Spesso in questo mondo ci troviamo a convivere con gli estremi, e se da una parte troviamo i chirurghi estetici, che tagliano e ricuciono a loro piacere come fossimo bambole di pezza, e bombardamenti di immagini di bellissime supertop da copertina, dall’altra c’è un ritorno alla natura, alle cose belle nella loro semplicità, fatte di sguardi e sentimenti che emozionano.

Ageuta si rinnova! L’azienda astigiana che produce cosmetici per viso e corpo e specializzata in trattamenti antiage apre le sue porte, con tante novità, al mondo consumer delle donne e non solo.

La cura del volto e dell’aspetto esteriore in generale rappresentano un presidio di autostima e benessere assoluto. Guardarsi la mattina allo specchio deve poter essere un piacere, anzi il primo piacere di ogni giorno che inizia. Questo consentirà di affrontare il mondo con una maggiore sicurezza e con la sensazione di avere sempre tutto sotto controllo, per quanto riguarda i nostri impegni e in generale la vita. La pelle è lo specchio dell’anima, ecco perché quando compaiono determinati inestetismi anche l’umore ne risente e bisogna correre presto e bene ai ripari. Senza dubbio bisogna annoverare tra gli inestetismi più diffusi e temuti la couperose. Questa parola ha una derivazione latina ed è il risultato dell’unione dei termini ‘cupri rosa’, il cui significato nella traduzione è ‘rosa rame’. Questo inestetismo colpisce più che altro la pelle del viso, che finisce per coprirsi di macchie di un colore rosso causato dalla dilatazione dei capillari. Sono le donne a risultare più colpite rispetto agli uomini dalla couperose e, per quanto riguarda il range di età relativo alla sua comparsa, in genere si parte dai 25-26 anni a salire. Questo disturbo, che è importante imparare a riconoscere subito, viene scatenato da una fragilità eccessiva dei vasi sanguigni che si trovano su tutto il volto. Inoltre spesso rappresenta il primo step di una vera e propria patologia che prende il nome di acne rosacea.

Le cause: carenza di vitamina C, stress e fumo ma anche l’ereditarietà

Quello della couperose è un disturbo che - il più delle volte - è dovuto all’ereditarietà. Anche se non bisogna mai dimenticare che, vista la delicatezza della pelle del volto che può essere più o meno accentuata, certi fattori esterni possono svolgere un’azione decisiva e negativa. Per esempio, restare per troppo tempo sotto il sole senza una protezione adeguata può aprire le porte alla comparsa di questo inestetismo (con particolare riferimento a quelle persone con un fototipo chiaro). Ma anche uno sbalzo termico importante può finire per innescare la vasodilatazione. E’ sempre bene evitare di consumare una quantità eccessiva di alimenti piccanti e superalcolici, inoltre il fumo abbinato ad ansia e stress possono diventare fattori pericolosi e scatenanti. Tra le cause della couperose, si può annoverare una carenza importante della vitamina C. Questo disturbo può fare la sua comparsa anche in gravidanza, in conseguenza dell’aumento di estrogeni che può causare la dilatazione dei capillari. E’ sempre bene inoltre affidarsi a prodotti buoni e non di marca scadente, per questo sarà utile sfogliare le creme per couperose che consiglia soluzione.online. Bisogna imparare a riconoscere i sintomi della couperose per prendere le giuste precauzioni: si tratta di eritemi sul viso, lacrimazione e orzaioli, rossore importante della pelle e sensazione di caldo eccessivo sul volto ma anche presenza di pustole. Tra i rimedi naturali più interessanti, in grado di alleviare la couperose e i suoi sintomi, è possibile indicare la camomilla (con le sue proprietà calmanti e lenitive agisce sul rossore) e gli oli essenziali (per ridurre l’infiammazione è perfetto quello di borragine).

Lavoro, studio, famiglia, figli possono mettere a dura prova i nostri nervi e le nostre energie. Pertanto, vi consigliamo quattro semplici e facili trucchi da attuare per tenere sotto controllo lo stress e i problemi derivanti da un'intensa attività giornaliera. Vediamo insieme quali sono.

