Come tutti sappiamo Sharm el-Sheikh è una delle località turistiche più apprezzate dai turisti di mezzo mondo. Si trova nella penisola del Sinai in Egitto ed è bagnata dal Mar Rosso. Ecco per voi care amiche, qualora decidiate di regalarvi una bella vacanza nel caldo Egitto, una serie di posti bellissimi che dovrete assolutamente visitare a Sharm.

 
 

 

 

1. Barriera corallina
 
Per merito della sua incantata barriera corallina, che si estende per ben 3.800 chilometri lungo la Great Rift Valley, Sharm è sinonimo di immersioni subacquee tra giardini di corallo e acque trasparenti e cristalline.
 
2. Cammellata nel deserto
 
Vi consigliamo assolutamente l'immancabile escursione per il deserto a cavallo di un dromedario per raggiungere la tende beduine e bere il tè grazie alla suggestiva e romantica atmosfera del tramonto.
 
3. Na’ama Bay 
 
Si trova a pochi chilometri dal vecchio abitato di Sharm el-Sheikh ed esso rappresenta il quartiere commerciale della città moderna dove potrete anche dedicarvi allo shopping.
 
4. Monte Sinai
 
Se vi trovate dalle parti di Sharm el-Sheikh non possiamo non consigliarvi un'escursione sul Monte Sinai e sull'incredibile convento di Santa Caterina che si trova ai piedi del monte.
 
5. Isola di Tiran
 
Le sue quattro barriere coralline, Jackson Reef, Gordon Reef, Thomas Reef e Woodhouse Reef, ne fanno il paradiso di coloro che amano lo snorkeling.
 
 

Mosca è la fredda capitale della fredda Russia. Una città in cui d'inverno le temperature possono scendere decisamente di parecchi gradi in picchiata sotto le zero ed in cui la neve e decisamente all'ordine del giorno. Vediamo, dunque, quali sono le maggiori attrazioni che questa città così lontana da noi può offrirci.

 
1. In primis la Piazza Rossa, il Cremlino, il Mausoleo di Lenin e la Cattedrale di San Basilio. Sono i luoghi ideali per percepire quello che è il vero spirito della Russia, anche se comunque il mausoleo sembra essere a rischio chiusura.
 
2. I musei dell'Hermitage e delle Belle Arti di Pushkin. Il primo è un complesso architettonico che ospita alcune delle collezioni d'arte più importanti del mondo, mentre il museo Pushkin in diverse sale ospita opere di artisti del calibro di Picasso e Monet. Solo per citarne alcuni.
 
3. Parco Kolomenskoe. Un bellissimo parco nel quale sono presenti importanti elementi dell'architettura russa. Il periodo migliore per visitarlo sembra essere l'estate.
 
4. Teatro Bolshoi. Vanta uno dei migliori balletti e delle opere del mondo. Esso è presente anche sulla banconota da 100 rubli.
 
5. Galleria Tretyakov. Costruito alla fine del secolo scorso, questo museo ospita collezioni d'arte famose in tutto il mondo e ingloba taluni degli edifici circostanti.
 
6. Il convento Novodevichy. Luogo affascinante per la sua struttura e per il fatto di ospitare un cimitero che accoglie le spoglie di personaggi che sono stati illustri per il paese.
 
7. Gory Vorobyovy. Conosciuto anche come "la collina dei passeri", questo luogo situato sul fiume Mosca offre una pittoresca vista della città.
 
8. Parco Pobedy. Creato all'inizio degli anni '90, questo luogo è un tributo ai cittadini russi caduti nel corso della Seconda Guerra Mondiale.
 
9. Metropolitana di Mosca. Uno dei luoghi più affollati del mondo. Il consiglio è di visitare il suo splendido design nel corso del weekend quando il numero delle persone è decisamente inferiore.
 
10. VDNKH. Parliamo di spazi espositivi situati in edifici dell'epoca sovietica ideali per fare una passeggiata e ammirare l'organizzazione del territorio in qualsiasi parte dell'anno. 
 
