10 Gen

Le donne in carriera sono più propense a tradire, a dirlo è un nuovo studio

Scritto da  |

Se ormai le donne non sono più in stragrande maggioranza propense a rimanere regine del focolare domestico, ma a voler essere indipendenti e in carriera, sembra altresì vero che le donne che cercano di progredire nello spietato mondo del lavoro, siano più propense al tradimento. Gli uomini sono dunque affiancati sempre più da donne intraprendenti che vivono il sesso in maniera più libera, fidanzate o sposate che siano.

 

A giungere a questo risultato sono stati alcuni ricercatori dell’Università di Tilburg, in Olanda. Gli studiosi hanno preso in esame un campione di 1561 professionisti, analizzandone il comportamento. Di queste persone il 6% occupava posizioni dirigenziali, il 58%, invece, svolgeva compiti diversi. Ancora il 22% occupava mansioni di supervisione, mentre il 14% era impiegato nel settore amministrativo e negli uffici.

 

Le domande dei ricercatori si sono soffermate su quelli che sono i desideri e le ambizioni di queste persone. Lo studio si è rivolto dunque verso argomenti come la carriera, l’onestà, la fiducia in se stessi. Sembra che siano i livelli di autostima e di potere a determinare l’inclinazione al tradimento. Joris Lammers, coordinatore dello studio e famoso psicologo, ha affermato:

 

"Sempre più donne si trovano in maggiori posizioni di potere e sono considerate uguali agli uomini, il oro familiare comportamento potrebbe anche cambiare. Questo può portare a un aumento dei comportamenti negativi tra le donne che in passato sono stati più comuni tra gli uomini".

 

E voi amiche, cosa ne pensate?

 

Letto 2896 volte Ultima modifica il Venerdì, 10 Gennaio 2014 15:19
Vota questo articolo
(1 Vota)
Simona Vitale

Nata a Napoli nel 1982, amo la cultura, la legge e il giornalismo. Laureanda in Giurisprudenza, mi divido fra le mie grandi passioni sia nel lavoro che nella vita. 

 

Facebook: Simona Vitale