Federica Pocaterra

Federica Pocaterra

"Ho il carattere tipo delle donne. Lo sono nella mia totalità: insieme alle debolezze alterno gli alti e bassi, dettati dalla lunatica predisposizione femminile! Le mie passioni sono pressoché quelle stereotipate di noi donne: shopping, scarpe, make-up, outfits, gossip, tendenze, cucina, cura della persona e tanto altro. Praticamente gli ingredienti di contorno della dieta della femminilità. 

Mi piace scoprire cose nuove, ed è per questo che i viaggi mi appassionano anche solo immaginarli. 

Adoro scrivere. Qualsiasi cosa - E come adolescente DOC tenevo dei diari, ancora ben custoditi nel cassetto, dove incameravo piano piano le passioni odierne. 

A scuola sono sempre stata la sarcastica di turno e a tal proposito, infatti, faccio uso spropositato di stupefacenti quali l’umorismo in pillole. Grandi dosi che però non provocano mai assuefazione. 

Mi definisco divertente; alla mano; solare e un buono scrigno di consigli di qualsiasi genere!

Cerco nelle persone e nelle esperienze di tutti i giorni le schegge mancanti del mio bicchiere, scagliato per terra dalla mia totale mancanza di pazienza nel capire se era mezzo vuoto o mezzo pieno… Sintomatica reazione a un carattere lunatico di una donna!

In generale sono prima di tutto questo: una donna. Il che contiene di per sé tante mille sfaccettature "

Personalmente cambio smalto ogni 2 giorni, riesco a lasciare un determinato colore per poco tempo.

Gesticolando tanto, da logorroica che a volte sono, le mani mi balzano spesso agli occhi e mi stanco subito di vedere lo smalto sempre uguale! Puntualmente faccio 2 passate, e alcuni smalti hanno un così elevato livello di colore che per toglierlo utilizzo decine di batuffoli, senza tralasciare le boccette di acetone! Credo di consumare più solvente che smalto! Per non parlare poi del tempo di asciugatura da 10 e passa minuti a fare manovre circensi per non sbeccare la stesura!

 

 

Facendo un giro sul web e leggendo fra le newsletter, balza fuori Kiko! E come al solito pensa proprio a tutto! Ecco lo smalto ad asciugatura definita "extra rapida" da meno di 60 secondi: lo smalto "quick dry nail lacquer". Fammi dare un'occhiata!
Cambiato il packaging, la formula e il formato. Non più da 11ml come quelli della classica parete multicolore degli store, ma da 10ml, una quantità obiettivamente sufficiente. (Anche per me?!)
Inoltre presenta un pennello diverso, piatto, che facilita la stesura omogenea.
La collezione vanta una gamma di 40 nuance, così da accontentare ogni stile ed ogni preferenza.
Il lancio di questo prodotto è espressamente mirato a coloro che amano cambiare il colore alle unghie frequentemente (BINGO!) e proprio per questo è stata ideata una formula che permette di rimuovere ed applicare lo smalto in modo veloce. (DOPPIO BINGO).
Secondo il sito ufficiale il prezzo di lancio è di 3,50 €, ma passerà al prezzo base di 4,90 €... Meglio fare un salto al centro commerciale prossimamente!

Affrettatevi a provarlo e magari fateci sapere cosa ne pensate!

 

Potrebbe interessarti anche: Smalti Kiko, i colori dell'estate 2013

 

Si dice che se per una donna è giunta l'aria di cambiamento, comincia proprio con il tagliarsi i capelli. Puntualmente, passato il periodo dell'evasione dalla monotonia in cui si è optato per un taglio stile Rihanna o Pink, ritorna quella voglia di passare le dita tra la chioma folta. Ed ecco lì un dilemma bello e buono: voler far crescere i capelli. Con l'avvento delle extensions si può recuperare una buona lunghezza, ma il più delle volte il costo è elevato e l'effetto è innaturale! Niente è meglio dei personalissimi capelli.
I capelli crescono in media 1-1,5 cm al mese ma bisogna tener conto che non per tutte le donne è uguale. Perciò varia a seconda della persona, della propria cute e del proprio tipo di capello.
Cercate di curarli il più possibile così che crescano forti e sani.
Come? Scoprite qualche consiglio leggendo qui sotto:

 

  • Usate uno shampoo adatto alle vostre esigenze. I principi attivi che risiedono all'interno dei prodotti hanno le giuste predisposizioni per le particolarità dei vostri capelli.
  • Utilizzate almeno una volta al mese una maschera rigenerante e almeno una volta a settimana, dopo la doccia, massaggiate le punte con creme o oli di semi.