Ecco la gallery dei posti di cui vi abbiamo parlato:
 
 

Care amiche, dopo avervi parlato della fredda e affascinante Mosca, oggi vogliamo catapultarvi nella magica città di Oslo, capitale della Norvegia, splendido esempio di binomio perfetto tra grande città e riserva naturale colma di splendidi parchi in cui rilassarsi. Non mancano anche splendidi musei, gallerie d'arte e bellissimi negozi in cui fare shopping. Inoltre, non potrete lasciare la città senza aver conosciuto da vicino il più celebre pittore norvegese. Parliamo di Edvard Munch, i cui quadri sono esposti al Museo Munch e alla Galleria Nazionale. 

 
Vediamo, dunque, 10 cose da fare e da vedere a Oslo.
 
Il castello di Akershus
 
Questo castello medievale, si trova sulla cima della collina Akersneset ed aveva una posizione strategica, ideale per l'avvistamento dei nemici e per avere il controllo sull'intera capitale norvegese.
 
La galleria Nazionale 
 
Una delle mete turistiche più gettonate del Paese è questa galleria che espone molti dei capolavori di Edvard Munch, fra cui il celebre Urlo. Non mancano anche opere di importanti pittori europei come Picasso, Gauguin ed El Greco.
 
La cattedrale
 
Costruita nel 1697, è davvero interessante per le stupende vetrate istoriate realizzate da Emanuel Vigeland, fratello di Gustav, e per i meravigliosi soffitti dipinti.
 
Il parco di Vigeland
 
Contiene statue di bambini indispettiti, amanti abbracciati e di vecchi pensierosi, dotate di eccezionale bellezza. Esso è un vero e proprio museo all'aperto dei capolavori dell'amatissimo scultore norvegese Gustav Vigeland, del quale sono presenti ben 212 sculture in granito e bronzo.
 
Museo delle navi vichinghe
 
Le navi vichinghe sono esposte al Vikingskipshuset. Si caratterizzano per il fatto di essere imponenti e maestose raccontando la storia di tanti anni fa. 
 
TusenFryd Amusement Park
 
Si tratta di un bellissimo parco di divertimenti, a 10 km a sud della città. Offre grandi divertimenti sia per grandi che per bambini.
 
Cosa mangiare
 
Oslo è famosa per la sua tradizione marinaresca. Qui potrete assaporare diversi tipi di pesce fresco e specialità di mare mai assaggiate prima. Da non perdere il salmone, affumicato o alla griglia, il merluzzo, il pesce gatto, le aringhe, i molluschi e i gamberetti, cotti o appena pescati. Di rilievo anche la carne essiccata.
 
Uscire la sera
 
La vita notturna è in grande fermento. A causa del freddo, locali, bar e pub sono tutti molto confortevoli e accoglienti. Non mancano  anche i locali Vip. Il movimento si divide fra 3 zone: il centro, Grünerløkka e Majorstua/Frogner. Nel centro della città ci sono locali di vario genere in cui ascoltare anche musica dal vivo, in particolare quella jazz molto amata in città.
 
Dove dormire
 
La città offre un ampia scelta di hotel, bed & breakfast, agriturismi, ostelli e campeggi, in cui trascorrere la vostra vacanza nella splendida capitale
 
Cosa comprare
 
Sono presenti in città grandi magazzini, piccoli negozi, boutique di lusso, mercatini delle pulci e botteghe di antiquariato e di artigianato tipico. I centri commerciali più importanti sono Byporten, Oslo City, Steen & Strøm, Glassmagasinet, Aker Brygge e Paleet.
 
Ecco la gallery delle attrazioni e dei posti di cui vi abbiamo parlato: 
 
 

Care amiche, oggi vogliamo proporvi un bel viaggio a Bucarest, capitale della Romania, detta "La piccola Parigi". La città è situata a circa 60-90 metri sul livello del mare con una popolazione di oltre due milioni di abitanti. Soprannominata anche "La piccola Parigi" per il suo immenso patrimonio artistico e culturale risalente al periodo interbellico, Bucarest vanta oggi moderne costruzioni in continua espansione ma anche antichi e prestigiosi edifici antichi, oggi ristrutturati. 

 
Vediamo, dunque, insieme 10 cose da vedere e fare a Bucarest.
 
