Se sembra lecito voler assomigliare a quello che può essere il proprio mito, spesso, però, si rischia di finire nell'eccesso. Almeno agli occhi degli altri. Dall'Australia, infatti, arriva quella che sembra essere la versione in carne ed ossa di Jessica Rabbit. Così, dopo gli autentici sosia umani di Barbie e Ken, abbiamo la sosia della curveggiante rossa che fece perdere la testa al simpatico coniglio Roger Rabbit. 

 
Parliamo della modella curvy PennyBrown che si è sottoposta ad un'operazione chirurgica in modo da far assomigliare le sue curve a quelle della protagonista del film"Chi ha incastrato Roger Rabbit?"del 1988.
 
 
La ragazza ha confessato quella che era la sua ossessione per questo personaggio: "La adoravo già da bambina, tanto che a cinque anni volevo già rifarmi il seno". La 25enne ha poi aggiunto: "Adesso ho un seno enorme, forse anche troppo. Forse ho esagerato, ma io mi piaccio così". 
 

Si è sottoposto al primo intervento di chirurgia plastica quando aveva soltanto 16 anni. Oggi ne ha 20 e per modificare il suo corpo ha già speso ben 38mila euro. Parliamo di un giovane modello brasiliano, Celso Santebañes, il cui sogno è quello di assomigliare il più possibile a Ken, la bambola "fidanzato" di Barbie. Non è certo il primo caso simile di cui abbiam sentito parlare. Basta pensare a Valeria, la "Barbie umana".
Quando aveva soltanto 15 anni si trovava in vacanza ad Ibiza e si fece disegnare una caricatura da un artista di strada. Quest'ultimo di sicuro non avrebbe mai potuto immaginare che quel ritratto parodico sarebbe diventato una vera e propria ossessione per Krystina Butel, hairstylist di Wakefield, nello Yorkshire.  La donna ha dichiarato: "La prima volta che ho visto il disegno ne sono stata gelosa: il cartoon era tutto quello che avrei voluto essere".
Sono tante le donne, soprattutto quelle appartenenti al mondo dello spettacolo, che non sanno resistere al richiamo delle punturine per avere delle labbra voluminose, piene e sensuali. Diversi sono gli escamotage a cui ricorrere, anche metodi più o meno drastici. Parliamo di un fenomeno in decisa crescita e che ormai sta contagiando anche donne che non fanno parte dello showbiz, ma che vogliono apparire semplicemente più seducenti. Filler, acido ilauronico e trattamenti chirurgici definitivi: in ogni caso il consiglio è quello di rivolgersi sempre a dei professionisti esperti al fine di evitare inconvenienti di salute o spiacevoli disastri estetici. 
 
Tra le vittime più celebri della moda delle labbra rifatte abbiamo la splendida diva australiana Nicole Kidman, vincitrice del Premio Oscar nel 2003 per l’interpretazione di Virginia Woolf nel film “The Hours”. Non solo le labbra, la Kidman si è anche sottoposta a un intervento di mastoplastica additiva. In passato ha usato molto il botulino ma se n'è poi pentita, tanto da dichiarare: 
 
"Appartengo a una generazione che ha sperimentato questo tipo di trattamenti sul viso e purtroppo penso di esserne il capro espiatorio. La mia faccia reagiva male al botox, non mi piacevo. Così ho rinunciato, non lo uso più. Sono felice di essermene liberata posso muovere di nuovo la fronte. Non è un vantaggio da poco per l’espressività del viso e non parliamo dei benefici per la mia recitazione".
 
 
Passando alle dive nostrane, come non citare l’opinionista e conduttrice tv Alba Parietti, una delle prime italiane a mostrarsi cultrice della chirurgia estetica. La Parietti si è rifatta le labbra, il naso e probabilmente anche il naso. Alla rivista Grazia dichiarò: 
 
"Tornassi indietro non mortificherei il mio corpo con la chirurgia estetica. L’ho fatto per insicurezza. E per amore. Non mi sentivo mai abbastanza bella. E Stefano Bonaga (il mio fidanzato di allora) aveva cominciato a dirmi che il seno più grande mi avrebbe resa perfetta… E così ho ceduto. Le labbra, invece, sono colpa mia: ho sempre voluto essere Mick Jagger".
 
Amiche, tante sono le vip che hanno deciso di ricorrere al mito delle labbra a canotto. Vedere per credere. A voi il compito di decidere se il risultato è stato soddisfacente o meno.
 

Qualche giorno fa, guardando la tv, ho seguito un servizio sulla chirurgia estetica e sulle mega-offerte che si possono trovare sul web in merito ad interventi di liposuzione, mastoplastica additiva o rinoplastica; Questi sono praticamente gli interventi più richiesti dalle donne di tutto il mondo, molte delle quali non hanno nemmeno raggiunto la maggiore età!

La chirurgia estetica riguarda interventi finalizzati al miglioramento dell'aspetto fisico, ed io, personalmente non mi sottoporrei mai ad un'operazione, con rischi annessi, solo per perfezionare qualche difettuccio.
Tuttavia, sono dell'idea che per molte ragazze un difetto fisico porti ad un vero e proprio disagio nel rapportarsi in società tanto da comprometterne nel profondo la qualità stessa della vita. È in questo contesto che la chirurgia estetica sembra essere irrinunciabile.
Perciò consiglierei a tutte voi di diffidare di prezzi sospettosamente vantaggiosi o di cliniche private a cui mancano i requisiti basilari per garantire al meglio la salute del paziente durante un intervento chirurgico.

 


Soprattutto, ragazze, prima di pensare seriamente a modificare il vostro corpo, sottoponetevi al percorso psicologico idoneo a capire se vi è davvero utile ed indispensabile quello che state per fare.
Amate voi stesse, nonostante qualche piccolo difetto, siete uniche al mondo e non è una cosa da poco!
La bellezza non è nel corpo ma nella bontà d'animo che coltiverete ogni giorno, la bellezza è negli occhi delle persone che vi ameranno sinceramente per quello che siete davvero e che sarete in grado di trasmettere; Se ci fosse una chirurgia dell'anima, il mondo sarebbe notevolmente migliore.
Sarei comunque felice di ricevere qualche vostro parere o punto di vista in merito alla chirurgia estetica, insomma siete favorevoli o contrarie a questo genere di intervento?

 

Potrebbe interessarti anche: Belle toujours con il veleno delle api