Siamo tornate dalle vacanze e andiamo fierissime del nostro colorito luminoso e dorato. Anche le più reticenti, quelle che in primavera abbiamo sentito giurare che a loro non importa niente, tornando a casa dopo le ferie, si girano e rigirano davanti allo specchio pensando fiere a quanto si siano abbronzate. Ci sentiamo meglio, i benefici psico-fisici sono evidenti, la pelle è più levigata e senza difetti e i vestiti si “intonano” di più che al pallore invernale.

Ma come tutte le cose belle è destinata a durare un batter di ciglia. Come è possibile far durare la nostra abbronzatura anche una volta rientrate in città? Vediamo insieme i semplici, ma efficaci, passi da seguire per trarre il massimo dalla nostra tintarella.

Il primo consiglio, lo sapete già, è l'idratazione. Non sono necessarie costosissime lozioni doposole. Basta una buona crema per il corpo, all'aloe vera o al burro di karitè, da stendere ogni giorno dopo la doccia (qui trovi i consigli per idratare tutti i tipi di pelle).

Preferite poi la doccia al bagno, tiepida o fresca. La doccia è più veloce e l'acqua scivola dolcemente sulla pelle. Un piccolo trucco: cospargetevi di olio idratante prima di entrare sotto la doccia, costituirà una barriera protettiva contro l'azione scolorante e troppo aggressiva del sapone. Ripetete poi il passaggio dell'olio una volta finita la doccia, quando siete ancora bagnate. Stendetelo sulla pelle e poi asciugatevi delicatamente, senza sfregare troppo.

Possiamo anche ricorrere all'aiutino che la cosmesi ci offre, ricorrendo ad una piccola dose di autoabbronzante. A differenza dei prodotti reperibili sul mercato alcuni anni fa, che ci coloravano “a pelle di leopardo” (gialle e a chiazze), adesso si trovano prodotti più delicati e dai risultati naturali e duraturi.

Lavoriamo anche a tavola, prediligendo una dieta ricca di ricca di vitamine (in particolare A, C ed E), grassi omega 3 e betacarotene. Quindi via libera a pesce azzurro, salmone, frutta e verdura di colore arancione, come carote, pesche, melone ed albicocche.

 

come-mantenere-abbronzatura

 

L'abbronzatura è una forma di autodifesa della pelle dai raggi UVB. Quindi se non sollecitiamo la melanina, nel giro di 3 settimane circa saremo comunque destinate a ritornare al nostro colorito naturale. Sfruttiamo quindi ogni momento buono per godere del sole che la stagione ancora ci regala. Bastano 20 minuti al giorno per stimolarla a sufficienza e non c'è bisogno di andare al mare: un giro con le amiche, un drink al bar, la pausa pranzo, il jogging mattutino. Le nostre attività svolgiamole al sole e la nostra abbronzatura ci accompagnerà fino all'inverno.

 

Ti interesserà pure: 10 metodi infallibili per abbronzarsi senza alcun rischio


Con il ritorno dalle vacanze, la pelle porta su di sé gli stress procurati dal sole, dal vento e dalla salsedine, presentandosi spesso anche sotto forma di una bella abbronzatura. 

È vero che la “tintarella” fa sentire più belli e in forma, ma terminate le vacanze il colore conquistato con così tanta pazienza tende a sbiadire in poco tempo (leggi qui come mantenere l'abbronzatura più a lungo). Con il passare dei giorni, infatti, lo strato corneo superficiale inizia a desquamarsi, il colorito si fa disomogeneo, l'epidermide opaca e ruvida: un comune fenomeno fisiologico di ricambio cellulare.

 

Occorre quindi riequilibrare la pelle per riportarla alla sua lucentezza e al suo vigore naturale.

Ecco i nostri consigli per far risplendere al meglio la pelle del viso e del corpo dopo le vacanze e prolungare il più possibile la bellezza dell’abbronzatura.

