Uno studio effettuato dalla da Jillian O’Connor, professore del dipartimento di psicologia e neuroscienze della McMaster University in Ontario, Canada, rivela che le donne sono attratte maggiormente da uomini che hanno la voce bassa e pacata e, per questa ragione, più inclini a tradire il proprio partner fisso con un uomo che abbia di queste caratteristiche. Lo studio è stato effettuato su un campione di 87 donne a cui sono state fatte ascoltare diverse registrazioni di voci maschili, ed è stato chiesto loro di esprimere una preferenza.

 

Dal test è emerso appunto che le donne tradirebbero i loro partner con uomini dalla voce bassa, poiché ritenuti più interessanti. La voce bassa, negli uomini, è determinata da fattori ormonali, e dunque da un alto livello di testosteroneA tal proposito i ricercatori tengono a ribadire che, il livello ormonale non è sinonimo di una naturale predisposizione al tradimento, ma il fatto che questi uomini siano per le donne più affascinanti ed attraenti, inesorabilmente darà loro maggiori possibilità di avere relazioni anche con più donne, confermando in questo modo altri studi precedenti, secondo i quali, uomini con una voce “bassa” abbiano una attività sessuale più attiva rispetto agli altri uomini.

 

Se ormai le donne non sono più in stragrande maggioranza propense a rimanere regine del focolare domestico, ma a voler essere indipendenti e in carriera, sembra altresì vero che le donne che cercano di progredire nello spietato mondo del lavoro, siano più propense al tradimento. Gli uomini sono dunque affiancati sempre più da donne intraprendenti che vivono il sesso in maniera più libera, fidanzate o sposate che siano.

 

A giungere a questo risultato sono stati alcuni ricercatori dell’Università di Tilburg, in Olanda. Gli studiosi hanno preso in esame un campione di 1561 professionisti, analizzandone il comportamento. Di queste persone il 6% occupava posizioni dirigenziali, il 58%, invece, svolgeva compiti diversi. Ancora il 22% occupava mansioni di supervisione, mentre il 14% era impiegato nel settore amministrativo e negli uffici.

 

Le domande dei ricercatori si sono soffermate su quelli che sono i desideri e le ambizioni di queste persone. Lo studio si è rivolto dunque verso argomenti come la carriera, l’onestà, la fiducia in se stessi. Sembra che siano i livelli di autostima e di potere a determinare l’inclinazione al tradimento. Joris Lammers, coordinatore dello studio e famoso psicologo, ha affermato:

 

"Sempre più donne si trovano in maggiori posizioni di potere e sono considerate uguali agli uomini, il oro familiare comportamento potrebbe anche cambiare. Questo può portare a un aumento dei comportamenti negativi tra le donne che in passato sono stati più comuni tra gli uomini".

 

E voi amiche, cosa ne pensate?

 

In tema di sesso, care amiche, non c'è mai da stupirsi e la fantasia può spingersi davvero molto lontano. Al di là di un "semplice" tradimento può infatti accadere che un uomo induca la propria moglie a tradirlo, ad avere atti sessuali con altri uomini e che egli tragga godimento e riesca ad eccitarsi proprio guardando la sua donna intenta ad avere rapporti con altri, o anche partecipando all'atto stesso. Il termine usato per indicare questo fenomeno è cuckold. Gli altri uomini con cui si condivide la propria compagna vengono, invece, chiamati bull (tori).

 
Come ha spiegato la sessuologa Chiara Camerani sembra che nel cuckoldismo possa esserci la tendenza al masochismo: “Tale dendenza si tramuta in piacere, derivato dall’essere umiliato e costretto ad accettare il tradimento”.
 
Diverse possono essere le ragioni alla base di tale fenomeno sessuale:
 
1) Poiché l'uomo sceglie la compagna con cui fare sesso può esercitare un “controllo” sulle proprie paure, il tutto purché ci sia però un accordo reciproco tale che non si possa parlare di vero e proprio tradimento.

2) Potrebbe esserci il desiderio di tradire la propria donna, ma si sceglie di compensare il senso di colpa facendo in modo che sia lei a sceglierlo.

3) Un senso di inferiorità o un'autostima molto bassa.

4) Un rapporto di sottomissione del marito rispetto alla moglie, in cui l'uomo evita di chiedere rapporti alla moglie per non sentirsi frustrato o rifiutato.

5) L'uomo è masochista e in tale forma di umiliazione trae piacere.

