Quando ci troviamo di fronte a persone carismatiche e molto competenti nel proprio lavoro rimaniamo inevitabilmente colpite. Ma in realtà, ognuna di noi può lavorare su sé stessa e diventare una guida e un modello per gli altri in un ambito della propria vita, che sia personale o professionale. Come fare?

Se anche tu vuoi coltivare queste qualità e crearti un percorso di crescita, ecco i primi passi da muovere:

1. Mettiti in gioco, ogni giorno 

Essere una persona affidabile e responsabile è importante. Ma diventare un modello per gli altri richiede uno sforzo in più. La differenze è sottile, ma fondamentale: le persone responsabili si danno da fare quando c’è bisogno, mentre i leader sono pronti a mettersi in gioco ogni giorno, indipendentemente dalle necessità, dalla condizione personale e dalle circostanze.  Non importa quali ostacoli sia necessario affrontare, devi essere sicura delle tue competenze e sfidare continuamente te stessa.

2. Cerca sempre di migliorare 

Mai sentirsi “arrivati”. In qualsiasi condizioni e a qualsiasi livello, c’è sempre qualcosa in più che si può imparare. La crescita e il miglioramento sono obiettivi che si possono perseguire anche a 80 anni! Come fare? Chiedendosi sempre “Perché?”. Le persone che sanno come fare le cose, avranno sempre una competenza, ma solo chi si chiede il perché delle cose potrà essere una guida per gli altri. 

3. Alza l’asticella 

Cerca sempre di andare un po’ più in là rispetto agli altri e rispetto alle tue aspettative. Il che non significa vivere tutto come una competizione, ma semplicemente non accontentarti dei risultati. Se ti poni un obiettivo e riesci ad ottenerlo, la volta dopo poniti lo stesso obiettivo con un qualcosa in più. Ti spronerà a migliorare e a ottenere risultati sempre maggiori, facendoti scoprire doti e risorse che non pensavi neanche di avere. Come nel salto in alto, a ogni tentativo alza l’asticella! 

4. Metti impegno anche nelle piccole cose

L’attitudine al miglioramento e alla crescita si allena sia nei grandi progetti sia nelle cose di tutti i giorni. Anzi, sono proprio i piccoli compiti quotidiani a tenerci in allenamento e a rinforzare la forma mentis da leader. Quando fai qualcosa che ti sembra banale e routinaria, cerca comunque di metterci qualcosa in più. 

 

7-consigli-per-diventare-leader

 

5. Porta a termine i tuoi compiti, e fallo in modo eccellente 

Le persone competenti e professionali portano sempre a compimento i propri incarichi. Per fare questo, è importante che tu non ti arrenda mai alla prima difficoltà, ma cerchi sempre di arrivare fino in fondo. In questo modo, non solo dimostrerai il tuo valore agli altri, ma manderai anche un potente messaggio a te stessa: “Posso farcela”. Quale soddisfazione più grande?!

6. Focalizza 

Specialmente all’inizio di questo cammino, è difficile cercare di migliorarsi su più fronti. Si rischia di disperdere energie, creare confusione e sentirsi insoddisfatti. Meglio quindi se scegli un’area su cui focalizzarti. Parti da quella che ti tocca più da vicino, quella dove senti di avere le competenze e il potenziale per diventare davvero una figura di riferimento.  

7. Sii d’ispirazione per gli altri 

I veri leader fanno molto di più che operare ad alti livelli: ispirano e spronano le persone attorno a loro a fare altrettanto. I leader cercano di dare il massimo, trovando via via soluzioni migliori. E insegnano ciò che imparano agli altri,  motivandoli a inseguire obiettivi più ambiziosi. Condividere il proprio sapere e la propria motivazione da’ un’enorme soddisfazione e lascia un’impronta indelebile nel cuore delle persone che ci circondano.

 

Sai che esiste finalmente un sistema di Gestione del Tempo studiato apposta per le Donne?! Un metodo per organizzare il LAVORO, la CASA e la FAMIGLIA in modo da avere PIU’ TEMPO PER TE STESSA e per le cose che ami.

Clicca qui per saperne di più

 

Quante volte, applicando la tintura per i capelli acquistata in profumeria o al supermercato, abbiamo finito per macchiarci la pelle del viso, del corpo e delle mani? Immaginiamo fin troppo spesso. Non sporcarsi sembra davvero impossibile e quindi il consiglio è quello di proteggersi sempre indossando una mantellina e di procurarsi dei guanti con i quali le mani non possano macchiarsi. 
20 Mar

Burro di karité

Pubblicato in Viso e Corpo

Rimedio eccezionale

Vorrei parlare di questo fantastico prodotto che esiste in natura da sempre, pubblicizzato diversi anni fa, ma ancora troppo poco conosciuto, e soprattutto apprezzato, rispetto alla sua importanza.

Il burro di karité è appunto una sostanza burrosa che si ottiene estraendolo dal bulbo dei suoi semi (chiamati anche noci) dell’albero della giovinezza, così come lo chiamano gli indigeni, o scientificamente ”Butyrospermum Parkii”.
Grazie alle sue proprietà di nutrimento profondo cura e lenisce qualsiasi problema di pelle come ad esempio la psoriasi, inoltre vanta fantastiche proprietà medicamentose: anti battericida e antiinfiammatorio eccellente, ottimo su piccole ferite di labbra o mani, può essere inoltre utilizzato su dolori articolari o legamentosi e sui piccoli traumi, ottimo come piccola protezione dei raggi UV e dagli agenti atmosferici perché crea, essendo veramente molto grasso, una sorta di barriera.
Fantastico nutrimento per le pelli secche o come protezioni di quelle troppo sensibili.
Aiuta il rinnovamento cellulare della pelle, molto usato per prevenire l’invecchiamento cutaneo: ogni donna e anche uomo dovrebbe tenerne una confezione a portata di mano nella quotidianità.