 

come-avere-capelli-lunghi

 

    • Si pensa che gli integratori di magnesio, ferro e calcio, possano curare dal profondo i capelli, specialmente duranti il cambio di stagione.

Evitate di fare la messa in piega con il phon o passare la piastra spesso. Il calore brucia, anche se impercettibilmente, il capello.

  • Ogni volta che fate lo shampoo massaggiate la cute. Stimolerete la circolazione sanguigna permettendo così d'irrigare e ossigenare il cuoio capelluto. Se quest'ultimo è ammorbidito e può respirare, la tendenza a cadere si riduce e i capelli possono crescere in modo più regolare.
  • Strano ma vero, il rimedio per far crescere i capelli è ... tagliarli. Eliminando le doppie punte e alleggerendoli! Se avete i capelli rovinati e non li tagliate, rischieranno di spezzarsi ed ecco lì che alla base sono ricresciuti, ma sono rimasti corti ugualmente perché la punta è caduta!
  • Nonostante si pensi sia una credenza bigotta, tagliare i capelli durante la luna piena o luna crescente, favorisce la crescita più rapida... Pensando che la luna influenzi le maree e il ciclo mestruale! Perché non crederci?!

In primis, però, la cosa più importante è avere pazienza. Pazientate, curate i capelli e vedrete che cresceranno... Anche più belli di prima!

 

Ti interesserà pure: Shatush. I prodotti che hanno fatto impazzire le star

 

08 Lug

L'importanza del Bacio

Pubblicato in Amore

Il 6 luglio di qualche paio di decenni fa, nasce in Gran Bretagna il “World Kiss Day”, la giornata mondiale del bacio, uno degli emblemi principali dell’amore. Quell’amore che, per questa celebrazione, non per forza è tra innamorati, ma tra coloro intenzionati a condividere la tenerezza che solamente un bacio è capace di donare.
Il 6 luglio è stato dedicato, perciò, ad una giornata in cui si concentrano i sentimenti veri che sfociano nell’effusione tipica dell’amore in generale. Che sia tra due innamorati, due amici o una mamma e un figlio. Un gesto così semplice ma così intrinseco di significato.
Esistono così tanti tipi di baci. Il bacio passionale alla francese, il colto baciamano, l’innocente sulla guancia … E il dolce bacio Perugina! Senza tralasciare, poi, i più particolari: il naso naso eschimese o il bacio spagnolo dato tre volte come saluto. E sapevate che in Papuasia il bacio viene dato sfiorando le ciglia? O che il bacio da record è durato 58 ore, 35 minuti e 58 secondi? Proprio così. La coppia Thailandese che gareggiava al Kissathon (la maratona del bacio) ha detenuto il record rimanendo avvinghiata, una alle labbra dell’altro, per la bellezza di 2 giornate e mezza senza dormire! Inoltre, il primo bacio cinematografico è datato 1896 e dura 30 secondi, immortalato nel cortometraggio chiamato appunto The Kiss.

 

giornata-mondiale-bacio-caratteristiche-curiosita


Presente nell’arte e nella letteratura, il bacio ha avuto intense glorificazioni. Si basti pensare, ad esempio, al bacio di Hayez e al bacio di Klimt, celebri dipinti appartenenti a due correnti distinte, così diversi dal punto di vista tecnico ma così eguali nella rappresentazione di un atto senza tempo.
Anche dal punto di vista salutare, il bacio ha una sua vera e propria importanza, o per meglio dire, una sua vera e propria risorsa. Pensate che l’atto di un bacio appassionato impiega 14 muscoli labiali e ci fa produrre un’intensa quantità di ormoni tra i quali l’adrenalina, la dopamina e la serotonina, che ci aiutano a distendere i nervi e a trasmettere la sensazione di benessere e gioia, bruciando addirittura fino a 12 calorie! Perciò, è una vera e propria cura, naturale, completamente gratuita e risolutiva riguardo lo stress. Cosa aspettate allora?! Ogni giorno è giusto per una dose massiccia di baci!