 

Per IL TUO VISO

Fai respirare la tua pelle.
Liberiamoci delle cellule morte accumulate nel corso della stagione estiva e lasciamo respirare la nostra pelle. In questo modo sarà anche più pronta a ricevere i trattamenti cosmetici successivi.
Actif Peel di Exatoi, utilizzato due volte la settimana, favorisce il turnover cellulare e dona luminosità alla vostra pelle.

 

come-avere-pelle-perfetta

 

Ritorna alle buone abitudini con una marcia in più.
E’ possibile che in vacanza abbiate trascurato la pelle dimenticandovi della vostra routine cosmetica o utilizzando prodotti casuali. E’ fondamentale agire subito per rimediare ai danni che la pelle può aver subito.
Scegli quindi una crema idratante adatta al tuo tipo di pelle ed integra il trattamento con il siero idratante Acquaris Serum ad azione d’urto. Entrambi vanno applicati la mattina, sulla pelle detersa.

 

Regalati una coccola serale.

Ora più che mai la pelle ha ora bisogno di idratazione e nutrimento. La maschera ossigenante Oxy Mask utilizzata 2 volte la settimana regala alla vostra pelle una coccola di grande utilità: riossigena e rivitalizza anche le pelli più spente e stressate. Sarà anche un’occasione per godere di un momento di relax capace di addolcire lo “stress da rientro al lavoro”.

 

Oxy-Mask-exaestetica

 

Agisci sui punti specifici.
Come dicevamo contorno labbra e contorno occhi sono le zone che maggiormente risentono degli "stravizi" della stagione estiva. Lips e Eyes Contour sono due azioni complete studiate per rispondere in modo sinergico ed efficace alle esigenze di queste due zone particolari.

 

Per il Corpo.

Evita “l’effetto leopardo”.
Come per il viso, al contrario di ciò che molti credono, lo scrub aiuta a mantenere più a lungo l’abbronzatura perché, eliminando le cellule morte presenti in superficie, permette alla pelle di avere un aspetto uniforme, luminoso e più sano.
Effettua quindi un’esfoliazione scegliendo il Peel più adatto a te, che anche durante le vacanze, permette di prolungare l’abbronzatura ed evitare poi quell’inestetico effetto a macchie di chi proprio non riesce a separarsi dal colorito guadagnato durante l’estate.

 

Prolunga l’abbronzatura. 
La pelle necessita  di una maggiore idratazione dopo una serie esposizioni al sole. Per questo la Tan Cream è la perfetta soluzione che permette di mantenere e  ottimizzare l’ abbronzatura assicurando non solo un prolungamento del colorito, ma garantendo anche una straordinaria fonte di idratazione. La Tan Cream  è, infatti, in grado di simulare il naturale fattore di idratazione cutanea, fornendo alla pelle nutrimento e idratazione per tutto il corso della giornata.
Applicalo mattina o sera, sulla pelle detersa. In caso di pelle particolarmente disidratata che inizia a mostrare i primi segni di desquamazione ripeti l’applicazione nel corso della giornata.

Parola d’ordine: elasticità. 
Se durante le vacanze hai approfittato del tempo all’aria aperta per fare sport, hai deciso di effettuare una dieta lampo in vista della prova costume o, al contrario, ti sei lasciata andare ad ogni desiderio culinario e ora vorresti perdere i chili accumulati, è bene prevenire la formazione di smagliature elasticizzando la pelle.
Prova la crema rassodante Fitness Cream, capace di agire efficacemente a livello di elasticità cutanea. 
Applicala due volte al giorno, sulla pelle detersa.

