Passionale come il cioccolato e sensuale come la ciliegia. 

Ci hanno provato in tanti a dare rispondere a questa domanda, servendosi dei sondaggi e delle teorie piu disparate, ma l'idea di JUST EAT, il colosso mondiale della consegna a domicilio, è tra le più curiose: chiedere al popolo del web di indicare gli aggettivi che identificano al meglio la loro idea di donna, associando a ciascuno un ingrediente simbolo. Più della metà degli uomini, 52 su 100, la Donna ideale deve possedere la sensualità della ciliegia e la passionalità del cioccolato, mentre le fragole, simbolo del fascino, conquistano la medaglia d’argento.

Altre caratteristiche molto apprezzate dai maschi sono la dolcezza e la sincerità (30%) identificate rispettivamente con il Miele e il Melograno, come a volere una donna che sia una giusta combinazione di emozioni forti e audacia in cui trovino spazio dolcezza, sensibilità ma anche la giusta dose di aspra sincerità. 

Agli ultimi posti del sondaggio troviamo: Realizzata e Valorosa, come a sottolineare la volontà di non avere una Donna che possa usurpare il ruolo dell'uomo  coraggioso e capofamiglia.

 

 donna-ideale-secondo-uomini

 

JUST EAT si è poi divertito a girare la stessa domanda alle donne, chiedendo quindi loro quali siano gli alimenti e le rispettive caratteristiche che utilizzerebbero per descriversi. Il risultato ci descrive una Donna che, nel 40% dei casi, è Curiosa come il vino e Sensibile come il latte, caratteristiche che insieme all'essere Sognatrice sono state snobbate dagli Uomini, denotando ancora una volta l'annosa diversità di vedute dei due sessi.

 

sondaggio-donna-ideale-secondo-le-donne

 

“Conoscersi meglio è la chiave alla felicità. In JUST EAT l’autoironia e la voglia di mettersi in gioco diventano elementi essenziali: non ci interessa cadere in stereotipi ormai superati e in schemi di femminilità rigidi e tramandati da troppo tempo. Questo simpatico sondaggio ci è servito per offrire a uomini e donne una possibilità di riflettere su se stessi e sui loro ideali con il nostro stesso approccio, riuscendo indirettamente a dimostrare come il cibo sia un elemento capace di mettere tutti d’accordo. O quasi.” ha dichiarato Benvolio Panzarella, Direttore Generale di JUST EAT. “Litigare in cucina può capitare, specialmente quando fra tanti ingredienti è difficile scegliere. Piuttosto che mettere a repentaglio un rapporto, meglio ordinare delivery. A ciascuno il suo.” ha concluso Panzarella.

 

Potrebbe interessarti anche: La donna perfetta in tasselli del puzzle

 

Kitchen-sutra: che posizione prendere in cucina?

Che la cucina sia da sempre terreno di sperimentazione e inventiva è ben noto a tutti. Profumi, spezie, ingredienti afrodisiaci e fantasia permettono di spaziare con l’immaginazione e dare vita a idee sempre nuove e piccanti. JUST EAT, il colosso mondiale della consegna a domicilio, ha realizzato un’indagine per sondare gli usi alternativi di questa area della casa.

Quasi l’80% degli italiani ha dichiarato che tra pentole e fornelli si sono consumati incontri “speziati” con il proprio partner. Sorprendentemente, ad amare la cucina sono più gli uomini (82%) che le donne (73%), forse perché l’universo femminile associa questo luogo più al dovere che al piacere?

Sarà per l’atmosfera accogliente e i tanti spunti afrodisiaci e giocosi, ma quasi il 25% del campione afferma di scegliere la cucina come terreno della propria passione ben una o due volte al mese. Discreto anche il numero dei “kitchen-addicted” che intensifica questa tendenza a una o due volte alla settimana. La cucina “alternativa” in linea di massima rimane un territorio piuttosto esplorato dagli italiani che, almeno una volta nella vita, l’hanno sperimentata in versione hard (29%). Piuttosto scarsa, invece, la percentuale dei tradizionalisti che varcano la soglia di questo luogo solo per mangiare (17%).

 

Sondaggio-abitudini-sessuali-cucina

 

Seguendo questo trend, JUST EAT ha chiesto ai propri utenti quali siano le posizioni preferite cui si dedicherebbero in cucina e ha stilato la simpatica classifica del kitchen-sutra . Medaglia d’oro alla posizione dello chef (26,5%) - con una predilezione particolare da parte dei cromosomi X (29%) - per una ricetta nuova ogni sera. In seconda posizione l’impastatore, perché un uso consapevole delle mani è sempre ben gradito. Sul terzo gradino del podio la posizione del lavapiatti, perché il lavello può offrire molteplici spunti creativi. Seguono il salumiere, il pizzaiolo, l’aiuto-cuoco e il fattorino.

“Gli italiani, si sa, amano molto la cucina. Ci siamo divertiti con questa curiosa indagine a scoprirne nuovi usi.Al di là dei dati più immediati, è emerso comeil cibo abbia svariate e molteplici implicazioni sulla vita quotidiana e quanto sappia stimolare tutti i nostri sensi”, ha dichiarato Benvolio Panzarella, Direttore Generale di JUST EAT. “Mangiare insieme crea intesa e complicità e, laddove dovessero mancare tempo o doti culinarie, il nostro servizio permette di ovviare al problema in pochi semplici click”, ha concluso Panzarella.

 

Potrebbe interessarti pure: Il sesso come medicina per tutti i mali