Care amiche, oggi vogliamo svelarvi i segreti per cercare di gestire una chioma mossa e ribelle. Il segreto sembra celarsi nella sfilatura che sembra essere il metodo più agevole per tentare di tenere sotto controllo l'eccesso di volume agevolando allo stesso tempo il movimento del capello. Lunghi o corti che siano, bisogna evitare dei tagli pari, linee geometriche ed asimettrie. Meglio scegliere delle sfilature morbide, vere chiavi giuste per un look vincente.

 

 

Per le donne che hanno capelli ricci, il caschetto pari è assolutamente da evitare. Via libera a tagli con sfilature che si concentrano sulla lunghezza, il tutto accompagnato da un ciuffo lungo che serve ad incornicare il viso. Idem per i capelli corti. In questo caso la sfilatura deve essere più marcata a partire dalle radici. 

 

Il mosso ben si sposa invece con i capelli lunghi; tuttavia, per un effetto seducente e chic occorre comunque anche qui scegliere il taglio giusto. Se la sfilatura sembra essere obbligata, il consiglio è quella di sceglierla leggera all'attaccatura dei capelli in modo da creare volume. Dev'essere maggiore poi sulle lunghezze in modo da renderle domabili. Anche per capelli mossi e lunghi il taglio pari è da evitare. Occorre la giusta misura. Ok anche per frange lunghe e morbide per chiome bohemien, mentre un look più dark impone una riga laterale con ciuffo lungo e consistente.

 


In vista della prossima primavera/estate 2014 i saloni Jean Louis David propongono per i nostri amati capelli il ritorno ai volumi naturali, alle chiome fluenti, ma senza eccessi. Dunque, via libera alle linee pari, ai lisci senza forzature e alle onde naturali dei nostri capelli. Ovviamente le proposte variano in relazione al fatto che si preferiscano capelli corti, medi o lunghi. 

 

 

Tagli di capelli corti


I capelli corti per la prossima stagione calda hanno carattere romantico e spiritoso e fanno pare di una donna che gioca a fare il garçonne, ma sempre con una forte indole femminile. Il taglio di capelli viene pensato da Jean Louis David in modo da conferire volume alla testa. Il ciuffo è lungo e morbido, così come dolci devono essere i movimenti dei capelli corti da portare comunque mossi.

Tagli di capelli medi


David ci propone un carrè i capelli medi, giocando sempre sul volume. I capelli vanno portati con onde morbide e riga laterale. Altrimenti si può optare la pettinatura con la riga in mezzo che prevede una morbida stiratura tale da non appiattire i volumi naturali della chioma.

 

Tagli di capelli lunghi 


Se la testa (di tendenza) dev'essere rigorosamente al naturale, i capelli lunghi vengono tagliati con linee pari, senza spazio per la scalatura. La piega mossa è da portare con la riga laterale, mentre quella liscia con la riga al centro. Torna di moda il frangettone anni '70, da portare con i tagli lunghi e pari.

 

Il 2014, in tema di capelli, si è aperto all'insegna del ritorno agli anni '50, con preferenza per capelli corti a caschetto che, anche grazie ai bigodini, lasciano spazio a onde morbide e ricci liberi in pieno stile Marilyn Monroe. Caratteristica principale di questi nuovi tipi di acconciature è il fatto che essi non necessitano di una piega definita, anzi; la moda impone di lasciarli liberi e mossi, fissandoli magari con un buon prodotto.

 

 
Anche i caschetti, liberi, non devono superare la lunghezza delle spalle. Non solo Marilyn, ma anche la principessa Grace Kelly, icona di bellezza anche grazie ai suoi capelli: un taglio medio caratterizzato da onde molto leggere e ordinate. Ricordiamo anche Betty Page con la sua frangia cortissima ideale per un taglio lungo e liscio, oppure Anita Ekberg. La splendida diva aveva splendidi capelli lunghi, resi voluminosi da phon e spazzola grossa.
 
 
 
 

Se i tagli dei capelli rivestono una certa importanza per la donna che vuole essere decisamente alla moda e al passo coi tempi, non da meno è l'importanza che riveste il colore della nostra chioma. Tanti sono i maestri e i professionisti della moda per capelli che hanno mostrato quali saranno le tendenze della moda colore capelli 2014. Ebbene sembra che i colori dell'anno saranno i castani, i biondi, i rossi che si abbineranno a colori decisamente più insoliti come fucsia, verde e turchese.

 

 
L'obiettivo di questi colori è quello di illuminare il viso e di metterlo in evidenza, ragion per cui vanno di gran moda le tinta naturali come il castano per il quale sono offerte diverse gradazioni: dalle tinte più scure (come caffè, cioccolato o mogano) a quelle più chiare (come il cenere e il biondo miele).
 
Per coloro che invece amano il biondo, gli esperti del settore lo ripropongono attraverso la tecnica dello shatush (versione platino) che si abbina per lo più ai capelli corti. Molto utilizzate saranno anche altre tecniche naturali come l'ombre hair e il bayalage, che puntano a realizzare effetti simili a quelli che si ottengono d'estate col sole. Le più "estreme" saranno accontentate da veri e propri colori shock, ovvero delle colorazioni a gessetto che consentiranno di sfoggiare dei capelli arcobaleno in tonalità rosa, fucsia, blu, turchese e verde.
 
E voi, amiche, quale moda deciderete di seguire?
 

Splashlight rappresenta quella che è la nuova tendenza colore per capelli per la prossima primavera/estate 2014. Giunta dagli Stati Uniti, tale tecnica consente di regalare alle chiome un tocco di luce come se brillassero in quanto colpite dai raggi del sole. Essa può essere realizzata sulle nuance del castano con effetto naturale oppure declinata in tonalità decisamente più audaci come quelle del blu, del viola, del lilla, che presentano un risultato più marcato. La scelta sembra variare anche a seconda della lunghezza del capello, prefigurandosi come vero e proprio must della stagione calda.

 

 

Lo Splashlight è opera dell'estro della famosa colorist Aura Friedman che ha conquistato diverse celebrità di Hollywwod, come la bella Jessica Biel. Sebbene si collochi nel novero delle tecnich utilizzate dai grandi hairstylist per schiarire i capelli, i risultati ottenuti si scostano dallo shatush o dal dip dye. Parliamo di una sorta di via di mezzo tra i due, che si ottiene applicando la schiaritura solo in determinate zone della chioma che appaiono dunque più chiare e sfumate. Si può anche optare per diverse singole ciocche da schiarire. 

 

Diverse le tonalità tra cui scegliere. Sui capelli biondi, potremo optare per il fucsia che regalerà un aspetto a dir poco luminoso, mentre su quelli castani lunghi abbiamo possibilità di nuance ramate castano chiaro da applicare a metà chioma. Le donne con frangia potranno decidere anche di schiarire solo le ciocche che scendono sulla fronte, osando sia con il mogano che con il biondo platino per un tocco decisamente più radioso.