 

ti interesserà pure: Rimedi efficaci per le macchie del viso

 

Care amiche, oggi vogliamo farvi sognare consigliandovi un viaggio a dir poco spettacolare negli Emirati Arabi Uniti. Siamo a Dubai. Pensando a questa città così lontana facile immaginare grattacieli altissimi e dalle forme più strane, affascinante e misteriosa ma al contempo estremamente moderna. Una vacanza all'insegna del confort, dove tutto è sempre in movimento e lo stile di vita è decisamente caratteristico. Insomma una meta prediletta dai turisti del ceto alto, all'insegna del lusso. Qui non rinuncerete mai all'eleganza che però ben saprà accompagnarsi allo stile e alla cultura medio-orientale che di pari passo si accompagna alla modernità di questa città sempre in divenire e in fermento.

 

Proprio perché sempre sede di cantieri di costruzione dei grattacieli più alti del mondo o dei centri commerciali più alla moda, molti sono però coloro che decidono di rimandare il viaggio in questa capitale del lusso e della modernità. Ma, amiche, se ne avete la possibilità armatevi di bagagli e partite. A Dubai, ormai, la popolazione è costituita per ben dall'80% da immigrati e solo per il restante 20% di persone originarie del luogo. Questo perché dall'estero l'attrazione esercitata dalla possibilità di lavorare in quello che può essere definito un autentico polo tecnologico e turistico è stata man mano sempre puù forte. Senza contare che Dubai è diventata famosa in tutto il mondo per i suoi veri e propri gioielli architettonici.

 

Qui esisrono alcuni degli hotel più lussuosi e costosi del mondo. Basta pensare al Burj al Arab, ben 7 stelle che ne fanno uno dei migliori al mondo. Non dimentichiamo anche il Jumeirah Beach Hotel e il Dubai Marine Beach Resort,sempre all'insegna dell'eleganza e del lusso. Qualora vogliate risparmiare qualcosina il condiglio è quello di recarsi a Dubai nei mesi di ottobre e novembre oppure a marzo, atterando all'aeroporto internazionale di Dubai e godendovi pienamente la vostra vacanza.

 

Non mancano i luoghi d'arte e una visita è consigliata alla moschea Jumeirah Mosque e al museo cittadino. Sebbene modernissimo, non dobbiamo dimenticare che comunque Dubai è un paese medio-orientale, quindi bisogna osservare alcune regole fondamentali per quieto vivere. L'alcool può essere bevuto solo nei ristoranti e nei bar, mentre i costumi possono essere indossati solo in spiaggia o in piscina. Non provate a mangiare, bere o fumare nei luoghi pubblici durante il Ramadan e chiedete il permesso per scattare le foto alle persone.

 

Detto questo, partiamo amiche care.

 

Ecco una gallery di Dubai:

 

 

Care amiche, vogliamo oggi proporvi un viaggio nella splendida capitale del Portogallo, Lisbona, cercando di consigliarvi i posti più belli da vedere e le cose giuste da fare quando deciderete di recarvi in questa bellissima città. Fondata dai Fenici, e divenuta poi municipio romano, Lisbona venne distrutta nel 1755 da un terremoto di proporzioni catastrofiche e ricostruita dal marchese di Palomb con un'impronta urbanistica decisamente più moderna.

 

Il periodo migliore per ammirare la capitale portoghese sembra essere la primavera, sebbene, in realtà, ogni stagione sia quella giusta. D'estate la brezza dell'oceano rinfresca l'aria, d'inverno difficile che si raggiungano temperature molto basse. La cucina locale, che potrete gustare in diversi ristoranti tipici e decisamente pittoreschi soprattutto di sera, propone diverse pietanze tipiche tra cui il caldo verde, un piatto tipico di purea di patate, salsiccia piccante, cavoli e olive, o il bachalà, che si dice sia cucinato in maniera diversa per ogni giorno dell'anno.

 

Oltre alla cucina, esistono anche prodotti tipici (terracotte, lini lavorati, scarpe, manufatti di sughero, etc.) che è possibile acquistare nelle zone più interessanti dello shopping turistico: da Rua Augusta alle piazze Rossio, Figueira, dove negozi e caffè rendono calda e caratteristica l'atmosfera. A ridosso del Praça do Comércio, si è invece trasferito il Mude, l'interessante museo del design e della moda.

