06 Set

La storia degli stivali Ugg

Scritto da  Claudia Andreozzi

Marroni, viola, neri, color sabbia, con o senza bottone... ormai abbiamo ammirato gli stivali UGG in tutte le salse.

Da anni queste simpatiche calzature si sono imposte sul mercato, sulla moda e sui piedi delle italiane. Per essere precisi è proprio dai primi anni del 2000 che hanno iniziato a godere di popolarità, anche grazie alla conduttrice americana Oprah Winfrey, che più volte li ha menzionati nel suo show, e alle star, come Kate Hudson e Sarah Jessica Parker, che li hanno indossati.

Grazie al loro successo gli stivali UGG hanno attirato anche l’attenzione di numerosi contraffattori... specialmente in Cina, tanto che molte aste di eBay sono state chiuse a causa della natura illegale del prodotto.

Ma probabilmente nessuno conosce la loro storia….

Infatti questi stivali originariamente non sono nati per la comodità, no per la bellezza delle donne!

 

 

La storia degli UGG boots ha avuto inizio nel 1973, quando Shane Stedman, un surfista australiano, ha deciso di trovare una soluzione per mantenere caldi i piedi dopo aver fatto surf nelle fredde acque dell’Oceano. La società di calzature fu poi avviata anche negli Stati Uniti e nel 1996 Stedman vendette i diritti della sua creazione, dichiarandosi comunque soddisfatto, poiché Sydney e il surf restano la sua vita.

Mr Stedman, che oggi ha 69 anni, oltre ad accettare un compromesso monetario per la cessione dei diritti, ha stipulato con la società acquirente l’accordo di ricevere ogni anno tre paia di stivali UGG per il resto della sua vita.

 

Letto 3957 volte Ultima modifica il Lunedì, 07 Gennaio 2013 15:15
Vota questo articolo
(2 Voti)