Deborah Celauro

Deborah Celauro

Parlare di se stessi non è affatto facile, soprattutto quando si cerca di mettere tutto in poche righe.

Inizierei da quello che ritengo la mia missione, la mia meta e il mio continuo viaggio: sono una mamma di quasi 37 anni di 4 pazzi scatenati. Non nego che da ragazzina mai avrei pensato di diventare madre e tantomeno di 4, ma dall’istante che presi in braccio la mia prima figlia ho soperto un universo parallelo e che nulla per me era più bello che essere madre.

Amo molto la musica,leggere e creare cose, ho una passione per i colori, tempere matite pennarelli etc, scrivere è sempre stato un mezzo per esprimermi a pieno, mettendo a nudo tutto ciò che provo.

Amo il confronto, quando costruttivo, condividere e scambiare idee e opinioni 

In medicina è utilizzata per le sue note capacità di diminuire il gonfiore addominale e per le proprietà disinfettanti, battericide e cicatrizzanti. 

Ottima come remineralizzante, grazie alla presenza nella stessa di silice, magnesio, ferro e calcio, alcuni la considerano anche un’importante detossificante, capace di catturare sostanze dannose per l’organismo.
Secondo l’ossidazione del ferro, l'argilla può avere diverse tonalità di colore:


Argilla verde contiene il 50% di silice e il 14% di alluminio, possiede un ph leggermente alcalino, spesso utilizzata per liberare i tessuti dalle tossine.


Argilla bianca è utilizzata normalmente su tutto il corpo per esfoliare la cute e se utilizzata in maniera costante, attenua le smagliature.


La colorazione dell'argilla rossa è dovuta alla presenza di ferro rosso, indicata per stimolare la circolazione sanguigna.


L’argilla grigia deve il suo colore all'alta percentuale di silice, fino al 60%, ottimo drenante e rassodante.


Argilla gialla invece stimola la rigenerazione dei tessuti connettivi e mantiene gli organi interni puliti.

 

 


Nella cosmesi l'argilla, è spesso usata per produrre prodotti per uso esterno come anticellulite, maschera, cataplasmi.
Sia dalle estetiste, nei saloni di bellezza, che nelle spa le maschere all'argilla sono le più richieste per risolvere gli inestetismi della pelle e anche come antirughe: molte donne non più giovanissime richiedono la maschera d’argilla ad azione anti-età.
Sin da ragazzina uso per la pelle del viso e corpo fare impacchi di argilla: mi è stata utile per eliminare l’acne quando da ragazzina sono spuntati i primi brufoletti sul viso o le impurità di vario genere.
Non c’è bisogno di andare da un estetista, basta acquistare in un’erboristeria a prezzo direi molto più contenuto, una confezione di argilla, solitamente venduta in buste abbastanza grandi, a 250-500 grammi, che permette di essere utilizzata per più maschere viso o corpo.
Prima di preparare la maschera però bisogna anche munirsi di un contenitore di plastica grande e di un cucchiaio di plastica: quelli di metallo non vanno usati perché alterano il prodotto e potrebbero vanificare l’azione curativa ed estetica della maschera.
A questo punto basta mescolare l’argilla in polvere con dell’acqua, lasciare poi riposare 15-20 minuti e poi si può tranquillamente mettere sulla pelle.
Bisogna solo fare attenzione che la crema di argilla ottenuta non sia né troppo densa e corposa, né troppo fluida, deve essere un composto liscio e di facile applicazione. La maschera all'argilla va poi tolta non appena il prodotto si secca con della semplice acqua.
Provatela, fa davvero benissimo.

 

Scopri gli altri consigli di bellezza

 

Il ciclo delle emozioni. 

Stanca chiudi gli occhi e ti sembra di aver vissuto mille vite, credi ormai di aver dato tutto: il meglio e il peggio di te.
Per l’ennesima volta nella nostra testa parte il pensiero che depositare le armi della battaglia e attendere la fine sia l’unica cosa da fare, come se la vita stessa ci stesse insegnando, plasmandoci a suo volere e piacere, che per noi in questo mondo non c’è posto.
Nulla scalda la nostra anima, è un immenso blocco di ghiaccio.
Gli occhi spenti, il sorriso finto davanti a tutti per non sentirsi dare della depressa cronica, le spalle curve.
Si va avanti così per giorni e giorni come in un tunnel: poi, come in uno di quegli inverni particolarmente rigidi e cupi arriva finalmente quel giorno …un giorno speciale che ha racchiuso in se quel dolce richiamo al risveglio, una sorta di primavera dell’anima...
Tutto appare diverso: quel profumo d’aria nuova che prima non sentivamo, nel cuore un calore tiepido di luce, come un sole, che rischiara tutto: la vita sta bussando nuovamente.
Sembrerà banale eppure e così, nel pieno del tuo inverno interiore arriva sempre nuovamente la luce: basta poco, davvero poco…una canzone ascoltata per caso alla radio, un libro acquistato solo per la bella copertina, il visetto di un bimbo appena nato, un nuovo amore, una chiacchierata su FB con quella persona che mai si pensava di conoscere nella vita, una frase su un cartellone vista dal bus mentre già stanche andiamo al lavoro, un gesto, un cane, un fiore visto nascere dall’asfalto…

 

combattere-depressione


Un risveglio mandato proprio da quella vita che sembra sempre pronta a toglierci la felicità, come se dovessimo essere puniti per il solo motivo di aver pensato anche solo per un micro istante di aver toccato con un dito la felicità… ma poi sempre lei… ce la riporta …
Accade sempre così, mille primavere e mille inverni della nostra vita si alternano in noi … un po’ come nei video games, livelli sempre più difficili da affrontare e a ogni livello acquistiamo armi nuove, sempre più potenti per arrivare alla fine del gioco vincenti.
Mai arrendersi e permettere al gioco di vincere, mai arrendersi agli inverni dell’anima e far vincere quegli ostacoli che si pongono davanti a noi, ma andiamo sempre avanti, come una sfida, e alla fine arriveremo a essere sempre più forti e più consapevoli della vita e di noi stessi.

