Quando si punta dritto a un obiettivo senza lasciarsi condizionare dalle situazioni esterne e, soprattutto, senza lasciarsi buttare giù dalle avversità che sono sempre pronte a pararsi davanti a noi è allora che si può traguardare qualsiasi risultato. Lo ha capito bene Alena Mayuk, modella di origine bielorussa in Italia dal 2009, che ambisce a rappresentare un punto di riferimento per le altre persone mettendo in evidenza la sua umiltà così contrastante con l’idea che generalmente siamo pronti a farci del pianeta della moda. Nata in Bielorussia, ha da sempre sviluppato un grande amore per i viaggi e per il gusto di andare alla scoperta del mondo. Una volta compreso quante e quali fossero le possibilità che la vita poteva offrirle al di fuori dal suo Paese non ha avuto dubbi e ha scelto l’Italia. Così i primi passi da modella li ha mossi a Milano, dove si è laureata in Lingue e letterature straniere, prima di trasferirsi a Firenze (dove vive dal 2014).

 

Il lavoro con i big della moda, la vita a Milano e Firenze

Nel corso degli anni ha posato per brand di grido nel panorama internazionale come ad esempio Ferragamo, Gucci e Stella McCartney ma non solo. Una volta approdata nel capoluogo fiorentino Alena ha conseguito un master in digital communication all’Accademia Cappiello, mettendo così a frutto la sua grande passione per il mondo dell’online in costante espansione. Il lavoro come modella si è così intrecciato con l’amore per il web, che presto si è trasformato in una professione vera e propria. Tutto questo senza dimenticare che Alena Mayuk è anche una mamma orgogliosa, motivo in più per camminare a testa alta e nel nome di un’assoluta indipendenza e autonomia. Un bel messaggio di emancipazione che viene lanciato a tutte le donne, specie a quelle che si sentono più in difficoltà e che associano la maternità a un freno in ambito professionale per via di una società spesso ancora chiusa.

 

La passione per il web, il lavoro da influencer e la professione di modella

La passione per il web, come accennato, si è trasformata presto in un lavoro: Alena Mayuk ha infatti centrato in pieno il trend relativo al sempre costante sviluppo delle nostre abitudini digitali. Su internet cerchiamo aziende, persone e prodotti affidandoci il più delle volte ai consigli di voci autorevoli nei vari settori. Da qui la decisione di intraprendere la professione di influencer: chi lavora in questo campo si comporta come un vero e proprio ago della bilancia, ponendosi al centro tra comunicazione digitale e promozione. Ma è chiaro come in un mondo così soggetto a continue rivoluzioni e stravolgimenti essere semplicemente molto social non sia sufficiente ad avere un duraturo successo. Occorre saper sfruttare i diversi canali che il web mette a disposizione ed essere quindi multitasking e smart. Basta pensare a quanto una piattaforma come Instagram, che ospita milioni e milioni di profili di utenti in tutto il mondo, rappresenti ormai una vetrina privilegiata per comunicare con gli utenti e potenziali clienti da parte delle aziende: un luogo virtuale perfetto per promuovere la vendita di beni e servizi.

 

Fotografie e dimensione virtuale: come cambia il mondo fashion

L’evoluzione di Instagram è stata anche quella del mondo patinato delle fotografie ed è soprattutto in ambito fashion che sono stati evidenti i maggiori cambiamenti. Prima dell’avvento dei social e, in particolare, di una piattaforma principalmente dedicata alle immagini come Instagram, era necessario posare per la realizzazione di book fotografici (pochi scatti perfetti per una intera giornata di pose). La differenza? Accadeva che in pratica questo book poteva essere esaminato soltanto da poche e selezionatissime persone, mentre adesso con internet non c’è più alcuna barriera neppure geografica. Lo scambio di messaggi e impressioni è più diretto, motivo questo che - tra gli altri - ha reso un simile canale così apprezzato nel panorama degli influencer.

Alena Mayuk è modella e influencer ma non solo: si è infatti specializzata anche nella professione di content creator. Gestisce un suo blog dove affronta tematiche a lei estremamente congeniali come la moda, assieme ad altri argomenti legati a viaggi, social media e lifestyle.

 

All'interno di una coppia affiatata, i momenti di intimità sono davvero molto molto importanti. Sapersi conoscere e condividere le proprie emozioni è una parte fondamentale di quell'alchimia che ogni donna spera di trovare nel proprio partner.

