Ai bambini piace tantissimo, ci passano sopra ore e ore creando mille giochi fantasiosi e, a noi, lasciano il tempo per sbrigare le faccende domestiche o per rilassarci un pochino.

Sto parlando del tappeto gioco.

In commercio ce ne sono tantissimi, tutti veramente molto belli, per maschietti o per femminucce, coloratissimi e con mille sorpresine nascoste.

Se però abbiamo un po’ di tempo, potremmo creare noi stesse un bellissimo tappeto gioco per i nostri bimbi.

Per realizzare un tappeto gioco, dobbiamo recuperare vari pezzi di stoffa colorata (che sicuramente possediamo in casa), del panno lenci e della colla per stoffa.

Il panno lenci è una stoffa non tessuta, priva di trama e ordito, quindi non si sfilaccia e, una volta tagliata non richiede cuciture, sarà quindi facilissimo realizzare con il panno lenci la base del tappetino gioco.

La prima cosa da fare è tagliare il panno lenci della misura in cui desiderate creare il tappetino gioco, io consiglio sempre di non farli mai troppo grandi ma, di fare più tappeti gioco creando su ognuno di essi un paesaggio diverso.

 

Tappeto-gioco-fai-da-te-per-bambino

 

Una volta fatto questo, dobbiamo creare con la stoffa il paesaggio che vogliamo: può essere la campagna con fiorellini sul prato, delle colline e una bella casetta o una pista tutta colorata per far scorrere le macchinine, insomma per quanto riguarda il paesaggio dobbiamo solo sbizzarrirci con la fantasia.

Quando poi abbiamo deciso cosa vogliamo ricreare sul tappeto per il nostro bimbo, con i pezzi di stoffa che abbiamo trovato in casa, andiamo a ricreare le varie parti del paesaggio; possiamo ritagliare tutto a mano libera ma io consiglio sempre prima di disegnare sulla stoffa le varie parti che vogliamo fare utilizzando un pennarello normalissimo.

Se per esempio decidiamo di realizzare una casetta, disegnando sulla stoffa separatamente un quadrato grande per la base, un triangolo per il tetto, due quadratini piccoli per le finestre e due rettangoli piccoli per fare la porta e il camino, questo vale ovviamente per ogni parte del paesaggio e per rendere tutto più colorato e divertente possiamo usare stoffe di più colori.

Una volta ritagliato tutto, non ci resta che andare ad applicare i vari pezzi sul panno lenci usando la colla per tessuti ricreando così il disegno, una volta fatta asciugare la colla il tappeto gioco è pronto per mille avventure.

Una bella idea è di realizzare il tappeto gioco insieme al nostro bimbo: si divertirà tantissimo.

 

Ti interesserà pure: Come fare le bolle di sapone in casa, con l'ingrediente segreto

 

In vista del prossimo Natale 2014, Trudi, che quest'anno compie 60 anni, ha deciso di creare una splendida collezione di peluche perfetti per essere regalati a tutte le persone care che amiamo profondamente.

 

Sono  molto divertenti e colorate le novità realizzate da Chicco in vista del prossimo Natale 2014 e che sicuramente allieteranno le vacanze dei più piccoli della famiglia. I prodotti Chicco sono stati e pensati e realizzati in modo da assecondare le esigenze dei bambini, per crescere  in maniera creativa, sicura ed attiva, seguendo al contempo quelli che sono i principali trend in fatto di giocattoli, da quelli più tradizionali a quelli più tecnologici e innovativi.
 

Mia nonna mi racconta spesso di quando era bambina e giocava con la sua bambola di pezza. Non aveva milioni di giocattoli, e neanche una di quelle bambole di plastica, con i capelli cotonati e le scarpe col tacco. Lei giocava con la bambola di pezza che le aveva cucito la sua mamma, era una bambola speciale, fatta di amore e di cose semplici.

Hello Kitty non è un gatto: una rivelazione che lascia grandi e piccini a bocca aperta, visto che intere generazioni hanno creduto che il piccolo e tenero animaletto bianco, presente su ogni tipologia di gadget, dalla cartoleria, all'abbigliamento, dal make up alle auto, fosse un adorabile felino. A rivelarlo, proprio l'azienda produttrice, Sanrio, che ha spiegato, appunto che Hello Kitty "non è un gatto".