 

Potrebbe interessarti pure: Impariamo a parlare dei nostri problemi

 

Come ogni buona mamma alle prime armi anch’io mi sono trovata in situazioni, sporadiche fortunatamente, di piccole emergenze domestiche: si sa, i bambini sono capaci di farsi male anche stando fermi a guardarsi la televisione… e ogni volta le mamme invecchiano di dieci anni!

Vivono tutto con molta ansia e le più sensibili vanno in completo panico, in realtà bisognerebbe essere molto calme, tranquille, cercando sempre di rassicurare il bimbo e con l’aiuto di qualche buon prodotto naturale da tenere in casa e sempre e comunque a portata di mano, in meno di un minuto tutto è passato… il nostro bimbo sarà nuovamente pronto a correre e giocare.


Quando il vostro bimbo inizia a gattonare, oppure esplora già di corsa la vostra casa, può succedere che, all’improvviso, possiate sentire un bel botto seguito da un sonoro pianto ed eccolo là, seduto per terra con la manina alla testa.
La soluzione a tutti i botti che potrà dare, e senza dubbio la pomata all’arnia, rimedio super per alleviare il dolore ed evitare la formazione di lividoni: si applica con un leggero massaggio sulla parte che il bimbo ha battuto e poi ovviamente… un enorme bacione e tante tante tante coccole e sul visetto tornerà il sorriso.


Un altro problemone, che tutte le mamme passano, è legato ai dentini: il nostro bimbetto sarà spesso con le lacrime agli occhi e guardandolo in bocca si potrà osservare che ha le gengivine arrossate.
In farmacia esistono diversi tipi di prodotti, dalle paste gengivali al miele rosato, ma io vorrei suggerirvi questo balsamo gengivale della Weleda, eccezionale e soprattutto naturale.
Ha un gusto gradevole e un potere disinfiammante molto elevato adatto ai piccoli, ma anche alle nonne e volendo anche ai genitori se hanno delle infiammazioni. E' stato un prodotto che mi ha salvato in molte situazioni e ve lo consiglio vivamente.

 

 

 


Nel periodo estivo per via del caldo e della sudorazione possiamo incappare invece in un’irritazione da pannolino e trovarsi di fronte ad un sederino rosso che solo allo sfioramento fa strillare il piccolo, non è piacevole e spesso non si sa cosa fare… io ho utilizzato una crema alla calendula della Weleda, utile a ogni cambio pannolino, sia per evitare le irritazioni sia per aiutare la pelle a ritrovare il suo stato di normalità.


Il gel di aloe vera, freschissimo e ottenuto direttamente dalla foglia di una pianta di aloe vera, invece è di grandissimo aiuto nel caso si siano procurati delle ustioni, ovviamente di piccole dimensioni… inutile dire che in caso contrario bisogna correre subito al pronto soccorso.

 

Potrebbe interessarti anche: Dermatite da pannolino

 

Dopo un periodo trascorso al mare sotto il sole, oppure in un periodo di forte stress psico-fisico o con l'affacciarsi di nuove stagioni, può capitare più spesso di quel che si pensi di avere una perdita eccessiva di capelli, di conseguenza anche la cute del cuoio capelluto appare particolarmente secca o di colore spento.

Con trattamenti professionali o rimedi casalinghi, conviene correre al più presto ai ripari.

Si sa che i nostri capelli sono un ottimo biglietto da visita e ci amiamo molto di più quando sono morbidi e splendenti.


Cominciamo col lavaggio, con sostanze emollienti e nutrienti, con oli e sostanze naturali e delicate, ma soprattutto mirate.

 


Ottimi sono i nuovi olio-shampoo che non solo sono molto delicati e nutrienti, ma soprattutto molto meno aggressivi con la nostra cute che spesso con trattamenti troppo forti viene aggredita e si disidrata causandoci fastidiosi pruriti e piccoli episodi di forfora. Ottimi da non dimenticare prima della piega anche i cristalli liquidi che aiutano il capello a non rovinarsi troppo col calore del phon e lo nutrono in profondità.
Se siamo molto disperate, è preferibile un trattamento interno, nel caso il nostro stress ci consumi, o ci vieti di assimilare sostanze nutritive importanti, per una buona salute del capello si trovano in erboristeria e farmacia molti prodotti in capsule.

Molto importanti per la loro salute sono il Ferro, la vitamina A, tutto il complesso di vitamine B, Zinco, Zolfo, Rame, Selenio da non far mancare cereali integrali e proteine.
Spiegazioni più approfondite sulla struttura del capello e di una buona dieta potete trovarle qui

 

Clicca qui per leggere: Coccole di bellezza per i nostri capelli