06 Nov

Natale 2014, la collezione make up Givenchy Folie de Noirs

Scritto da  |
Ormai Natale si avvicina e con esso l'ansia dei regali. Tra le collezioni make up particolarmente attese, ideali da essere regalate o semplicemente tenute per sé, abbiamo anche la nuova collezione Givenchy Folie de Noirs.
 
Parliamo di colori scuri che vengono accostati a dei riflessi argentati, così come lo smalto nero shimmer che davvero sembra capace di replicare un cielo pieno di stelle. La linea è decisamente essenziale, con elementi brillantini che però non sfociano mai nella volgarità. Già disponibile nelle migliori profumerie, la collezione si compone di: 
 
Le Prismissime Yeux Noirs En Folie
Givenchy-Folie-de-Noirs-natale-620-7
 
Ecco un piccolo cofanetto nero con una stella luminosa sulla parte frontale della confezione. Abbiamo qui 9 ombretti luminosi e shimmer, in colori come il prugna scuro, il bronzo dorato, il rosso, il nero, il verde smeraldo e il blu
 
Ombre Couture
Givenchy-Folie-de-Noirs-natale-620-6 
Un ombretto in crema rigorosamente nero e  tempestato di glitter shimmer color argento-oro.
 
Phenomen'Eyes Mascara 
Givenchy-Folie-de-Noirs-natale-620-5
Blu notte per questa collezione natalizia. 
 
Gloss Revelateur Magic Lipgloss 
Givenchy-Folie-de-Noirs-natale-620-4
Labbra esaltate in maniera naturale con questo gloss trasparente pieno di glitter iridescenti.
 
Rouge Interdit Lipstick
Givenchy-Folie-de-Noirs-natale-620-3
Un rossetto prugna intenso acceso da una pioggia di glitter iridiscenti. 
 
Le Vernis Nail Lacquer
Givenchy-Folie-de-Noirs-natale-620-2
2 smalti perfettamente combinabili tra loro: Noir Satin è un perfetto nero opaco, Folie Scintillante è una tempesta di glitter iridescenti multicolor. Insieme realizzano un mix esplosivo ma elegante sulle unghie.
 
Letto 4060 volte Ultima modifica il Giovedì, 06 Novembre 2014 14:19
Vota questo articolo
(1 Vota)
Simona Vitale

Nata a Napoli nel 1982, amo la cultura, la legge e il giornalismo. Laureanda in Giurisprudenza, mi divido fra le mie grandi passioni sia nel lavoro che nella vita. 

 

Facebook: Simona Vitale