06 Mag

5 traffici illegali che sono estremamente diffusi

Scritto da  |

Ne esistono di cose che accadono nel mondo e, fra queste, vanno sicuramente annoverati le varie tipologie di traffici illegali in tutto il mondo che sono diffusi in maniera notevole, anche se non se ne parla in maniera approfondita e accurata. Scopriamoli insieme, amiche, nella speranza che presto si possa porre un freno a tutto ciò.

 
5. Scimmie
 
Scimmia evidenza se vuoi
 
Sembra incredibile, ma è molto diffuso anche in Italia, dove, recentemente, è giunto un grosso carico di ben 900 scimmie, divisi in gruppi da 150 ognuno. Parliamo in gran parte di macachi, sebbene il traffico comprenda anche orango tango, gorilla, scimpanzé, ed altri. Lo scopo è quello di utilizzare gli animali per ricerche scientifiche ed esperimenti vari.
 
4. Pelle di serpente
pitone
 
Le pelli di serpenti, come avviene ad esempio per il pitone, sono trafficate in maniera illegale in maniera decisamente considerevole. Parliamo di cifre prossime al miliardo di dollari. Il traffico, prevedibilmente, coinvolge i settori della moda e del lusso, e l'Italia, essendo una delle patrie dell'alta moda, è il principale mercato mondiale delle pelli di rettile.
 
3. Sperma
 
SPERMA
 
Il traffico di sperma, nel corso degli ultimi anni, grazie soprattutto a internet, è decisamente volato alle stelle. Sebbene, ad alcuni, ciò possa sembrare una cosa positiva, in realtà, il problema è grave in quanto spesso i donatori non si sottopongono ad opportuni controlli medici prima di donare, con conseguente aumento anche delle infezioni trasmesse attraverso lo sperma umano. 
 
2. Caviale
 
CAVIALE
 
Il mercato nero del caviale raggiunge la sua massima impennata nel periodo natalizio, essendo il caviale uno degli alimenti più importanti da portare a tavola e davvero delizioso da portare nei cesti regalo, che si caratterizzano così per lusso ed eleganza. Il mercato di queste straordinarie uova di pesce, ogni anno, mettono a rischio intere popolazioni di storioni, principalmente quelle che vivono nel bacino del Danubio. Ogni anno, centinaia di chili di caviale illegale vengono sequestrati e provengono da Paesi come Bulgaria e Romania. 
 
1. Neonati
 
NEONATI
 
Il più terribile dei mercati neri vede in testa la Cina. Qualche tempo fa la polizia cinese è riuscita ad arrestare più di 1.000 persone che gestivano il traffico su tutto il territorio nazionale. Tale traffico arruolava anche diversi funzionari statali, il cui compito era quello di fornire delle autorizzazioni fasulle per le adozioni. 
 

Letto 2130 volte
Vota questo articolo
(1 Vota)
Simona Vitale

Nata a Napoli nel 1982, amo la cultura, la legge e il giornalismo. Laureanda in Giurisprudenza, mi divido fra le mie grandi passioni sia nel lavoro che nella vita. 

 

Facebook: Simona Vitale