Una Mela al giorno... 

Di mele ne esistono di tantissime qualità: da quelle più dolci come la Golden Delicious a quelle più croccanti tipo la Royal gala ma, diciamocela tutta … sono tutte buonissime e tutti ne abbiamo almeno un paio in casa; sicuramente è il frutto più mangiato in ogni stagione.
Ottime grattugiate con una goccia di miele e limone o con latte e zucchero per un buonissimo frullato adatto per una merenda super golosa dei nostri bambini.
Vogliamo poi non parlare dei vari dolci alle mele? Dallo strudel alla crostata o alle mele ripiene di crema … mamma mia ... mi sta venendo fame al sol parlarne.
Pochi invece sanno che la Mela è anche un ottimo amico per la nostra salute grazie alle sue preziosissime proprietà: ad esempio se mangiata prima di far pranzo, circa un’oretta, aiuta la digestione e non solo, per chi ha problemi di peso, sazia e in parte frena i grandi appetiti.
Aiutano inoltre a tenere sottocontrollo il colesterolo e la glicemia, se mangiate cotte hanno un blando effetto lassativo specie se abbiamo esagerato in un pasto e non dimentichiamo che sono ricche di vitamine e sali minerali.
Che cosa rimane da dire? Sono buone, fanno bene … allora mangiamone tantissime!

 

ricetta-strudel-di-mele

 

STRUDEL DI MELE. 

Preparate la pasta per lo strudel impastando a mano 250 grammi di farina, un uovo grande, due cucchiai di olio, un pizzico di sale e 100 ml di acqua.
Quando si sarà ottenuta una pasta liscia, ungetela con dell’olio e fatela riposare, coperta, per circa una mezzora.
Fare il ripieno dello strudel è un pochino più complesso ma alla fine vedrete che ne sarà valsa la pena!
Mettete ad ammorbidire 100 grammi di uvetta sultanina nel rum o se preferite va benissimo anche metterli nell’acqua.
Mentre l’uvetta si ammorbidisce, tostiamo il pane grattato (circa 150 grammi) con un pezzetto di burro e una volta pronto lasciatelo da parte a raffreddare.
Ora in una ciotola grande, affettate le mele il più sottile possibile, aggiungete poi l’uvetta strizzata, un pizzico di cannella in polvere, la buccia del limone grattugiato, 120 grammi di zucchero, e i pinoli.
Mescolate tutti gli ingredienti e lasciate riposare.
Lo strudel ora è quasi pronto, manca solo un ultimo procedimento, dividete la pasta in due parti, con il mattarello tirate la pasta fino a farla diventare sottilissima, sulla sfoglia ottenuta stendete poi il pangrattato tostato e del burro fuso.
A questo punto non resta che versare sopra il composto di mele e uvetta e poi arrotolare lo strudel dal lato più lungo.
Cuocere in forno per una quarantina di minuti a 200 gradi.

 

Potrebbe interessarti pure: Le proprietà nutritive delle Mele 

 

Se il carciofo avesse il tempo di sbocciare, diventerebbe un fiore bellissimo dal colore rosa violaceo, ma per gustarlo al meglio, riempiendo con il suo profumo e sapore i tanti piatti di cui è protagonista, quest'ortaggio è solitamente reciso prima di poter raggiungere la piena fioritura. Ed essendo anche impossibile trovarlo allo stato selvatico, perché frutto di una raffinata e lunga selezione degli agricoltori operata per ingentilire il cardo selvatico, l'unico modo per ammirare  il fiore viola del carciofo è di coltivarne uno e lasciargli seguire il suo naturale corso di vita. Quelli recisi al tempo giusto sono ottimi crudi, fritti, ripieni e cotti in tegami con acqua, olio e aromi. Ogni 100 gr di parte edibile forniscono 60 calorie e circa 5,5 gr di fibra. E adattissimo per le diete degli anemici, dei diabetici e si sposa bene con il vino. Nel X libro del De re rustica, Lucio Giulio Columella ( I secolo d.C,) ha lasciato scritto: "... Dopo un suo boccone il palato è dolce a ogni tipo di vino".  

 

Salsa di Carciofi 

ricetta suggerita da Giulia Rossi.

Ingredienti per 4 persone

- 2 carciofi;
- un limone;
- 1 bicchiere di olio extravergine d’oliva;
- 50 gr di funghetti sott’olio;
- 50 gr di olive snocciolate;
- 20 gr di capperi;
- prezzemolo;
- aglio, sale, pepe e cognac (facoltativo)

 

Preparazione

Pulire i carciofi (qualità riviera) e lessarli in poca acqua con il succo di limone. Poi scolarli, tritarli finemente e passarli al frullatore per ottenere un composto più liscio possibile. Mettere il composto in una ciotola e aggiungere, a goccia a goccia, l’olio. Lavorare bene il tutto come per fare una maionese e unire anche i funghetti tritati, le olive snocciolate e tritate, i capperi tritati finissimi, il prezzemolo e l’aglio pestati. Continuare a lavorare il composto finché la crema non sarà omogenea, se dovesse essere troppo densa, allungatela con poco cognac; regolate di sale e pepe e ponetela in una salsiera. La salsa ottenuta, fino al momento di essere servita, deve rimanere in un luogo fresco ma non in frigorifero.