 

E per prepararsi ad un magiifico Bacio leggi i 3 consigli per labbra da favola

 

Nonostante quest’anno la bella stagione arranchi un po’ ad arrivare, c’è sempre quel barlume di speranza per una serena giornata di mare. Ogni anno quando si avvicina la scadenza della primavera e l’estate sta per bussare alla porta, nelle vetrine dei negozi di intimo affiorano i primi costumi da bagno e puntualmente quello che si accaparrerebbe volentieri il posticino in valigia.
Quello sta bene con l’abbronzatura, quello ha le ciabattine e il telo coordinati, quello sta bene con il pezzo sopra che ho comprato l’anno scorso, quello sembra carino ma la fantasia lascia un po’ a desiderare…
E ovviamente c’è chi si fa la fatidica domanda e l’esame di coscienza più tedioso di sempre: come mi starà quello? Quello mi fa mostrare tutta la mercanzia? … Si sa, ogni donna è fatta a modo suo, sia psicologicamente che fisicamente e sappiamo che non è sempre semplice trovare il Bikini ideale. Provate a leggere qualche consiglio…

scegliere-costume-adatto-al-nostro-corpo
TRIANGOLO - Se avete i fianchi un pochino più larghi rispetto alle spalle cercate di enfatizzare il punto vita e il seno! Pollice in su ai colori scuri e reggiseni vistosi ed imbottiti! Se volete un costume intero provate un trikini (costume unito da sotto il centro del reggiseno fino al centro dello slip) altrimenti un modello che abbia all’altezza del torace e della pancia tonalità chiare o vivaci e lungo i fianchi tonalità più scure: effetto ottico assicurato!  Evitate i pezzi sotto con laccetti troppo stretti e le culotte, anche se hanno l’effetto “contenitivo” evidenziano di più i cuscinetti!

TRIANGOLO ROVESCIATO - A proposito di spalle larghe, è probabile che alcune di voi abbiano le spalle e il torace leggermente più largo della vita e dei fianchi. In questo caso date via libera a slip, brasiliane e culotte. Enfatizzate il fondoschiena con mutandina munita di gonnellino. Bikini bicolore, magari pezzo sopra più scuro e il pezzo sotto più chiaro. Optate per reggiseni a fascia o triangolo che siano, però, poco appariscenti! Se volete scegliere un costume intero, sceglietene uno senza spalline!

RETTANGOLO - Se avete un aspetto giunonico e il vostro punto vita scarseggia, il segreto è proprio evidenziarlo e risaltarlo! Scegliete bikini molto femminili con colori brillanti e fantasie particolari ma che non siano grandi disegni squadrati. Puntate sul costume intero che sia un trikini o un monokini e non un pezzo unico, rischiate di “peggiorare” la situazione! Evitate di mettere costumi sportivi che potrebbero enfatizzare delle probabili spalle larghe!

OVALE - Se il vostro girovita è più ampio rispetto a fianchi e torace, non disperate! Non rintanatevi in casa per colpa della pancetta per evitate di prendere l’abbronzatura!  Scegliete un balconcino o un push up, così che il seno aumenti di volume e dia una forma più slanciata e curvilinea al torace. Evitate lo slip troppo sgambato e soprattutto troppo stretto sui fianchi, rischiate di spezzare la figura! Il costume intero, ancor meglio se modellante sceglietelo di colore scuro e che abbia stampe micro. Evitate il bikini con reggiseno a fascia e a triangolo, valorizzatelo il decolletè!

CLESSIDRA - Se la vostra conformazione fisica richiama una clessidra, con la vitina stretta e il torace della stessa larghezza dei fianchi, potete scegliere il bikini con reggiseno a balconcino o triangolino. Slip a vita bassa  che risaltano la vita ma che non facciano uscire troppo i rotolini (sempre se, fortunate, non ne avete).

Forma-fisico

… E ora … Dato il sole che comincia a fare l’occhiolino… Via libera allo shopping!

 

Ti interesserà pure: I nuovi costumi H&M