma. E la vostra dieta come sta proseguendo?