 
1. Museo del Villaggio: si tratta di un museo etnografico all'aperto nel quale viene riprodotta la vita della civiltà contadina nel periodo compreso tra il Quattrocento e il Novecento.
 
2. Il Museo del contadino romeno: fondato nel 1990, ripropone quello che è l'universo del contadino romeno e delle sue abitudini. Una delle sale più commoventi è quella delle icone dipinte su vetro.
 
3. Museo di Storia Naturale: con oltre 30 mila pezzi unici, si tratta di uno dei primi musei di storia naturale al mondo.
 
4. Palazzo del Parlamento: con oltre 330 mila mq di superficie parliamo di uno degli edifici civili più grandi del mondo. 
 
5. Parco Herastrau: si tratta di un parco splendido, dove si può andare con la barca. Colmo di verde e al suo interno si trova la cultura rumena, come si evince guardando le statue presenti al suo interno.
 
6. Lipscani: è il quartiere centrale dove si svolge quella che è la vita notturna di Bucarest. Tanta è la gente che passeggia per i vicoli di questa strada frequentando bar e ristoranti.
 
7. Palazzo CEC: è la sede della Banca Nazionale Rumena. Edificio spettacolare con la sua facciata in stile neoclassico.
 
8. Arco di Trionfo: venne costruito per celebrare l'indipendenza della Romania ottenuta nel 1878 di modo che le truppe vittoriose, ritornando in città, potessero marciare per la vittoria sotto la struttura.
 
9. Il cimitero di Sapinta - Maramuresh: particolare perché le tombe di questo cimitero sono caratterizzate dalla presenza di vignette, battute o strofe umoristiche riferite al defunto che vi è sepolto.
 
10. Centro Storico: come ogni grande città che si rispetti, qui puoi vedere la cultura rumena e mangiare il cibo tipico del posto. Interessante ilmuseo dedicato a Dracula dove è possibile acquistare molti souvenirs che non si trovano in altre zone della città.
 

Se come tante di noi, care amiche, siete indecise sul cosa fare la fatidica notte del 31 dicembre, potreste seguire i nostri consigli e regalarvi una piccola vacanza all'estero prima di ritornare alla solita routine del dopo-festività. A Berlino in Germania le opzioni sono tante: se è vero che ogni locale organizza una festa, è pur vero che i tradizionalisti possono cominciare la serata alla Porta di Brandeburgo salvo poi spostarsi all'Arena, Kosmonaut o Weekend.


Se avete la possibilità di spostarvi a New York potrete raggiungere la piazza dopo uaver pattinato sul ghiaccio. Passando per Roma, Madrid e Vienna, ogni città ha le sue tradizioni e le sue splendide piazza nelle quali festeggiare e salutare il nuovo anno insieme a migliaia di altre persone. Certo, trascorrere il Capodanno a New York, Bangkok e Las Vegas, a Times Square o a Sanam Luang, son cose da fare una volta nella vita.


Tra le idee alternative, sebbene decisamente un po' costosa, c'è la possibilità di girare il mondo per brindare consecutivamente all'arrivo del nuovo anno nei vari posti dove arriverete. Dall'arcipelago Kiribati in Oceania passando per Auckland, Sydney, Singapore Mosca trascorrerete una giornata all'insegna della festa. Per coloro che invece resteranno in Italia, tanti sono i concerti e gli spettacoli nelle piazze del Belpaese. A Riccione sarà festa  con Marco Mengoni, mentre a Torino ci sarà Giuliano Palma. Grazie ad internet, potrete scegliere la piazza che preferite e scoprire gli ospiti che vi parteciperanno. I più dolci tra noi potranno scegliere tra le innumerevoli offerte messe a disposizione dal web e dalle agenzie per un Capodanno romantico o alle Terme, o godere delle tranquillità di un piccolo borgo d'Italia.

Se volete passare un bel Capodanno ad alta quota, potreste raggiungere Aprica in provincia di Sondrio, per il World Winter Week, una settimana di musica, concerti e divertimento sulle piste che includono anche Capodanno. Insomma, amiche, le possibilità, più o meno alla portata di tutti, ci sono. Non vi resta che scegliere per trascorrere una giornata a dir poco speciale.