 

Di sicuro a Lisbona non manca il folklore. Immancabile una serata dedicata al fado, il canto triste pieno di saudade che ha trovato una sua recente e grande interprete in Amalia Rodriguez.Tipica è anche qui la corrida incruenta. A differenza di ciò che accade in Spagna, il toro non viene ucciso ma immobilizzato da un gruppo di 12 uomini, tale che il toro può essere considerato virtualmente morto.

 

Uno dei monumenti più significativi della città è sicuramente la torre di Belém, sulle rive del fiume Tago. Essa fu fatta costruire da re Manuel nel XVI secolo e sorgeva proprio sulle acque del fiume. Il ritirarsi del tempo del Tago fa sì che ora tale torre si trovi invece sulla riva.

 

Interessante è anche il castello di S. George, che dal quartiere dell'Alfama domina tutta la città. Nella zona vecchia della città troviamo invece la cattedrale di Sé Velha, di stile romanico. Coloro che amano la modernità non potranno non apprezzare il Parque das Nações, nato in occasione dell'Expo del 1998 intorno alla stazione dei treni d'Oriente. Degno di ammirazione è anche il ponte 25 de Abril che unisce le due rive del Tago e che conferisce un aspetto a dir poco suggestivo a questa splendida città che consigliamo a tutte voi di visitare presto.

 

 

Vi abbiamo parlato di Parigi come meta romantica da visitare, ma oggi ci concentriamo su Vienna, città d’arte, e di musica che ha ospitato nel corso dei secoli personaggi illustri, tra i quali Mozart, uno dei compositori più famosi della storia della musica. Vienna viene definita come una “bomboniera” per le sue dimensioni minute, e ciò permette di visitarla facilmente, anche a piedi. Il suo centro storico medievale, le chiese, i teatri, i musei, le abitazioni di celeberrimi compositori, la rendono la meta ideale per gli appassionati di storia e dell’arte, ma è perfetta anche per un weekend romantico tra concerti di musica classica e buona cucina. Una dei luoghi più visitati è l’Hofburg Palace, per il suo valore storico, è infatti il palazzo imperiale degli Asburgo, in cui è vissuta uno dei personaggi più misteriosi e affascinanti della storia, la principessa Sissi, che fù Imperatrice d’Austria e Regina d’Ungheria.

 

Non lontano dal palazzo reale, si erge il Duomo di Santo Stefano, una cattedrale maestosa, che vi conquisterà con la sua grandiosità e il suo stile gotico. Assolutamente da non perdere il Museo delle Belle Arti e il Museo dell’Albertina. Il Museo delle belle Arti seppur non molto noto ospita al suo interno numerosi capolavori dell’arte occidentale tra i quali la “Madonna del Prato” di Raffaello, e altri grandi nomi come Tintoretto, Tiziano, Rubens e Rembrandt. Non è da meno l’Albertina le cui sale sono abbellite da numerose opere, tra le quali ricordiamo quelle di Picasso, Andi Warhole, e Klimt celebri artisti dell’arte contemporanea.

 

Ma Vienna non è solo musei, arte e musica classica. Vienna è anche divertimento, infatti possiamo trovare qui uno dei parchi divertimento più belli al mondo il “Prater”, con la sua famosa ruota panoramica una delle icone della capitale. Qui potrete rilassarvi e divertirvi, per un pomeriggio diverso lontano dalla metropoli. Prima di fare i bagagli però non dimenticate di assaggiare il dolce che rende tanto famoso Vienna, e apprezzato in tutto il mondo, la Sachertorte. La torta sacher, dolce tradizionale viennese, è il dolce al cioccolato per eccellenza, a base di cioccolato e marmellata di albicocche, un piacere per le papille gustative. Lasciatevi incantare dalle sue bellezze e dalle sue melodie. Buona Vienna e buon viaggio!