14 Mag

Angelina Jolie e la doppia mastectomia preventiva

Scritto da  |

Anche stavolta la bella Angelina Jolie si è vestita di coraggio, non sul set per personificare un’agente segreto bensì nella vita privata per essere una donna forte, prendendo una decisione che conduce ad un’ammirazione profonda da parte del mondo femminile e non solo.
Avendo scoperto di aver ereditato il gene BRCA1 dalla madre, morta di cancro al seno a 56 anni, le probabilità per essere afflitta dalla stessa malattia erano addirittura dell’87%. Perciò l’attrice di Tomb Raider si è sottoposta ad una doppia mastectomia preventiva, ovvero l’asportazione di entrambe le mammelle. 
A dichiararlo è stata proprio l’attrice alla testata del New York Times sperando che molte altre donne possano beneficiare e prendere come esempio la sua esperienza.
Grazie alle innovative ricerche, mediante un esame del sangue è possibile scoprire i rischi e agire per prevenire.
Nella lettera risalta il suo cuore di mamma; si legge tra le righe la preoccupazione verso i suoi figli e come ha cercato di rassicurarli spiegando loro che la malattia non avrebbe portato via la mamma come successo con la nonna.

 

 

 

Affiancata costantemente dal marito Brad Pitt, ha iniziato il lungo percorso il 2 febbraio proseguendo per ulteriori tre mesi con le procedure mediche, tutto all’oscuro dei media. 
Tre sono state le fasi del suo percorso medico:
Ha iniziato il tutto con l’operazione che impedisce il passaggio della malattia nei dotti del seno. “Provoca un po’ di dolore e molti lividi ma aumenta le possibilità di salvare il capezzolo” afferma la Jolie.
Dopo due settimane ha affrontato l’intervento più grande durato ben 8 ore durante il quale sono stati rimossi i tessuti e riempiti provvisoriamente. “Quando ti svegli dopo l’operazione, con i tubi del drenaggio infilati nel seno, ti sembra di stare sul set di un film di fantascienza ma alcuni giorni dopo puoi già tornare alla tua vita normale” sostiene.
Infine, nove settimane dopo, l’ultima operazione è stata la ricostruzione dei seni tramite impianto, completando così la trafila chirurgica.
Dice, inoltre, che la sua decisione non è stata facile, in parte dolorosa ma della quale si ritiene soddisfatta e felice, essendo ora più serena e meno allarmata.

“La vita è piena di sfide. Le sfide non ci devono spaventare, sono quelle su cui possiamo intervenire e di cui possiamo assumere il controllo”.

Queste le ultime parole di Angelina Jolie al riguardo, invitando ogni donna a lottare per sé stessa e a non aver paura di affrontare qualcosa che può essere più grande di lei. Bisogna trovare una ragione per lottare, e farlo per i propri cari è una ragione più che valida. 

 

 

Letto 3896 volte Ultima modifica il Mercoledì, 15 Maggio 2013 11:58
Vota questo articolo
(4 Voti)
Federica Pocaterra

"Ho il carattere tipo delle donne. Lo sono nella mia totalità: insieme alle debolezze alterno gli alti e bassi, dettati dalla lunatica predisposizione femminile! Le mie passioni sono pressoché quelle stereotipate di noi donne: shopping, scarpe, make-up, outfits, gossip, tendenze, cucina, cura della persona e tanto altro. Praticamente gli ingredienti di contorno della dieta della femminilità. 

Mi piace scoprire cose nuove, ed è per questo che i viaggi mi appassionano anche solo immaginarli. 

Adoro scrivere. Qualsiasi cosa - E come adolescente DOC tenevo dei diari, ancora ben custoditi nel cassetto, dove incameravo piano piano le passioni odierne. 

A scuola sono sempre stata la sarcastica di turno e a tal proposito, infatti, faccio uso spropositato di stupefacenti quali l’umorismo in pillole. Grandi dosi che però non provocano mai assuefazione. 

Mi definisco divertente; alla mano; solare e un buono scrigno di consigli di qualsiasi genere!

Cerco nelle persone e nelle esperienze di tutti i giorni le schegge mancanti del mio bicchiere, scagliato per terra dalla mia totale mancanza di pazienza nel capire se era mezzo vuoto o mezzo pieno… Sintomatica reazione a un carattere lunatico di una donna!

In generale sono prima di tutto questo: una donna. Il che contiene di per sé tante mille sfaccettature "