In questi momenti, osare e saper giocare anche con l'abbigliamento può essere una carta vincente per conquistarlo, per ammaliare gli occhi e la mente con dell'intimo che faccia perdere il fiato. Senza girarci troppo intorno, si può andare dritti al punto anche presentandosi con un completino intimo sexy da capogiro.

Ma saper scegliere il giusto intimo sexy non è una cosa da prendere alla leggera: quali sono i tuoi gusti? Cosa piace al tuo partner? Dovrai tenere a mente diversi fattori prima di procedere con l’acquisto.

Intimo sexy e giocare con le tonalità

Quando si parla di intimo sexy e di intimità, la prima cosa a cui si deve pensare è la stimolazione dell'eros. Da sempre, a questi particolari momenti, è associato il colore rosso, in tutte le sue tonalità, magari abbinato ad un bel nero di pizzo. Questi colori sono anche i più scelti, ad esempio, durante le ricorrenze come anniversari, compleanni o il più classico San Valentino, in cui un regalo sexy è più che apprezzato.

Colori standard e classici, ma che hanno sempre riscosso un notevole successo sia tra donne che per gli uomini.

A questo punto quindi, comandano molto i gusti e ciò che si vuole trasmettere nel momento in cui si festeggia l'amore. Un completino semi-trasparente, con effetto vedo/non vedo può essere una buona scelta se vi piace giocare senza svelare troppo. Se invece siete amanti dalla passione ardente, un intimo più esagerato, poco coprente e con un occhio di riguardo al risalto delle forme può fare la differenza agli occhi del vostro partner, che ne resterà estasiato e totalmente coinvolto.

Oltre ad essere un potente strumento provocatorio, con alto potenziale di libido, un intimo sexy è anche il giusto compromesso tra passione ardente ed amore emozionale, dalla cui unione si sprigiona poi l'effettivo momento di intimità. Saper scegliere il giusto intimo completa e aumenta tale momento, offrendo un'opportunità di gioco e di divertimento.

Perché utilizzare un intimo sexy

A letto ognuno ha i propri gusti. Tra baby doll trasparenti in pizzo, taglie comode e reggicalze aderenti la scelta è praticamente infinita. Ma perché scegliere un intimo sexy? È davvero così importante?

Al contrario di quanto si pensi, infatti, la presenza di un intimo sexy è un fattore particolarmente importante, soprattutto agli occhi degli uomini. Se all'inizio può sembrare un mero fattore legato alla passione della carne, il motivo per cui questi intimi sono più che apprezzati è di natura prettamente psicologica.

L'uomo, notando come la donna cerchi di stimolarlo anche visivamente tramite l'utilizzo di completini speciali e sempre più fantasiosi, si sente maggiormente considerato, compreso ed amato. Oltre ad un normalissimo stimolo fisico, quindi, con un intimo sexy si guadagnano punti anche mentalmente, creando una connessione che va ben oltre quella della pelle.

La Commissione europea ha avviato due procedure di infrazione contro l’Italia per aver calpestato i diritti di chi viaggia in aereo,
traghetto e pullman
, violando la normativa comunitaria.

Nell’ emergenza sanitaria per il Covid-19, l’Italia con le proprie leggi ha violato i diritti dei consumatori e viaggiatori europei, concedendo la possibilità alle società di trasporto di assegnare un voucher ai viaggiatori, senza possibilità di rimborso del biglietto, per il viaggio in aereo, in treno, in traghetto o in pullman cancellato a causa della pandemia.La legge 27/2020, che ha convertito il decreto Cura Italia, concede questa possibilità alle società di trasporto fino al 30 settembre 2020.

Una soluzione che tuttavia è illegale secondo la normativa Ue e in particolare viola il regolamento europeo n.261 del 2004, secondo il quale il viaggiatore avrebbe sempre il diritto di scegliere tra il rimborso del biglietto entro sette giorni o l’assegnazione di un voucher dello stesso importo del biglietto.
Una disposizione che sarebbe dovuta rimanere in vigore anche in un periodo straordinario come quello dell’emergenza Covid-19.

La procedura, che la Commissione ha avviato anche nei confronti della Grecia, potrà condurre a pesanti sanzioni ma, al momento,
è nella sua fase iniziale.
I due Paesi hanno adesso due mesi per rispondere all’esecutivo dell’Unione Europea, Tra le due parti il dialogo è già in atto da tempo, senza però aver portato ad oggi soluzioni rilevanti.

