02 Apr

Once upon a time

Pubblicato in Cinema e TV

C’era una volta… tutte le fiabe che da bambine amavamo ascoltare iniziavano con queste paroline magiche e quelle storie vengono oggi riproposte in chiave contemporanea grazie ad un telefilm che soprattutto negli Stati Uniti è diventato un vero cult: “Once upon a time”.
È il racconto dei personaggi della fiabe con molti riferimenti anche ai protagonisti dei cartoni della Disney e il tutto riportato ai giorni nostri, in una cittadina nel Maine chiamata Storybrooke dove ci imbattiamo infatti in nomi come Biancaneve, il Principe Azzurro, Tremotino, Cappuccetto Rosso e moltissimi altri.

 

 

Questi personaggi però, in realtà, non ricordano la loro vera identità poiché tutti soggetti ad una maledizione lanciata della Regina Cattiva che dalla Foresta Incantata li ha portati in un altro mondo privandoli della loro memoria e della possibilità di vivere il lieto fine.
Ma Henry, figlio adottivo del sindaco della città, che risulterà essere la Regina Cattiva, conosce tutta la verità grazie ad un libro di fiabe che porta sempre con sé ed è quindi suo intento quello di spezzare il sortilegio che confina i personaggi a Storybrooke. Per poterlo fare ha, però, bisogno della sua madre biologica, Emma Swan, donna indipendente e abbandonata quando era solo una bambina e che a sua volta aveva dato in affidamento Henry in tenera età. Il bambino riesce a trovare sua madre e la invita a riportarlo a casa a Storybrooke con l’intento di farla restare poiché sostiene che sia lei l’unica che possa spezzare l’incantesimo. Emma decide di trattenersi per qualche giorno ma sarà poi spinta da diverse circostanze a soggiornare per una permanenza molto più lunga…

 


Once Upon a Time nasce come progetto dei produttori e co-sceneggiatori della serie “Lost”: Adam Horowitz e Edward Kitsis che si sono dedicati a questo drama-fantasy dando a noi spettatori la possibilità di poter viaggiare con la fantasia. È un telefilm che coinvolge in maniera avvincente con i suoi intrecci e i mille colpi di scena e sono infatti elevatissime le percentuali di ascolti ricevute già nel primo episodio andato in onda sulla ABC il 23 ottobre 2011. Non c’è quindi da sorprendersi se oltre alla prima stagione ne sia nata già una seconda e magari, chissà, ce ne sarà anche una terza.

 

Potrebbe interessarti anche: Modern Family: Finalmente la vera comicità

 

Nuova serie televisiva che sta letteralmente spopolando sia negli Stati Uniti che in Italia è “Da Vinci’s Demons” una rilettura in chiave enigmatica e tenebrosa delle vicende di uno dei più grandi geni della storia, appunto, Leonardo da Vinci
La prima puntata di questa serie ideata da David S. Goyer (che ha collaborato al film “Il cavaliere oscuro” del 2008) è andata in onda sul canale statunitense Starz il 12 aprile 2013 registrando un numero elevatissimo di ascolti i quali sono stati eguagliati se non superati in Italia dove la puntata è stata trasmessa il 22 aprile 2013 su Fox.
Abbiamo come protagonista un giovane e anticonformista Leonardo che vive come ben sappiamo nella Firenze rinascimentale dei De Medici, è un inventore, ingegnere, spadaccino e grazie all’attore Tom Riley che interpreta questo ruolo possiamo sicuramente affermare che si tratta anche di un Leonardo estremamente seducente e intrigante. Ciò che lo turba è un passato con dei punti in sospeso e un presente in cui la vita di Firenze minacciata dallo Stato della Chiesa non è affatto semplice. Il tutto è contornato da un mistero che lo inquieta ovvero un oscuro culto noto come i Figli di Mitra (parliamo del mitraismo ovvero una religione ellenistica fondata sulla venerazione del dio Meithras) con il quale, appunto, Leonardo avrà a che fare.

 

serie-televisiva-da-vinci's-demons

 

Abbiamo un’incredibile riproduzione dell’ambiente fiorentino con delle scenografie molto dettagliate e realistiche (si veda il Duomo con la sua cupola riconoscibile in tutto il mondo) così come sono minuziose le vicende storiche rappresentate.
La prima stagione si dirama in otto puntate ognuna di 60 minuti circa ma dato l’alto indice di ascolti registrati è già stata prevista la registrazione di una seconda serie che andrà in onda a inizio del 2014. E’ questo un modo per rivivere la storia in modo avvincente e coinvolgente a tal punto che una volta vista la prima puntata non potrete fare a meno di scoprire il seguito…

 

ti interesserà anche: Modern Family. la serie tv comica