10 Dic

Stevia: Dolcificante dai mille usi, ma Zero Calorie!

Scritto da  |

Il Comitato Permanente della Commissione Europea (Direzione generale Salute e tutela dei consumatori) ha votato l’approvazione del regolamento sugli estratti di Stevia Rebaudiana, affinché tali estratti possano essere impiegati come dolcificanti a livello europeo. 

Dopo anni di diatribe commerciali e impedimenti normativi, ha avuto il via libera la commercializzazione di questa pianta dall’incredibile potere dolcificante, del tutto naturale.

 

La Stevia Rebaudiana proviene dalla zona di confine tra il Paraguay e il Brasile, e appartiene alla famiglia delle Asteracee (la stessa della camomilla, per intenderci, ma anche del tarassaco, del crisantemo, dell’arnica). Cresce in piccoli cespugli che possono raggiungere gli 80 centimetri di altezza. Le sue foglie sono verdi, di forma oblunga, dai bordi seghettati. I fiori della Stevia sono molto piccoli, di colore bianco.

 

Da millenni le popolazioni Guaranì sudamericane conoscono le proprietà di questa pianta, curative oltre che dolcificanti. È stato il botanico svizzero Bertoni a diffondere  la fama della pianta, dopo averne analizzato le caratteristiche e i possibili utilizzi.

 

La Stevia ha diverse proprietà benefiche: le foglie di questa pianta, infatti, sono ricche di principi attivi che sviluppano soprattutto un’azione ipoglicemica, antifungina e ipotensiva. La Stevia regola il glucosio nel sangue, riduce il desiderio di dolci, attenua l’appetito, migliora la digestione, ammorbidisce la pelle, previene le infezioni gengivali e le carie dentarie, proteggendo le mucose del tratto orale.

 

 

Interessante è il principio dolcificante della Stevia: la rebaudioside A (reb A) è la componente che ha maggior potere dolcificante, ma non viene assimilata dall’organismo, e perciò è priva di apporto nutritivo e di calorie, benché il suo potere dolcificante sia da 200 a 300 volte superiore a quello dello zucchero. Molto utile a chi è diabetico, giacché la Stevia non interferisce con il metabolismo dell’insulina.

Inoltre la Stevia è stabile anche ad alte temperature, diversamente dai dolcificanti sintetici, che subiscono degradazioni se usati in cottura o sciolti in bevande calde, e non contiene sostanze cancerogene come il temibile aspartame, presente in molti dolcificanti e nelle gomme da masticare.

 

Ultimamente la Stevia è distribuita da Misura, in confezioni da quaranta bustine del peso di 1,5 grammi l’una.

 

Insomma: un modo alternativo e, soprattutto, completamente naturale di dolcificare la nostra vita.

 

Letto 1976 volte Ultima modifica il Lunedì, 07 Gennaio 2013 14:11
Vota questo articolo
(5 Voti)
Martina Vecchi

È difficilissimo definirmi, ho un carattere confuso e contraddittorio, faticoso da gestire perché spesso impenetrabile. Forse perché sono dei gemelli? Una spada di Damocle che mi accompagna da sempre!

Quel che so è che amo scrivere, tantissimo, e leggere, e camminare e camminare per ore e chilometri. Amo tutta l’arte, sono una persona molto (troppo!) mentale e riflessiva, mi piace la comunicazione, e, ahimè… Lo shopping! Dovrei aprire una succursale perché il mio armadio comincia a scricchiolare…

Non sono una nottambula, amo le serate casalinghe in compagnia di un buon libro o di un film, e del mio orsacchiotto preferito. Sono una coccolona e mi lego profondamente a tutto e tutti, cose, persone, situazioni, profumi. Amo perdermi nella quotidianità delle piccole cose rassicuranti, e questa è la mia vera ambizione, trovare la serenità qui e ora.