 

Ansia

Sono moltissime le persone che soffrono di questo disturbo psichico, dagli studenti in attesa di un esame ai lavoratori che si dimenano tra scartoffie e programmi per PC in ufficio. Per rilassare la mente e il corpo la cosa migliore da fare è soffiarvi sul pollice, in quanto questo dito della mano è attraversato da nervi che controllano la frequenza cardiaca. In questo

modo il vostro cervello percepirà il vostro bisogno di rallentare i ritmi. 

 

Stanchezza al risveglio

Capita spesso di svegliarsi ed avvertire un forte senso di stanchezza, nonostante le ore di sonno siano state sufficient. La cosa migliore da fare è bere un buon bicchiere di acqua fresca: la sonnolenza può, infatti, essere causata da disidratazione.

 

Vi scappa la pipì ma dovete trattenerla

Sapete qual è il modo più efficace per  sentirvi momentaneamente meglio? Provate a pensare al sesso, è un metodo infallibile.

 

Brain Freeze

Si fa riferimento al congelamento del cervello dovuto all'assunzione di una pietanza troppo fredda. Per sconfiggere questo fastidiosissimo problema, sarà sufficiente premere leggermente il pollice sul palato.

 

Questi sono solo alcuni dei trucchi che sicuramente non conoscevate per risolvere alcuni dei piccoli problemi che incontriamo ogni giorno, ma quello più importante è sicuramente uno:

 

PENSARE POSITIVO

Il pensiero influenza tutto: dalla risoluzione dei problemi fisici a quelli psichici. La mente, infatti, determina il nostro modo di comportarci con gli altri e le modalità attraverso le quali affrontiamo la vita e tutto ciò che ci circonda.

 


 

Ti è mai capitato di avere un progetto importante, a cui tieni tantissimo, che pianifichi in ogni dettaglio, che aspettavi da una vita e che poi rimane congelato? Inspiegabilmente, si parcheggia nel tuo freezer virtuale di fianco a ghiaccioli e bastoncini di merluzzo, nonostante tutto l’entusiasmo e la passione? E allora viene da chiederti come sia potuto succedere e inizi a darti spiegazioni e motivazioni di ogni genere che, però, sai, nel tuo profondo, non stare in piedi. Ma i desideri e gli obiettivi non dovrebbero essere i motori più potenti dell’azione umana e della produttività? Quindi, perché si verifica questo congelamento?

 

In realtà, quando una cosa per noi è davvero molto importante, e la carichiamo di un certo peso emotivo, può accendere il nostro “interruttore della paura”. E così iniziamo a pensare alle terribili conseguenze di un possibile fallimento, alla delusione che ci accompagnerebbe per giorni (mesi, anni!) se non riuscissimo a raggiungere il nostro obiettivo. Una visione più paralizzante di un film horror!

 

La paura ci impedisce di iniziare il nostro progetto perché vorremmo che ogni azione fosse perfetta al 100%, condizione di fatto impossibile da realizzare. Sembra strano vero? Eppure il nostro cervello alle volte ragiona al contrario. Pur di evitarci di soffrire per un fallimento, ci impedisce di fare qualsiasi cosa. Se non fai, non fallisci e se non fallisci, non soffri. Tanto semplice quanto spaventoso. Perchè se ci facciamo sopraffare da questo ragionamento non muoviamo più un passo, incateniamo la nostra vita a un movimento inerte e involutivo.

 

Che fare quando questo accade? In realtà c’è una soluzione tanto semplice quanto efficace: suddividere il tuo grande maestoso imponente progetto in…piccoli semplici passi, che non fanno paura a nessuno! Prendi il tuo progetto e scomponilo in 3 macro sotto-obiettivi. Suddividi ognuno dei sotto-obiettivi in 3 aree di attività e dividi, a sua volta, ogni attività in 3 semplici azioni che puoi già inserire nella tua agenda e programmare per i prossimi giorni. Questo ti permetterà non solo di vedere il tuo traguardo più vicino e più semplice, ma anche di organizzare le cose da fare e le tempistiche necessarie, e questo non potrà che minimizzare ogni paura e farti acquisire sicurezza.

 

Ogni casa è fatta di mattoni, quindi se costruire l’intera casa ti fa paura, inizia a prendere i singoli mattoni e a metterli uno sull’altro: ti sembrerà di sicuro un più facile inizio. E vedrai che pian piano la casa prenderà forma e questo non potrà che renderti felice e soddisfatta.

 

Fai del 2014 un nuovo anno MIGLIORE, fai un gesto PER TE STESSA. Clicca QUI.