29 Apr

Donna al volante: Pregiudizio o Verità?

Scritto da  |

Sarà poi vero che noi donne alla guida siamo come dire predisposte si... ma a combinare casini?

In ambito di manovre, parcheggi, paletti, sarà vero che siamo delle schiappette, rispetto alla maestranza dei signori maschietti automobilisti?

Beh diciamo che per la stragrande maggioranza dei casi e fin dai tempi più remoti la guida fa parte di uno di quei compiti sociali rispettivamente affidato agli uomini. Da qui il pregiudizio che una donna non sia naturalmente adatta alla guida, quando di naturale in un compito sociale c’è come dire ben poco.

Certo è che magari con tutti i casini per la testa noi donne siamo molto più distratte, e gli uomini lo sono di meno. Poi è vero ci trucchiano in auto, badiamo al bottone della camicetta , controlliamo la lista della spesa, l’orario, pensiamo alle mille e una cosa ancora da fare , e tutto questo mentre guidiamo. Per noi il tempo è prezioso ,andiamo sempre di fretta, ed è fondamentale fare le cose contemporaneamente. Se avessimo dei tentacoli al posto delle braccia sarebbe tutto molto più semplice, ma comunque adagiamo il nostro modo di fare, agire e pensare in modo da iniziare e terminare tutto e anche nel migliore dei modi. In questo gli uomini si che sono imbranati, cosi come dicono di noi alla guida delle loro auto gelosamente custodite, quando si tratta di fare più cose contemporaneamente, quando gli dai più comandi contemporaneamente si bloccano e hanno bisogno di un reset. C’è da dire poi che noi donne siamo anche molto più insicure, rispetto ai signori uomini che sfoggiano la loro bravura , premendo il piedino sull’acceleratore, senza contare poi che il fattore paura , la cosiddetta amaxofobia, incide molto sulla guida , costringendo a volte molte donne e rinchiudere per sempre la patente in un cassetto e addio guidare. Forse sarebbe il caso di parlare di misure, la donna ha poche percezione dello spazio, e questo comporta la difficoltà nella guida. Gli uomini hanno maggiore percezione degli spazi, maggiore sicurezza e anche meno fifa di noi donne. A queste condizioni dichiarare che per l’uomo sia più semplice guidare mi sembra scontato.

 

donne-al-volante-uomini-donne-chi-guida-meglio

 

Queste teorie però possono essere confutate dal fatto che esistono infatti molte giovani donne pilota. Quindi non si può generalizzare che tutte le donne rappresentano un pericolo costante quando guidano, se esistono donne che dimostrano di cavarsela meglio degli uomini sul sedile della loro auto. Non soltanto, in termini di paure, ansie, ma anche di attenzione, precisione, prontezza, riflessi scattanti e azzardando manovre poco rassicuranti.

Quindi cari uomini non si tratta di bravura o meno, predisposizione o meno, si tratta sempre di una questione di compiti rispettivamente affidati alla donna e all’uomo che nonostante una psedo uguaglianza raggiunta dobbiamo ancora tollerare, il pregiudizio.

I ruoli sociali costruiti per l'uomo e per la donna sono muri che una legislazione non sarà mai in grado di superare, nemmeno se oggi le donne possono partire per la guerra


Letto 4028 volte Ultima modifica il Lunedì, 29 Aprile 2013 16:12
Vota questo articolo
(2 Voti)
Grazia Spano

Nasce nel capoluogo siciliano il 24 Febbraio del 1983, si laurea presso la facoltà di Scienze Politiche di Palermo indirizzo Studi giuridici comunitari internazionali. Attraverso la partecipazione a convegni e meeting poi ha da sempre sostenuto attivamente in collaborazione con Amnesty International la promozione dell'abolizione delle torture ,delle mutilazioni genitali femminili , e di ogni altra forma di violazione dei diritti umani dedicando la sua prima tesi allo stupro come arma di guerra, come crimine internazionale. Parla italiano , inglese, francese e russo e la sua passione è la scrittura.Tra i suoi contributi,inoltre un trattato di sociologia della devianza "BDSM vite al confine" frutto dell'osservazione e dell'impegno nella ricerca nell'ambito del fenomeno dell'erotismo estremo.

Sito web: https://www.facebook.com/grazia.spano.104