Uno strumento essenziale nel make up di ogni donna che si rispetti è sicuramente il pennello da sfumatura, capace di aiutare a realizzare un trucco di precisione come quello dei maggiori make up artists.

 

pennello-da-sfumatura

 

Due delle caratteristiche principali che ci aiutano a distinguere un pennello da sfumatura sono:

 

1. Le setole disposte circolarmente: in modo da formare un cerchio pieno di setole. 

2. Le setole larghe: devono essere ampie e morbide, ma non troppo ammassate e strette in modo da distribuire il colore del cosmetico in maniera regolare e uniforme.

 

Esistono diverse tipologie di pennelli da sfumatura. Vediamole insieme.

Classico. In tale pennello la base da dove partono sia la setola che la punta sono allineate, in modo da ottenere sfumature di media intensità. questo permette di utilizzare il pennello con molta facilità e di ottenere sfumature di media intensità. 

Punta bombata: La base appare più ristretta rispetto alla punta del pennello, che è bombata. Questo pennello in genere permette di ottenere una sfumatura molto leggera. In genere, avendo una punta così ampia, tale pennello risulta indicato per ottenere sfumature sulla palpebra fissa, qualora essa sia abbastanza ampia. 

 

Punta sottile. Sicuramente di precisione, consente di realizzare delle applicazioni di colore precise e sfumate giocando con diverse tonalità di colore, senza uscire dall’area della palpebra mobile. Si possono creare delle sfumature naturali utilizzando un pennello classico con il quale stendere un ombretto nocciola sulla piega e la palpebra fissa e dare poi profondità all’occhio con un ombretto nero o marrone e da stendere con un pennello da sfumatura a punta bombata.

Allungato. Sono pennelli morbidi dalla forma allungata realizzati apposta per agire direttamente sulla piega dell’occhio, preferibilmente scuri in modo da dare maggiore profondità allo sguardo.

 

Se in genere, amiche, siamo solite acquistare per il trucco in primis pennelli piatti o da sfumatura, è pur vero che il pennello angolato, sebbene meno conosciuto, può salvarci da sicuri pasticci e aiutarci a realizzare un trucco di gran qualità. Dopo avervi parlato del pennello da sfumatura, ci concentriamo ora su quello angolato e sui possibili utilizzi. 

 

Uno dei suoi usi principali è quello di aiutarci a stendere l'eye-liner in gel seguendo in maniera perfetta la rotondità dell'occhio, permettendo di creare una linea più precisa. Bisogna intingere la punta del pennello nel barattolino dell'eye-liner e tamponare poi il pennello sul dorso della mano. Ciò per evitare che gli eccessi del prodotto finiscano sulle palpebre. Procedete poi all'applicazione.

 

In secondo luogo tale pennello angolato può essere utilizzato per stendere l'ombretto in modo da creare delle righe precise sull'occhio simili a quelle di una matita. In tal modo non sempre vi servirà la matita di un preciso colore, ma basterà che riusciate a stendere l'ombretto di un certo colore con il vostro pennello angolato. Se l’ombretto si presenta come poco scrivente occorre passare prima una riga di matita nera sull'occhio ed il gioco è fatto. Idem per la palpebra inferiore. 

 

 

 

Oggi vi mostro tante belle novità di E.L.F, brand low cost che in molte sicuramente conoscete. Arriva la primavera e con lei anche tanti nuovi prodotti make up: Illuminating Palette, Contouring Palette, Contouring Brush, Party Ready Eyeshadow Palette, Runaway Ready Lip Palette.