Chi di noi non ha mai almeno una volta nella vita espresso questo desiderio. Purtroppo ci troviamo in un momento socio-economico difficile, che non facilita questo passo: non a caso siamo stati definiti in passato "bamboccioni", o sbaglio?!?
Al che bisogna aggirare l’ostacolo, trovare il giusto compromesso tra le nostre esigenze/possibilità e ciò che il mercato/società ci offre.
Se non si è interessati ad affittare stanze o posti letto, che ci vedono costretti a condividere lo spazio della propria intimità con persone (probabilmente) sconosciute, si può optare per un LOFT. È "open space", uno spazio unico (precedentemente ad uso ufficio) e adattato ad uso abitativo: di piccole dimensioni, ma dal prezzo, se si cerca bene, economico e vicino alle nostre esigenze.
Navigando in rete ho notato la possibilità buona sia di un affitto (dai 500 ai 1000 euro) sia di acquisto (a partire da 130.000 euro), ovviamente i costi variano in base al quartiere e alla "tipologia" della casa. È possibile però trovare prezzi vantaggiosi anche in pieno centro: per esempio qui a Roma è possibile trovarne a prezzi convenienti sia a Rione Monti (dietro via dei Fori Imperiali) sia a via della Lungara (Trastevere).
E per quanto riguarda l’arredamento? Niente paura, Ikea ci insegna che anche una casa di 40 mq può essere fornita di ogni comodità: vi sarà capitato di vedere all’interno degli store "le case in miniatura" arredate con tutto il necessario dagli architetti del marchio svedese. Ebbene voi dovrete essere ispirati allo stesso modo. L’ingegno è la parola chiave.
Magari, se i soffitti alti ce lo permettono, possiamo optare per un soppalco, da adibire come stanza da letto o come studio; l’angolo cottura è la soluzione migliore per far confluire in un unico spazio due ambienti fondamentali della casa, la cucina e il salotto, punti di ritrovo e di condivisione.

 


Inoltre per dare un’illusione di spazi più ampi, possiamo aiutarci con la tinteggiatura delle pareti e lo sfruttamento della luce naturale: colori chiari e brillanti amplificheranno la percezione dello spazio.
Al contempo, possiamo utilizzare le tinture dai colori più sgargianti per delineare gli spazi all’interno dell’open space, così da guadagnare mq, sfruttando un escamotage utile a diminuire l’utilizzo di mobili "ingombranti".
Il loft permette alla nostra fantasia di viaggiare, di esprimersi liberamente senza freni.
Quindi se sentite il bisogno di indipendenza, di libertà cosa aspettate?

Cercate il vostro loft su misura.

 

Potrebbe interessarti anche: Il colore giusto per le pareti di casa

 

Colori accesi o tonalità più cupe? La tendenza estate 2013 per il look delle unghie prevede l'alternanza di queste diverse tinte di smalto e quindi, la scelta di rivolgersi a un marchio che ha il pregio di offrire prodotti di qualità ma low cost, aumenta la possibilità di ampliare la gamma dei colori preferiti.
Gli smalti kiko, per esempio, rispondono ottimamente a queste esigenze con costi veramente accattivanti che oscillano da un minimo di 1,90 euro ai 3,90 euro a flaconcino, con punte fino ai 4,90 euro per i tipi i curativi. La scelta di colori è vastissima e, forse, questo è un po' disorientante e obbliga a lunghe permanenze davanti agli scaffali. Sono tutti belli quindi, se non si è già affezionati a un colore, la scelta tra una tinta e l'altra è difficile e si rischia di acquistarli tutti!
Volendo fare una selezione dei colori per dare un piccolo aiuto ai più indecisi vediamo le tinte più glamour per l'estate 2013.
L'innovativa collezione Mirror Nail Laquer, estremamente brillante e luminosa, è formulata con un finish metallizzato. Una volta spennellato lo smalto, le unghie acquisteranno un effetto specchiato particolarmente trendy, in particolare usando la tonalità 616, classico argento, oppure il prezioso verde smeraldo proposto dal 625, la sensuale lavanda del 620 o un anticonformistico verde lime dei flaconcini del 627.
Chi invece predilige l'effetto opaco può orientarsi sulla linea Sugar Mat , proposta sia nella versione con tinte cremy sia in quella dalle tonalità perlate e che, quindi, è in grado di soddisfare le esigenze di tutte. Le colorazioni particolarmente interessanti si orientano sul nero acceso da pagliuzze dorate del 646, sul sorprendente blu marino del 644, sul fresco verde menta del 636 e sul 639, color mandarino. In più è disponibile un'intera gamma di gialli solari, ideali per la mattina in spiaggia o di disparate tonalità di arancioni, dall'albicocca al salmone.

