Una ricetta facile e gustosa 

Una torta salva faccia e salva linea: facilissima e rapidissima da preparare (a prova di scimmia, garantito!) e… incredibilmente povera di ingredienti! Una vecchia ricetta della nonna, davvero la torta passepartout da proporre in qualunque occasione, golosissima e… L’ideale per coccolarci e scacciare i brutti pensieri!
Ingredienti:
- 350 g farina 00;
- 300 g zucchero semolato;
- 100 g cacao amaro;
- buccia grattugiata di un’arancia;
- aroma all’arancia a piacere (io uso il Cointreau, il liquore all’arancia, per enfatizzare la nota di fondo!);
- latte quanto basta per rendere l’impasto morbido;
- 1 bustina di lievito

 


Preparazione:
In una terrina mescoliamo per bene farina, zucchero, cacao e lievito. Aggiungiamo il latte a filo fino a quando otterremo la consistenza desiderata; aggiungere la buccia d’arancia e, facoltativamente, l’aroma o il liquore. Continuiamo a mescolare per ottenere un impasto morbido e privo di grumi. Versiamo il composto in una terrina imburrata (tonda, rettangolare, o nella teglia per la ciambella) e inforniamo a 180° per una trentina di minuti.

 

 

Il bello di questa torta:
- niente uova, olio, burro, nessun grasso, ed è spaziale!
- è un impasto base semplicissimo che si presta a numerose varianti: amarene e succo di amarena in luogo dell’arancia, liquore alla fragola, è un’ottima torta anche da farcire con panna e fragole. Io recentemente ho aggiunto, oltre alla buccia d’arancia, qualche cioccolatino fondente tritato… Mamma mia che goduria!

 

Scopri le altre ricette...

 

Letto 3059 volte Ultima modifica il Lunedì, 04 Febbraio 2013 15:54
Vota questo articolo
(4 Voti)
Martina Vecchi

È difficilissimo definirmi, ho un carattere confuso e contraddittorio, faticoso da gestire perché spesso impenetrabile. Forse perché sono dei gemelli? Una spada di Damocle che mi accompagna da sempre!

Quel che so è che amo scrivere, tantissimo, e leggere, e camminare e camminare per ore e chilometri. Amo tutta l’arte, sono una persona molto (troppo!) mentale e riflessiva, mi piace la comunicazione, e, ahimè… Lo shopping! Dovrei aprire una succursale perché il mio armadio comincia a scricchiolare…

Non sono una nottambula, amo le serate casalinghe in compagnia di un buon libro o di un film, e del mio orsacchiotto preferito. Sono una coccolona e mi lego profondamente a tutto e tutti, cose, persone, situazioni, profumi. Amo perdermi nella quotidianità delle piccole cose rassicuranti, e questa è la mia vera ambizione, trovare la serenità qui e ora.