08 Lug

L'importanza del Bacio

Pubblicato in Amore

Il 6 luglio di qualche paio di decenni fa, nasce in Gran Bretagna il “World Kiss Day”, la giornata mondiale del bacio, uno degli emblemi principali dell’amore. Quell’amore che, per questa celebrazione, non per forza è tra innamorati, ma tra coloro intenzionati a condividere la tenerezza che solamente un bacio è capace di donare.
Il 6 luglio è stato dedicato, perciò, ad una giornata in cui si concentrano i sentimenti veri che sfociano nell’effusione tipica dell’amore in generale. Che sia tra due innamorati, due amici o una mamma e un figlio. Un gesto così semplice ma così intrinseco di significato.
Esistono così tanti tipi di baci. Il bacio passionale alla francese, il colto baciamano, l’innocente sulla guancia … E il dolce bacio Perugina! Senza tralasciare, poi, i più particolari: il naso naso eschimese o il bacio spagnolo dato tre volte come saluto. E sapevate che in Papuasia il bacio viene dato sfiorando le ciglia? O che il bacio da record è durato 58 ore, 35 minuti e 58 secondi? Proprio così. La coppia Thailandese che gareggiava al Kissathon (la maratona del bacio) ha detenuto il record rimanendo avvinghiata, una alle labbra dell’altro, per la bellezza di 2 giornate e mezza senza dormire! Inoltre, il primo bacio cinematografico è datato 1896 e dura 30 secondi, immortalato nel cortometraggio chiamato appunto The Kiss.

 

giornata-mondiale-bacio-caratteristiche-curiosita


Presente nell’arte e nella letteratura, il bacio ha avuto intense glorificazioni. Si basti pensare, ad esempio, al bacio di Hayez e al bacio di Klimt, celebri dipinti appartenenti a due correnti distinte, così diversi dal punto di vista tecnico ma così eguali nella rappresentazione di un atto senza tempo.
Anche dal punto di vista salutare, il bacio ha una sua vera e propria importanza, o per meglio dire, una sua vera e propria risorsa. Pensate che l’atto di un bacio appassionato impiega 14 muscoli labiali e ci fa produrre un’intensa quantità di ormoni tra i quali l’adrenalina, la dopamina e la serotonina, che ci aiutano a distendere i nervi e a trasmettere la sensazione di benessere e gioia, bruciando addirittura fino a 12 calorie! Perciò, è una vera e propria cura, naturale, completamente gratuita e risolutiva riguardo lo stress. Cosa aspettate allora?! Ogni giorno è giusto per una dose massiccia di baci!

 

E per prepararsi ad un magiifico Bacio leggi i 3 consigli per labbra da favola

 

Se è vero che baciarsi è bello ed è il primo atto che sancisce l'attrazione nei confronti di una persona, occorre però dire che con un bacio di 10 secondi, da una bocca all'altra, vengono trasferiti circa 80 milioni di batteri.

Sono stati necessari 20 mila anni perchè “Stalattite” potesse finalmente baciare “Stalagmite“, anni ed anni l’uno di fronte all’altra, ma distanti senza potersi sfiorare. Siamo nelle Grotte di Pertosa-Auletta e questa storia sembra parlare proprio di noi oggi.

L’unicità delle Grotte

Le Grotte sono situate nel massiccio dei Monti Alburni, tra i comuni di Pertosa, Auletta e Polla, si sviluppano a 263 metri sotto il livello del mare e seguono la riva sinistra del fiume Tanagro, affluente del Sele.

Le Grotte di Pertosa-Auletta presentano due particolarità: sono le uniche grotte in Italia dove è possibile navigare un fiume sotterraneo, il Negro; e le sole in Europa a conservare i resti di un villaggio palafitticolo risalente al II millennio a.C.

L’avvenimento geologico

La congiunzione tra le formazioni minerali nelle grotte che si trovano nel Geoparco del Cilento è sicuramente un avvenimento geologico con un peso storico, la cosa curiosa è che si sia trasformato in un evento virale sui Social.

Gli addetti ai lavori delle grotte di Petrosa-Auletta attendevano da tempo che la colonna tra stalattite e stalagmite si formasse, l’incontro, se così possiamo definirlo, tra le due formazioni carsiche è un evento molto raro per il quale è necessario aspettare migliaia di anni.

Il Successo Social

Una volta che Stalattite e Stalagmite si sono congiunte, i gestori delle grotte hanno deciso di festeggiare l’evento, annunciandolo sulla pagina facebook ufficiale, con una fotografia chiamata “il bacio.

E’stata questa immagine, appunto che ha trovato il favore del grande pubblico, anche di quelli che, come dire non hanno la geologia tra i propri interessi, di quelli che magari non hanno ancora avuto l’occasione di visitare le splendide grotte, cosa che consigliamo caldamente.

Ci siamo chiesti quale fosse il segreto di tanto successo, le ipotesi sono molte, ma forse è semplicemente perchè questa storia ci parla di noi oggi, della nostra condizione di immobilità ed attesa, della nostra voglia di entrare di nuovo in contatto con gli altri di essere ancora vicini, di sfiorarci.

Stiamo parlando di minerali, rocce, ma forse Il fatto che questa lunghissima attesa, la pazienza necessaria abbiano in fine portato ad uno splendido bacio è un bel messaggio per noi, una ventata di fiducia di cui forse avevamo bisogno.

Goditi 1 Settimana di Vacanza  senza stressare il portafoglio.

Care amiche, a tutti, soprattutto alle più giovani (ma anche ai maschietti) farebbe o avrebbe fatto davvero comodo avere qualcuno o qualcosa che ci insegnasse a baciare. Ebbene, da New York, arriva un soccorso in questo senso. Parliamo di un cuscino che insegna a baciare e per esso già si è avuto un boom notevole nelle vendite. L'idea è nata dalla 26enne Emily King che non solo ha progettato un cuscino davvero comodo, ma che ha anche delle labbra soffici ed un naso di gomma che insegnerebbero a baciare.

 
Realizzato materialmente da un'azienda che produce manichini, il cuscino sarebbe anche molto utile ai fini della respirazione bocca a bocca o per fare compagnia alle persone single. La sua ideatrice ha dichiarato che l'idea del cuscino è nata tra i banchi della scuola media dove fioriscono i primi amori. Secondo Emily King, tanti sono stati e sono gli adolescenti che hanno fatto pratica di baci con il cuscino. Solo che lei ora lo ha realizzato con la bocca. Il cuscino baciatore è in vendita sul sito online della stilista, mentre il boom di vendite si deve, probabilmente, anche a quello che è il suo basso costo: appena 23 euro.