 

 

Smalti-kiko-colori-estate

 


Tutte le diverse nuance hanno il pregio di essere suddivise a seconda delle tonalità e gli smalti si stendono con grande facilità e hanno una buona tenuta nel tempo.
In questa stagione estiva in cui le mani tornano prepotentemente in primo piano e diventano arma di seduzione, Kiko ha pensato anche a chi predilige il genere più classico con delicate sfumature di rosa, dal chiaro perlato fino a un più deciso geranio. E poi, naturalmente, gli intramontabili rossi.
Chi ha il problema delle unghie fragili può combinare un look di tendenza con un'azione indurente e la brillantezza fortemente laccata di questo smalto diverso da tutti gli altri grazie alla sua texture in gel. Addio dunque agli indurenti di un tempo, trasparenti o di un triste rosa opaco e via libera a una tavolozza di colori.
Comunque, dato che non possono esserci unghie belle se non ci sono unghie sane, Kiko propone anche delle basi curative, sia rinforzanti per combattere le unghie che si spezzano, sia sempre fortificanti ma anche con l'aggiunta di un effetto lisciante, che rende uniforme la superficie dell'unghia rivestendola con un film protettivo che ne esalta la brillantezza.
La linea curativa prevede anche un esfoliante gel alla fragola per eliminare le antiestetiche cuticole.
Anche tutti questi prodotti, indispensabili per la salute delle unghie e il fascino delle mani, non tradiscono sul prezzo continuando, con i loro 4,50 euro, a mantenersi nell'area della cosmetica low cost.
Probabilmente proprio questo connubio tra prezzi decisamente contenuti, attenzione a un'estesa gamma di problematiche delle unghie, ampia scelta di tonalità, tutte innovative e accattivanti e, soprattutto, qualità e stendibilità hanno reso gli smalti kiko rapidamente celebri e ricercati dalle signore che si divertono, con ben poca spesa, a sfoggiarne sempre uno diverso.
Ormai è quasi diventata una gara a chi indossa lo smalto Kiko più sorprendente e intonato all'abito e all'occasione!

 

Ti interesserà pure: Make Up estate 2013 Verde smeraldo

 