Staremo a vedere cosa accadrà e se ci saranno risvolti positivi per i poveri viaggiatori che si sono trovati a dover rinunciare sia ai loro soggiorni che al rimborso in denaro.

Sono stati necessari 20 mila anni perchè “Stalattite” potesse finalmente baciare “Stalagmite“, anni ed anni l’uno di fronte all’altra, ma distanti senza potersi sfiorare. Siamo nelle Grotte di Pertosa-Auletta e questa storia sembra parlare proprio di noi oggi.

L’unicità delle Grotte

Le Grotte sono situate nel massiccio dei Monti Alburni, tra i comuni di Pertosa, Auletta e Polla, si sviluppano a 263 metri sotto il livello del mare e seguono la riva sinistra del fiume Tanagro, affluente del Sele.

Le Grotte di Pertosa-Auletta presentano due particolarità: sono le uniche grotte in Italia dove è possibile navigare un fiume sotterraneo, il Negro; e le sole in Europa a conservare i resti di un villaggio palafitticolo risalente al II millennio a.C.

L’avvenimento geologico

La congiunzione tra le formazioni minerali nelle grotte che si trovano nel Geoparco del Cilento è sicuramente un avvenimento geologico con un peso storico, la cosa curiosa è che si sia trasformato in un evento virale sui Social.

Gli addetti ai lavori delle grotte di Petrosa-Auletta attendevano da tempo che la colonna tra stalattite e stalagmite si formasse, l’incontro, se così possiamo definirlo, tra le due formazioni carsiche è un evento molto raro per il quale è necessario aspettare migliaia di anni.

Il Successo Social

Una volta che Stalattite e Stalagmite si sono congiunte, i gestori delle grotte hanno deciso di festeggiare l’evento, annunciandolo sulla pagina facebook ufficiale, con una fotografia chiamata “il bacio.

E’stata questa immagine, appunto che ha trovato il favore del grande pubblico, anche di quelli che, come dire non hanno la geologia tra i propri interessi, di quelli che magari non hanno ancora avuto l’occasione di visitare le splendide grotte, cosa che consigliamo caldamente.

Ci siamo chiesti quale fosse il segreto di tanto successo, le ipotesi sono molte, ma forse è semplicemente perchè questa storia ci parla di noi oggi, della nostra condizione di immobilità ed attesa, della nostra voglia di entrare di nuovo in contatto con gli altri di essere ancora vicini, di sfiorarci.

Stiamo parlando di minerali, rocce, ma forse Il fatto che questa lunghissima attesa, la pazienza necessaria abbiano in fine portato ad uno splendido bacio è un bel messaggio per noi, una ventata di fiducia di cui forse avevamo bisogno.

Goditi 1 Settimana di Vacanza  senza stressare il portafoglio.

Joker. La nemesi per antonomasia, non solo di Batman ma quasi di tutto il mondo fumettistico. È un personaggio immaginario creato da Bob Kane, ispirato all’opera di Victor Hugo “L’uomo che ride”, divenuto talmente popolare da rappresentare in molte occasioni un pericolo tangibile per la società del mondo reale.

Esoteric Antenna è orgogliosa di annunciare la release di “Strings of Light”, il favoloso nuovo 2cd/1 Dvd set di Anthony Phillips featuring un Dvd NTSC/Region Free Dvd con un nuovo 5.1 Surround Sound Mix by Anthony Phillips & James Collins.

Il Premio Alberoandronico ha fatto 13! È già disponibile sul sito www.alberoandronico.net il bando per partecipare alla tredicesima edizione del premio che, partito in sordina da Roma, zona Balduina-Monte Mario, ha ormai conquistato il mondo. Tutti possono iscriversi e partecipare con le loro opere nelle sezioni disponibili di narrativa, poesia, testo di una canzone, Fotografia, cortometraggi e pittura, la new entry della dodicesima edizione, quella che ha avuto il suo culmine nella premiazione dello scorso 15 marzo.

Basta stare per pochi secondi a contatto con Maria Pia Cappello per venire subito contagiati dalla sua positività, dalla sua solarità, dal modo “leggero” e al tempo stesso profondo con il quale riesce a gestire la propria vita rappresentando un grande esempio per tutti coloro che la conoscono e la amano. E' per questo che la magnetica Maria Pia, esperta d'arte internazionale, docente e scrittrice, ha visto nel tempo crescere di molto il numero dei suoi followers sui social, che ne apprezzano la spontaneità e la schiettezza.

Pagina 1 di 170