Scopri tutti gli articoli e le ricette del MercolediVeg

 

 

Sempre in tema ricette light oggi prepariamo un gustoso secondo a base di pollo e verdure.
Gli spiedini di pollo arrotolato.


Ingredienti: 
300 g di fettine di pollo
1 peperone rosso
1 cipolla bianca
2 cucchiai d'olio extravergine di oliva
1 spicchio d'aglio
prezzemolo q.b.
pangrattato q.b.
sale, pepe

 

ricetta-spiedini-pollo-salsa-yogurt

 

Preparazione: 
Per prima cosa prendiamo le fettine di pollo e le battiamo bene tra due fogli di carta forno, fino ad
arrivare a circa 1 cm, dividiamole ora in due parti.
Prepariamo il pan grattato aromatizzato mescolando ad esso il prezzemolo tritato, l'aglio un pizzico
di sale e pepe. Impaniamo le fettine di pollo spennelandole leggermente con dell'olio e passandole
nel pane aromatizzato, ora avvolgiamole su se stesse a formare dei rotolini.
Prendiamo la cipolla e il peperone e tagliamoli a quadrati di circa 3cm x 3.
Componiamo gli spiedini mettendo prima un pezzo di peperone poi un involtino,una cipolla e
nuovamente il pollo fino ad avere tre rotolini per ogni spiedino.
Cuociamo gli spiedini su una griglia ben calda, oppure in padella antiaderente con un filo d'olio e
del vino bianco per circa 15 minuti.
Le quantità sono per 2 persone, se vogliamo aggiungere un tocco in più possiamo servire questi
spiedini con una salsina allo yogurt.
Per prepararla prendiamo un vasetto di yogurt naturale che mescoliamo con un filo d'olio, un pizzico
di sale e dell'erba cipollina. A piacere si può aggiungere un cucchiaino di senape o dell'aglio tritato.

 

Potrebbe interessarti pure: Ricetta per un Dessert Light

 

Continuiamo con le ricettine light, oggi preparimo le Polpette di ricotta e bietole, un ottima
idea che faranno da piatto unico. Sentirete che bontà.


Ingredienti:
500 g di ricotta light
400 g di bietoline o spinaci
2 scalogni
100 g di funghi champignon
1 uovo
30 g di pangrattato
parmigiano reggiano
sale e pepe

Preparazione:
Per prima cosa tritiamo gli scalogni e mettiamoli a cuocere in padella con un filo d'olio.
Aggiungiamo i funghi tagliati a fettine, li faciamo rosolare e aggiungiamo le bietoline o gli spinaci
freschi regoliamo di sale e pepe e facciamo cuocere per 3-4 minuti. Se asciuga troppo aggiungiamo
un mestolino d'acqua.
Una volta che le verdure sono cotte le tagliamo a pezzetti più piccoli e le lasciamo raffreddare e
colare dal liquido in eccesso dentro un colino.
Ora prepariamo l'impasto delle polpette aggiungendo alle verdure la ricotta, un uovo, 3-4 cucchiai
di parmiggiano, il pane grattugiato, sale pepe e noce moscata, mescoliamo bene in modo da ottenere
un composto ben omogeneo e se fosse troppo morbido, aggiungiamo ancora poco pangrattato.
Diamo al composto la forma di polpettine che cuoceremo in forno già caldo a 180° per circa 10
minuti. Controlliamole di tanto in tanto. Serviamo le polpettine con una fresca insalatina e il pranzo
è servito.

 

Scopri le altre ricette Light

 

Anche se siamo in pieno regime dietetico per prepararci all'estate un dolcetto ci sta sempre bene.
Oggi prepariamo una Torta di ricotta e cacao che con qualche piccolo accorgimento diventa light,
cosi il senso di colpa è scongiurato.


Ingredienti
50 grammi di mandorle sgusciate
2 uova fresche
1 cucchiaio dolcificante o fruttosio
200 grammi di ricotta fresca light
1 cucchiaio di cacao amaro
75 grammi di farina 00
50 grammi di fecola di patate
1/2 bustina di lievito per dolci
sale

 

ricetta-torta-dolce-ricotta-cacao


Preparazione:
Per prima cosa tritiamo grossolanamente le mandorle, separiamo i tuorli dagli albumi mettendo
questi ultimi in una terrina. Con una frusta mescoliamo i tuorli con il dolcificante.
In un altra ciotola montiamo a neve soda gli albumi con un pizzico di sale. Ora frulliamo la ricotta
con il cacao amaro e la mettiamo in una ciotola dove aggiungiamo i tuorli mescolati al dolcificante
e mescoliamo bene. Uniamo gradualmente la farina bianca, la fecola e il lievito setacciati insieme.
Incorporiamo gli albumi montati a neve all'impasto di cacao, e una volta ottenuto un composto
uniforme, lo disponiamo nella tortiera foderata con la carta da forno e cospargiamo la superficie con
le mandorle tritate.
Cuociamo in forno a 180 gradi per 30-40 minuti circa.

 

Ti interesserà pure: Ricetta per un Dessert Light