06 Set

Mi faccio l'armadio anticrisi!

Scritto da  |

Questo no magari torna di moda. Questo è un regalo, non si butta. Questo mi è costato un capitale.

Se anche tu fai parte del club "mi scoppia l'armadio e non so mai cosa mettermi" rilassati, prendi il coraggio a quattro mani e analizza bene tutti i tuoi capi (sì, a qualcosa dovrai dire addio... ) senza se e senza ma. Avrai due vantaggi: l'armadio leggero, ma funzionale (sì, ti diremo anche cosa devi tenere) e un giro di shopping assicurato (e sì, ti diremo anche quali sono gli investimenti giusti e i pezzi low cost!)

 

Pronta a un armadio a prova di crisi?

 

STEP 1: BUTTA, SU! CI GUADAGNI PURE...

 

Via quel golfino viola che ti riproponi di mettere dal '99, via quell'orribile sciarpina regalata dall'ex, insomma liberati di tutti i capi che tieni da anni ma puntualmente non usi.

Oltre a un armadio più ordinato, puoi addirittura riciclare i tuoi vecchi vestiti:oltre al classico ebay, gli swap party sono creati apposta per questo. Cambio di guardaroba a costo zero scambiando abiti e accessori, è questa la nuova frontiera del riciclo! Cerca sui siti di swapping quelli più vicini alla tua città, ma se sei di Milano ecco una chicca: l'atelier del riciclo, il primissimo negozio dedicato all'arte dello swapping. Shopping senza bruciare il conto? provare per credere (www.atelierdelriciclo.org).

 

 

STEP 2: OK. LO FACCIO! MA COSA BUTTO?

 

Il cosa tengo e cosa butto è sempre problematico. Cerca di organizzarti in modo da avere sempre i classici e le tendenze dell'anno prima che andranno ancora. Ecco qui una miniguida, sarà il tuo mantra!

Cosa tieni:

I classici: blazer maschile, camicia bianca, trench, chiodo in pelle, vintage bag, tubino, classico cinquestasche e pump tacco 10 non dovrebbero mai mancare nell'armadio di una donna. Il basic non passa mai di moda.

I must della stagione passata: sì alle stampe, all'abito a uovo, alle giacchine chanel, alle mary jane e alle gonne plissettate.

Cosa butti: i jens ultraskinny (uff!), frange e cuoio (basta etnochic), maximaglioni (riscoperta femminilità), i colori fluo (pastello vieni a me), gli harem pants, lo stile fetish.

 

STEP 3: MA POI COME LI ABBINO?

 

Il blazer lo indossi con i cinquetasche e la pump  per un twist "swinging London", la camicia bianca con tutto. La vera 24 ore. sì al trench con la Vintage bag (il modello Birkin vince su tutte) per passare dall'ufficio all'aperitivo. Il chiodo lo usi in versione "girlish" con microdress, o con i jeans per una versione più cattiva. Il tubino? già lo sapete. Audrey Hepburn docet.

L'anno passato ci ha regalato novità portabili... sempre. Le stampe mixale a stile libero, floreale e navajo, animalier e quadri... sì allo stile Eighty!

l'abito a uovo è il vero evergreen: copre le forme ma senza infagottare, ed è comodissimo. sì con i tacchi per la sera, flat shoes e maxibag per il giorno.

la giacca stile Chanel va con i jeans alla caviglia e mocassini per un look classico e chic, con biker boots e dress per un'attitude rock.

Le mary jane. sexy, sexyssime, le scarpe tacco 12 e con laccetto alla caviglia. le metti in ufficio con la camicetta in seta e i pantaloni a vita alta (meglio se a palazzo!) e via con il maschile femminile. A cena con lui, con a abiti romantici a pieghe o in pizzo.

La gonna plissettata? lunga la metti con le sneakers e la felpa: grunge metropolitano. Corta con micropull sottili.

 

STEP 4: E POI, COSA MI COMPRO?

 

Qualche pezzo per la stagione va comprato, ovvio. Ma con qualche piccolo accorgimento puoi adottare la filosofia "minima spesa massima resa". Ci sono cose su cui investire, altre a cui affidarti ai low cost. I trend del 2012/13 cambiano rotta e vertono sul total black, sul barocco e sui colori "metallici" come oro e argento. Ma anche sui maxivolumi per i cappotti e sui pantaloni superskinny, ma in lana e tessuti tecnici. La moda quest'anno adotta un nuovo mood: elegante, ricco, femminile.

Tredicesima alla mano: qui conviene spendere.

I capispalla sono un investimento assicurato. Sceglili di buona fattura e qualità. Durano una vita. I maxivolumi sono il vero trend, da reinterpretare magari con una cintura in vita (ispirazione: Ackermann).

Il barocco è il vero trend di stagione, come visto sulle passerelle di Dolce & Gabbana e Balmain. Investi su un accessorio solo, ma di ottima qualità: una scarpa in tema, una borsa... (vedi la Dolce Bag di Dolce & Gabbana).

Spesa mini, resa maxi!

Pantaloni stampati, a vita alta, in lana, a sigaretta, ultraskinny... purché non jeans. Quest'anno la moda propone pantaloni ultrafemminili. Reinterpreta con le creazioni di minor valore ma ad alto impatto! (la collezione di H&M è strepitosa!)

Argento e oro, oro e argento. I due metalli più preziosi scendono in passerella, ma li ritrovi anche nelle pochette, nei maglioni e nei top dei marchi low cost. Ma non strafare: basta un dettaglio cromato!

 

Alla faccia della crisi. L'armadio ringrazia (e il tuo stile anche!).

 

Letto 2724 volte Ultima modifica il Lunedì, 07 Gennaio 2013 15:08
Vota questo articolo
(2 Voti)
Benedetta Manuka

Mi chiamo Benedetta Manuka.

Universitaria all’ultimo anno, studio scienze della comunicazione e d’estate mi diverto a fare l’animatrice, per viaggiare tanto e spendere poco. Vivendo in Italia sono ovviamente squattrinata ma con grandi sogni. Volevo scrivere un libro. Fare un Master in giornalismo. Viaggiare per il mondo, per scoprirlo. Comprare una mega macchina fotografica.

Possedevo 40 euro. Ho comprato le Winston Blu e ci ho pianto sopra. Così ho pensato di scrivere gratuitamente e aprire un blog. Magari un giorno mi permetterà di lavorare in una redazione, così da diventare direttore e poi... Ecco che ci risiamo. Sogni più ambiziosi di quelli di Bill Gates a 19 anni. Vado a prendere il Gewurtztraminer. Con il Brie e il pane. è stata la mia spesa di oggi e me la godo fino in fondo, va.

Sito web: themilanstoryteller.wordpress.com