Una donna coraggiosa che ha deciso di trarre forza dalla sua malattia. Parliamo della 32enne Beth Whaanga che, dopo aver scoperto di avere un tumore al seno, ha dovuto subire un doppio intervento di mastectomia che le ha portato via i suoi seni. La donna, che nonostante tutto continua a sentirsi viva e soprattutto donna, ha deciso di pubblicare sul suo profilo Facebook (grazie all'aiuto della sua amica fotografa Nadia Masot) degli scatti in cui appare completamente nuda, anzi rivestita delle sole cicatrici dovute ai suoi interventi.

 
 

 

Ciò che appare sconfortante è che diverse decine di suoi amici su Facebook, anziché sostenerla e apprezzare il suo coraggio e la voglia di combattere per vivere, l'hanno criticata e rimossa dalle amicizie virtuali. C'è chi ha sostenuto che tali immagini siano completamente inappropriate o chi ha segnalato addirittura il profilo di Beth.

 

 

 

Nonostante ciò, Beth ha deciso di non cancellare le sue foto e anzi realizzerà nuovi scatti per avviare un progetto ai fini di una campagna di sensibilizzazione per le donne malate. Auguri Beth!

 

 

 

 

 

Era un piccolo fan di tutti i più grandi super-eroi e per questo i suoi genitori hanno deciso di regalargli un funerale al quale fossero presente tutti i suoi idoli.  Parliamo del piccolo Brayden Denton, morto a soli 5 anni a causa del cancro. I suoi genitori hanno deciso che il suo addio fosse una festa, per renderlo felice un'ultima volta. 
 
Colpito da una forma molto aggressiva di tumore, il bambino si è sottoposto a 10 cicli di terapie senza però riuscire a sconfiggere il suo male. Il bimbo adorava i suoi amici super-eroi, soprattutto Spiderman. Aveva visto tutti i suoi film ed, inoltre, era andato anche agli Studios per vederlo dal vivo.
 
 
 
Così sono stati proprio Spiderman, Thor, Hulk, Superman, Iron Man e Batman a portare la bara del piccolo tra le lacrime dei presenti. 
 
La mamma, distrutta, ha dichiarato:
 
"Non gli sarebbe piaciuto vedere tutti in giacca e cravatta. Ho voluto che il suo funerale fosse bello per lui. È stata dura, ma l'ho fatto per il mio Brayden".
 
 

Una triste, ma speranzosa, storia che ci giunge da Carlton. Tom Crawford è un uomo di 63 anni, ora malato di tumore alla prostata, che da 25 anni vive insieme a sua moglie in un bungalow, da sempre però considerato la loro casa. Ora che appunto Tom, malato e giunto a 63 anni, pensava di aver estinto il mutuo stipulato nel 1988, stava però per vedersi portar via la sua casa. Per fortuna un grande gesto di solidarietà ha impedito, almeno per il momento, che Tom e la sua famiglia fossero cacciati di casa. 

Allison Powell, donna inglese di 48 anni, da qualche mese aveva notato che il suo cane le rivolgeva delle attenzioni particolari al seno sinistro. Il suo fedele amico a 4 zampe, infatti, le sfregava ripetutamente il muso proprio nello stesso punto, tanto da indurre Allison a fare una visita. Ebbene, alla donna è stato diagnosticato un cancro alla mammella in stadio precoce, tanto da dover subire immediatamente una doppia mastectomia. Parlando del suo amico labrador la donna ha detto:

Ha deciso di morire il 1 novembre, Brittany Maynard, una ragazza californiana di 29 anni, alla quale è stato diagnosticato un cancro al cervello che non le dà speranze di sopravvivenza. Decidere di morire in così giovane età, per non soffrire e protrarre il dolore ancora per diversi mesi: questa la coraggiosa scelta che ha investito la vita di questa radiosa ragazza, ormai arrivata ai suoi ultimi giorni di vita.