13 Ago

Trucchi coprenti: come applicare il correttore per una copertura perfetta In evidenza

Scritto da  ldw

Il correttore è un trucco fondamentale per ogni donna, come per magia è in grado di nascondere occhiaie, macchie sul viso, brufoli e qualsiasi imperfezione della pelle. Tuttavia, la sua funzione di nascondere le imperfezioni viene svolta in modo efficace solo se viene applicato nel migliore dei modi.

Per prima cosa è importante saper scegliere quale tipologia di correttore acquistare, in stick liquido, crema o polvere e quale tonalità scegliere. In commercio sono disponibili in diverse tonalità, adatte ad ogni tipo di pelle e imperfezione.

Se necessiti di coprire le zone segnate da rughe e macchie cutanee, i correttori idratanti e con una texture liquida sono i migliori, mentre per coprire le imperfezioni puoi utilizzare i correttori secchi, in polvere. Le diverse tonalità dei correttori hanno scopi differenti, la tonalità gialla o verde sono utili per coprire le discromie di brufoli, cicatrici e macchie. Per le occhiaie, invece, è necessario utilizzare una tonalità più chiara rispetto al tuo tono di pelle naturale. Trova un correttore di qualità e adatto al tuo viso tra i trucchi di bareMinerals.

Come applicare bene il correttore

Prima di applicare il correttore è importante che la tua pelle sia perfettamente pulita, quindi utilizza il detergente e l’acqua micellare, successivamente stendi la crema idratante e massaggia il viso per farla asciugare.

È fondamentale eliminare le occhiaie, per farlo al meglio utilizza un pennellino e tampona delicatamente un correttore chiaro sotto gli occhi, partendo dall’angolo interno fino alla parte più esterna. Qui, sfuma per evitare che si crei uno stacco evidente tra la carnagione e il correttore.

Per coprire le macchie e i brufoli, il correttore può nasconderli facilmente: applica una piccola punta sulla superficie di ogni segno e imperfezione, picchietta su ogni superficie e sfumalo delicatamente verso l’esterno. Per coprire i brufoli, non utilizzare le dita ma affidati ad un pennellino.

Le zone più ampie da coprire, come in caso della rosacea, possono essere coperte facilmente se il correttore viene sfumato bene in tutta la zona e non si ossida durante le ore.

Gli errori da evitare

Ci sono degli errori comuni che molte di noi fanno durante l’acquisto o l’utilizzo di un correttore, come scegliere la tonalità sbagliata: il correttore deve essere scelto in base al sottotono della pelle, che può essere freddo o caldo.

Prima di applicarlo, la zona del viso deve essere perfettamente idratata e trattata. Utilizza una crema contorno occhi con una formula leggera per idratare a fondo la pelle e schiarire leggermente le occhiaie.

Scegli la giusta formulazione del correttore: esistono diverse tipologie di correttori che offrono livelli di copertura differenti. La formulazione in crema o liquida è più adatta alle pelli più giovani e secche. Le pelli più grasse necessitano, invece, di una formulazione in polvere. Ricorda che il prodotto deve essere sempre picchiato e non tirato durante la sua applicazione.

I correttori cromatici di tonalità verde, rosso, gialla o lilla devono essere utilizzati solo per mimetizzare le occhiaie scure o gli arrossamenti ma bisogna accoppiarli con altre tonalità per ottenere l’effetto desiderato. Non utilizzare mai una tonalità troppo chiara, perché trasforma il tutto in un effetto panda e rende le occhiaie ancora più scure.

Dopo aver utilizzato il correttore, bisogna fissarlo con un velo di cipria trasparente per ottenere un effetto prolungato. Spesso ci si dimentica di questa pratica, ma è molto importante.

Infine, ricordati sempre di applicare il correttore con un pennello specifico o con una spugnetta umida e non con le dita, perché potrebbe tirare troppo il prodotto. In particolar modo quando la pelle è acneica, perché con i polpastrelli è più facile distribuire il sebo per tutto il viso.

Letto 196 volte Ultima modifica il Martedì, 25 Agosto 2020 14:10
Vota questo articolo
(0 Voti)