 


In commercio si può trovare in svariate modalità e con differenti percentuali ma il migliore in assoluto per me è sicuramente il Karitè al 100%.
Suo unico inconveniente è che essendo molto denso, per poterlo usare bisogna prima riscaldarlo leggermente, in questo modo si facilità la stesura.
Volendo si può miscelare a piccole gocce di essenze per avere un gradevole profumo: io per esempio gli metto una micro goccia di lavanda.
Usato per un massaggio serale, migliora il riposo.
Provare per credere!

 

Potrebbe interessarti anche: Argilla per la bellezza

 

Le labbra sono una delle parti più sensuali in una donna e, oltre a volumizzarle con l’aiuto del make up, possiamo seguire qualche piccolo consiglio per mantenere giovani ed elastiche le nostre labbra!

 

1. Sembrerà banale, ma sarà bene idratare le nostre labbra con creme specifiche.

 2. Facciamo scrub o gommage e maschera una volta alla settimana per eliminare le pellicine e rinnovare le cellule: queste applicazioni gioveranno naturalmente anche alla pelle del viso.

 3. Proteggiamo le labbra dal freddo e dal sole: utilizziamo un burro cacao specifico arricchito di vitamine e filtri solari, soprattutto per l’estate.

 

 

 4. Non mordiamo le nostre labbra, non umettiamole in continuazione con la saliva, non strappiamo le pellicine! Se le nostre labbra sono secche, idratiamole con apposite creme o balsami labbra, o un normale burro di cacao.

 5. Eliminiamo il fumo: la nicotina è un vasocostrittore, e determina la perdita di volume. Inoltre, l’atto stesso di fumare favorisce l’insorgere di rughette intorno alle labbra.

 6. Ridiamo: ridere e sorridere tiene lontano lo stress e aiuta a mantenere alti gli angoli della bocca.

 

Seguiamo questi consigli per la nostra salute e per prenderci cura del nostro sorriso!

 

Potrebbe interessarti anche: Labbra da favola? Tre consigli per dare volume con il make up

 

Le rughe sono pieghe della superficie della pelle che si formano a causa di cedimenti delle strutture cutanee, dovuti a carenza di collagene ed elastina.

 Si formano sulla pelle del corpo e del viso, ma in particolare su quest’ultimo, poiché in questa zona l’epidermide è maggiormente sottoposta a stress, stiramenti ed estensioni. 

Quanto più sottile è l’epidermide, tanto più compariranno rughe e segni dell’età. A partire dai trent’anni, la pelle diventa più sottile e meno liscia. 

È bene sapere, e non tutti ne sono al corrente, che in montagna il livello di radiazioni di raggi ultravioletti è superiore di circa il 20%. La neve riflette la quantità di radiazioni, raggiungendo il doppio dell’effetto che si ha normalmente in città.

È importante sapere ciò, poiché l’esposizione alla luce dei raggi UV può contribuire per circa due terzi all’invecchiamento della pelle: le cellule dell’epidermide non si rinnovano più correttamente, e fanno così la comparsa le prime rughe.

 

zone-rughe-viso

 

Cinque trucchi per combattere le rughe:

  1. Evitiamo l’eccessiva esposizione ai raggi ultravioletti, sia raggi solari che lampade artificiali. Le lampade fanno malissimo alla nostra pelle, anche se ci sottoponiamo a esse sporadicamente, e anche se non vogliamo arrivare al mare color mozzarella. Un piccolo sacrificio possiamo farlo! (senza contare che, spesse volte, l’effetto- lampada è davvero tamarro…) Proteggiamo sempre la pelle conuna crema solare mirata; cerchiamo di esporci al sole “buono”, possibilmente la mattina presto, evitando le ore centrali.
  2. Non fumiamo! Scontato e retorico? Meglio pensare agli effetti del fumo sulla nostro corpo, non solo sulla pelle! Il fumo accentua l’invecchiamento della pelle e la formazione di rughe, e spegne il colorito; la nicotina ingiallisce i denti, arrochisce la voce, e quel che è peggio avvelena i polmoni!
  3. Applichiamo tutti i giorni una crema viso adatta al nostro tipo di pelle: ci aiuterà a mantenerla elastica e liscia, combattendo le rughe già presenti. Questo trattamento dev’essere effettuato con diversa frequenza, a seconda della stagione e del tipo di pelle.
  4. Seguiamo un’alimentazione ricca di frutta e verdura: contrasteremo l’invecchiamento dell’epidermide, e contribuiremo alla bellezza e alla luminosità della nostra pelle.
  5. Sembra frivolo, ma un po’ di ginnastica facciale allenerà i muscoli del viso, aumentando la tonicità e prevenendo i cedimenti e le rughe. Pochi semplici passi per una pelle più giovane e più bella!

 

Potrebbe interessarti anche: Veleno delle api. il nuovo anti-rughe