Estate non può che far rima con colore. Vale per gli abiti e per gli accessori, ma anche per le unghie: guai a tenerle al naturale, men che meno nella bella stagione, quando finalmente si può osare e dare libero sfogo all'estro e alla creatività. Quindi, meglio che corriate in profumeria a fare incetta di smalti dalle mille tonalità. Di quelli della linea Lasting Color Pupa, per esempio. Una gamma che include oltre cento colori, a riprova del fatto che una volta che vi troverete dinanzi all'espositore non avrete che l'imbarazzo della scelta. Ciascuno di essi vi sorprenderà, tanto sono brillanti e pigmentati. E se selezionarne una manciata - magari si potesse acquistarli tutti! - sarà un'impresa, niente paura: guardatevi attorno e lasciatevi ispirare dalla natura. Quali colori non dovrebbero mancare nel vostro beauty case estivo? Semplice. Il giallo quasi accecante del caldo sole estivo (506 fluo yellow), l'azzurro del mare (715 ocean blue), il verde intenso del lime (716 green lime), il rosa (308 fluo pink) e l'arancione dei fiori che sono sbocciati in ogni dove (515 spicy orange). Va bene tutto, a patto che sia vivace e meravigliosamente sbarazzino. Esattamente, quindi, come gli smalti che sono il cavallo di battaglia della collezione del marchio made in Italy (leggi anche la Collezione 50 Dreams). Se hanno fatto impazzire tutte le beauty addict, d'altronde, un motivo ci sarà. L'ampia scelta di colori a disposizione delle clienti non è che il primo di una lunga serie. A rendere questi smalti assolutamente unici nel loro genere sono anche la resa e l'eccellente tenuta. Ma procediamo con ordine. Punto di forza dei Lasting Color di casa Pupa è certamente l'applicatore. Avete presente quanto sia difficile stendere il colore in maniera omogenea quando il pennellino è eccessivamente largo o, al contrario, troppo stretto? Ecco, Pupa ha pensato a una via di mezzo per andare incontro alle sue clienti più esigenti: ha così ideato un applicatore semirigido e di grandezza regolare che aprendosi a ventaglio agevola, e non poco, la fase di stesura dello smalto. Il tutto per un risultato eccellente e impeccabile, nonché per ottimizzare i tempi. Sin dalla prima passata, infatti, vi accorgerete dell'ottima coprenza di questi smalti: la consistenza che li caratterizza - non sono né troppo densi, né troppo liquidi - fa sì che già una sola mano di smalto sia sufficiente per ottenere l'effetto desiderato. Quindi, non dovrete star lì a fare su e giù nel tentativo di rendere il colore quanto più omogeneo possibile: e neanche star ferme per troppo tempo, dal momento che questi smalti tendono ad asciugarsi davvero molto velocemente, per la gioia di tutte le donne.

 

Colore-smalto-pupa-estate

 

La brillantezza, poi, vi sorprenderà. Sia quelli della linea tradizionale che quelli in edizione gel hanno difatti un gradevole effetto laccato, lucido al punto giusto. Ideale, insomma, per brillare sotto la luce del sole. Gli smalti opachi, perciò, è meglio conservarli al fresco e utilizzarli d'inverno, quando meglio potranno adattarsi al grigiore delle brutte giornate.

Il discorso relativo alla durata dei Lasting Color merita un capitolo a parte: difficile che si scheggino, o che perdano brillantezza nel giro di poche ore. O, ancor peggio, che vengano via da sé. Sarete voi a decidere quando rimuoverlo, perché resistente com'è non si creperà o scorticherà come , ahinoi, capita fin troppo spesso. Ora, quindi, non vi resta che selezionare i colori che fanno al caso vostro e che meglio rispecchiano la vostra personalità. Cosa preferite? Un finish perlato, magari arricchito da qualche glitter, o un colore pieno, intenso e brillante? A voi l'ardua scelta. Il prezzo di ognuno degli oltre cento smalti che compongono l'ampia collezione degli smalti Lasting Color di Pupa si aggira intorno ai 5 euro e 95 centesimo per 5 ml di prodotto: questo l'unico svantaggio di questo valido prodotto, che costa quasi il doppio di altri "fratelli" molto simili in commercio. Un altro consiglio? Per un risultato migliore e ancor più duraturo, premuratevi di applicare sia una base trasparente, prima della stesura vera e propria, che un toap coat in superficie una volta che si sarà asciugato: lo smalto sarà così protetto da una pellicola a prova di graffi. Provare per credere!

 

Ti interesserà pure: Gli smalti Kiko per l'estate

 

La stanza dei nostri bimbetti non è solo un posto dove dormire, ma anche il loro mondo, un rifugio per la fantasia dove creare giochi in cui si sentono cavalieri o principesse, dove poter giocare con i loro amichetti scatenandosi con macchine e bambole o per stare tranquilli, magari in compagnia di mamma e papà e delle loro bellissime coccole.

Proprio per questo la scelta delle tonalità da usare per tinteggiare le pareti della cameretta del nostro bimbo dev’essere presa con estrema riflessione tenendo presente non solo i colori ma anche la scelta delle vernici da usare: per esempio, anche se hanno un prezzo leggermente più elevato, quelle ecologiche sono sicuramente le migliori, non inquinano, sono inodori e non creano allergie.
Per i colori, quelli pastello sono sicuramente i più appropriati perché rendono l’ambiente rilassante favorendo quindi anche il riposo dei nostri piccoli angioletti.
Le tonalità scelte dai genitori da sempre sono il rosa per le femminucce e l’azzurro che evoca il cielo e il mare per i maschietti, ma perché non dare spazio anche al giallino o a un arancione chiarissimo? Bellissimi sono anche il verde acqua o il lilla.
Un’idea molto carina, se si ha voglia di un ambiente più creativo, è quella di ricreare sulle pareti una sorta di arcobaleno o un insieme di macchie colorate, un po’ come se fossero degli schizzi di colore.