 

Tavolta il cuckoldismo è visto anche come una forma di perversione (o parafilia). Ciò che conta in ogni caso è che esso non diventi l'unico mezzo a disposizione della coppia per raggiungere il piacere, ma una scelta consapevole e voluta da entrambi. In ogni caso un percorso terapeutico o dal sessuologo può aiutare a comprendere meglio le motivazioni alla base di questa forma di eccitamento.

 

Da qualche tempo, nel web, spopola letteralmente un blog ideato e curato dalla giornalista Sabina Cuccaro, con un nome che è tutto un programma "Sex And Rome". Incuriosite da tanto clamore abbiamo contattato Sabina per una intervista in esclusiva.


Sabina, come è nata l’idea del tuo sito?
Devo ammettere che “Sex and Rome” è ‘spodoratamente’ ispirato a “Sex and the City”. Ho pensato di creare un luogo dove poter parlare di sesso in maniera glamour, ironica e divertente, sdoganando il concetto di sesso dal porno.

 

Un’impresa non semplice…
Non semplice, ma possibile. E i risultati mi danno ragione. “Sex and Rome” è diventato un portale di riferimento per tutte le donne che vogliono vivere il quotidiano con più leggerezza, non dimenticandosi che anche l’eros è un gioco.


Gioco sì, ma tu dai anche dei consigli seri sul sesso e sui rapporti uomo-donna?
Bè si, cerco di unire la sessuologia e la psicologia con la realtà spicciola che ogni giorno affrontiamo, cercando di far capire alle donne l’universo maschile che per noi è un vero e proprio “Carneade”. Semplificando, possiamo dire che do consigli su come conquistare un uomo e soprattutto come tenerselo!

 

sex-and-rome-sabina-cuccaro

 

Sembra che ce ne sia parecchio bisogno, visto il successo del tuo blog.
Sicuramente i rapporti tra uomo e donna si sono molto complicati. Nell’era 2.0 abbiamo tutte bisogno della nostra indipendenza, dei nostri spazi: risulta sicuramente più semplice essere single. Nonostante questo, siamo tutte alla ricerca del grande amore.

Al di là dei tuoi suggerimenti c’è qualcuno che ti scrive in privato chiedendoti consigli?
Sì, moltissimi. Sia uomini che donne. Gli uomini mi chiedono soprattutto come comportarsi a letto, cosa piace a “lei” e come ravvivare un rapporto stantio. Le donne sono più tendenti al romantico. Mi chiedono perché lui non richiama, come comportarsi di fronte a un tradimento, cosa fare se ci piace l’uomo della nostra amica e giù di lì.

E’ questo il segreto del successo del tuo sito?
Credo che il successo sia dovuto a un mix di ingredienti: tanto lavoro, una buona dose di ironia, senza prendersi troppo sul serio. Ci tengo che il blog non risulti volgare o cada nel trash: nella vita ci vuole buongusto e io ce la metto tutta. Su “Sex and Rome” ci sono notizie che non si leggono sugli altri giornali; il sesso viene trattato con la massima eleganza. Credo, insomma, che il segreto del successo del blog sia la “qualità”.

Cosa c’è nel futuro di “Sex and Rome”?
Ci sono tantissimi progetti. Un nuovo portale, una collezione di gioielli, una rubrica con nuovi video.
Tutti ispirati a un unico filo conduttore: il piacere del gusto. Vi aspetto su www.sexandrome.it!

 

Non ci resta che augurare in bocca al lupo a Sabina per questo suo progetto che, siamo sicure, aiuterà tantissime donne ad avere un rapporto normale con il sesso. 

 

Potrebbe interessarti pure: Il sesso come medicina per tutti i mali

  

Certamente dividerà l'opinione pubblica l'affermazione secondo cui "avere una relazione extraconiugale può salvare un matrimonio".Non lo dice certo una persona qualunque, ma un vero esperto in materia. Parliamo di Noel Biderman, fondatore del sito Ashley Madison, dove uomini e donne impegnate possono avere delle relazioni extraconiugali senza essere scoperti dai rispettivi coniugi o compagni. 

 
L'uomo, il cui sito ha circa 24 milioni di iscritti, si sta ora lanciando in nuovi mercati, ha precisato di non incoraggiare il tradimento, ma assicura che avere un tradimento perfetto, senza quindi essere scoperti, renda felici i matrimoni. Biderman assicura:

"Avere pulsioni sessuali è normale, reprimerle o sfogarle in modo errato potrebbe rovinare la felicità familiare, un tradimento perfetto no. Basta evitare di farsi coinvolgere".

E voi cosa ne pensate amiche? Siete d'accordo con l'esperto?