02 Mar

I sapori di Liila. Nel menu anche crocchette e snack veg per gli amici a 4 zampe

Scritto da  |

Il ristorante Vegano per tutti, animali compresi. 

Quel giorno ero stata invitata a pranzo. Come il solito, sono uscita da casa all’ultimo minuto e in più, lungo la strada, un rallentamento mi ha fatto perdere altro tempo. Miseria! Non volevo arrivare troppo tardi. Ho iniziato ad agitarmi un pochino ma, improvvisamente, la fortuna mi si è seduta accanto, ribaltando l’intera situazione. Una strada a scorrimento veloce, della quale ignoravo l’esistenza, ha accelerato magicamente il mio passo e poi, arrivata a Mentana, ho trovato parcheggio a pochi metri dal delizioso ristorantino I Sapori di Liila. Alimentazione, Amore, Armonia sono le parole che si leggono sulla porta d’ingresso e ti danno il benvenuto. Un buon inizio, mi sono detta contenta, mentre suonavo il campanello. Liila, nome che in sanscrito vuol dire gioco divino, è apparsa dalla cucina sorridendo. Ha aperto la porta e con estrema cortesia mi ha invitato a entrare. L’ambiente è notevolmente curato, ben rifinito e piccolino. Inizio a capire, ma già era un sospetto, che più questi posti sono piccoli e più è facile che abbiano dentro tante sorprese meravigliose. Una di queste sorprese è lei, Liila, la proprietaria, vegan-chef, insegnante di yoga, amante degli animali e persona caratterizzata da una spiccata sensibilità, per tutto. E’ un piacere ascoltarla, mentre comincia a propormi degli squisiti e abbondanti assaggi della sua cucina. Qui si mangia solo vegano. Tutte le verdure, rigorosamente bio e di stagione, sono reperite a km 0. Il resto arriva da fornitori più grandi, sparsi in tutta Italia, e conosciuti personalmente. Come vegan-chef, naturopata e specializzata in alimentazione naturale, Liila immagina, inventa e crea i suoi particolari piatti, facendoli poi ruotare su un menu fisso, a 25.00 euro, che cambia due volte a settimana. E, per evitare di portare in tavola le pietanze della volta prima, ha un registro, dove segna il nome di tutti i suoi ospiti e quello che hanno mangiato: “Quando tornano a trovarmi, mi fa piacere suggerire piatti nuovi che ancora non hanno assaggiato”. E’ necessario prenotare il tavolo, sia per pranzo sia per cena, ma se vi trovate a camminare da quelli parti per l’ora del tè o volete sorseggiare una buona e sorprendente tisana, come il fiore del tè, detto anche amore a prima vista, con piacere, ad accogliervi, troverete di certo un amichevole sorriso. Ah! Quasi dimenticavo. Nel menu vegano di Liila, ci sono anche due voci specifiche: crocchette e snack a forma di osso per gli amici a 4 zampe. Ad averlo saputo prima, avrei portato con me Smaller, uno dei miei cani; fa niente, sarà per la prossima volta.

Liila mi ha fatto assaggiare molte cose, tutte buone e saporite. Tra queste, una in particolare mi ha reso felice:

il MUFFIN DI PATATE E CAVOLFIORE.

 

muffin-patate-cavolfiore

 

 

Questa è la ricetta:
Ingredienti x 4 persone:
 300 gr di patate
 300 gr di cavolfiore
 ½ carota
 1 gambo di sedano
 Olio
 Sale
 1 cucchiaio di pangrattato
 1 cucchiaio di lievito in scaglie

Preparazione

Cuocere a vapore (o lessare) le patate.
Mettere in un tegame il cavolfiore con la carota e il sedano, tutto tagliato a pezzetti. Aggiungere un cucchiaio di olio, sale, ½ bicchiere d’acqua e cuocere con il coperchio a fuoco medio fin quando il cavolfiore non è ben cotto.
Schiacciare e condire le patate con olio e sale, unirle al cavolfiore schiacciato anch’esso con la forchetta.
Unire il pangrattato con il lievito in scaglie.
Ungere con olio delle formine per muffin, spolverarle con il composto di pangrattato e lievito e riempirle con il composto di patate e cavolfiore.
Cuocere nel forno a 200° fino quando non si forma sopra la crosticina.
Togliere poi le formine dal forno e solo quando si sono raffreddate un po’, altrimenti non mantengono bene la forma e rimangono attaccate al contenitore, svuotarle e disporre i muffin sui piatti da portata.

 

Scopri tutti i Locali VEGetariANI

 

Letto 2671 volte Ultima modifica il Venerdì, 01 Marzo 2013 15:07
Vota questo articolo
(6 Voti)
Alessandra Verducci

Nata a Roma, è regista e autrice televisiva e teatrale. Ha lavorato anche nella redazione del telegiornale "Dentro la Notizia" e dei programmi Anni ’80; "Miti, Mode e Rock'n Roll" e "Accadde Domani". Ha scritto e messo in scena un monologo dedicato a Gino Paoli, realizzato reportages per RAI 1 e vari documentari industriali.

Nel 2011 ha pubblicato con Edizioni Progetto Cultura il libro "Dietro il buio" una fiaba che prosegue ed evolve in "Chiron nel regno di Darkan" il secondo libro pubblicato a dicembre 2012.