 

idee-camera-bimba


Se poi siamo bravi a disegnare potremmo provare a ricreare immagini dolci e tenerelle, come fiorellini, cuoricini o angioletti dai tratti semplici, e se l’uso della matita non è il nostro forte, possiamo scegliere gli stencil o l’uso degli adesivi da muro.
In commercio ne troviamo tantissimi facilissimi da usare e di diverse misure, ideali sia per una cameretta per maschietti con immagini di trenini buffi o macchinine super veloci, che per quella delle femminucce con le principessine della Disney o fiorellini dolcissimi.
Anche gli adesivi luminosi sono molto apprezzati dai bimbi, quando la mamma spegne la luce e nel buio della cameretta prendono vita accendendosi: bellissimi sono le stelline che se messe sul soffitto andranno a ricreare un bellissimo cielo stellato.
Assolutamente da evitare invece sono i colori dai toni scuri o accesi come il rosso che crea invece tensione e disturba il sonno.
Anche il bianco che è un colore estremamente freddo un po’ troppo neutro e poco adatto a un ambiente per bambini che hanno bisogno invece di colore e armonia.

 

Potrebbe interessarti pure: Il colore giusto per le pareti di casa


Fin da piccola, sono stata appassionata dell’arte che ci consegna all’infinito e ferma il tempo in un attimo. L’arte è straordinaria perché è in grado di catturare e plasmare le caratteristiche di una persona per realizzarne qualcosa di irripetibile; proprio per questo da adolescente analizzavo la complessità del corpo femminile per valorizzarlo con la meticolosa creazione di un prezioso abito. Tutta passione nata dal colore, il dono più grande per iniziare a sognare proprio come avviene nella pittura paziente dell’artista che dipinge usando la corposità dei colori brillanti sulla tela bianca. Negli anni con le tecniche artistiche sperimentate ho scoperto la “poeticità” dell’acquerello che trasforma il dono del cromatismo puro in infinite possibilità anche se necessita di una buonissima manualità. Studiando moda a scuola usai anche i “Pantoni” professionali ma preferivo le sfumature cromatiche ottenute usando più tecniche contemporaneamente: dalle tempere alla china, passando per carboncini, gessetti e pastelli a cera. Tutto è iniziato così!

Ho scoperto da poco un’artista bravissima che mi ha colpito per le sue opere oniriche e intimiste: Cate Parr. E’ un’illustratrice di moda che riesce a plasmare i tratti somatici della donna e a catturare sguardi creando originali icone pronte per essere desiderate sulle copertine delle riviste di moda (ad Es. Vogue). Nata in Inghilterra ma vive in California, tutto il suo lavoro creativo di sintesi si snoda tra colore e forma: incredibilmente immediato il risultato, lei riesce a rendere, attraverso pochissime sfumature, i lineamenti del volto, delle labbra, dei capelli; i suoi ritratti femminili trasfigurano sensualità nella trasparenza delle sue pennellate impalpabili che sembrano sfiorare la tela accarezzandola.

 

cate-parr

 

Le sue opere sono intrise di una bellezza innata, come se fossero sempre esistite da qualche parte, nell’universo e lei le abbia soltanto svelate rendendole incantevoli plasmandole attraverso i colori che, sapientemente, prendono vita nelle sue mani come se emergessero da un sogno dominato da infinite tonalità di rosa, lilla, viola, blu, verde, arancio, che sfumati “animano” inconsciamente forse anche tutti i nostri desideri.
Cercate tutte le sue creazioni, ne vale davvero la pena! Info: https://www.cateparr.com/

 

Ti interesserà pure: Il Bacio di Klimt. Un'opera che cattura i sensi