Vi chiedete perché siete ancora single? In questo articolo, vi spiego i motivi per cui la maggior parte delle donne è ancora senza una dolce metà. Una delle ragioni per cui sei ancora single è perché hai paura di commettere gli stessi errori. Il tuo ragazzo ti ha lasciata perché non eri la donna giusta per lui, ma questo non vuol dire che non puoi essere la donna giusta per un altro uomo. Stop alla paura che vi imprigiona nel lasciarvi andare in una nuova relazione e volta pagina.

Perché non riesci a trovare l'amore? Vuoi delle risposte? Vediamo i nostri amici mietere conquiste, le nostre amiche esporre trofei e, a quel punto, ci chiediamo: “Perché io non riesco a trovare l’amore? Cosa c’è che non va in me? È l’aspetto fisico? Il carattere? Un destino avverso che mi ha preso di mira?”.

Uno spermatozoo incontra un ovulo e, insieme, si combinano. Fatica per l’uomo: qualche minuto. Fatica per la donna: 9 lunghi mesi. Quindi? Chiedere supporto a lui e prepararlo a cosa avverrà durante la gravidanza è doveroso e legittimo. Ecco qualche dritta.

 

Il bambino si sviluppa in tempi velocissimi e già dopo 10 giorni dalla fecondazione inizia la formazione degli organi. Infatti, i primi cambiamenti nel corpo della futura mamma avvengono già nel primo mese.

 

CONSIGLIO N.1 PER L’UOMO: per quanto preparata, la tua compagna sta affrontando un momento molto speciale e delicato. E, se fino a ieri è stata attenta, presente, sensibile, materna, generosa, altruista ecc. nei tuoi confronti, adesso potrebbe essere il momento di restituire il favore e mettere un po' da parte te stesso per concentrarti su di lei. Cosa prova? Ha preoccupazioni? Di cosa ha bisogno? Parlale, stalle vicino, falla divertire. Falle capire che a “essere incinti” siete tutti e due e non solo lei. 

 

Il livello ormonale nella mamma cambia per produrre i mutamenti necessari al feto. Potrebbero comparire crampi simili a quelli del ciclo mestruale, aumento della frequenza della minzione, stanchezza, nausee e capogiri. È probabile anche una certa suscettibilità al seno.

 

CONSIGLIO N.2 PER L’UOMO: la tua compagna sta letteralmente “costruendo” un bambino. Non dico che viva le stesse fatiche degli antichi egizi che costruivano piramidi, ma di certo non è una passeggiata. Lasciala risposare, falla stare serena, occupati tu di qualche compito in più (e man mano, al crescere della sua pancia, deve incrementare anche il tuo impegno!). Non pretendere che sia una bomba sexy o che faccia faville a letto. Gli ormoni in questa fase sono sulle montagne russe e anche le sue abitudini sessuali potrebbero cambiare. Senza pretese, mantieni un self control anche ai piani bassi.

 

Il feto cresce, si sviluppa, si muove. La pancia della donna lievita e possono apparire doloretti e fastidi dovuti al peso: gambe gonfie, mal di schiena, ecc. In questa fase la donna vede cambiare il proprio corpo radicalmente e mette da parte se stessa per concentrare tutte le energie sul bambino.

 

CONSIGLIO N.3 PER L’UOMO: no, non ha ingoiato un pallone. È tuo figlio quello là dentro! Il fisico della tua donna non è più esattamente quello di una pin-up, ma lei ha comunque bisogno di sentirsi bella e apprezzata, soprattutto da te, soprattutto ora! Non smettere di farle complimenti (non è poi così difficile, le mamme sono radiose durante la gravidanza), rassicurala sul fatto che tornerà in perfetta forma dopo il parto e falle notare quanto sia speciale e unica questa fase, che va vissuta al meglio.

 

E dopo il parto? Eh sì, qua entreranno in gioco tante altre cose: pappe, pannolini, nottate, colichette, pediatra, asilo, biberon e chi più ne ha più ne metta. Oltre ovviamente a essere sempre presente nella vita di tuo figlio, a ridurre magari il tempo al lavoro per giocare con lui e fargli sentire la tua impronta educativa, ricorda che c’è anche una compagna e anche lei ha bisogno di te. L’errore che fanno tante coppie è quello di mettere il figlio davanti a tutto, sempre. È una questione di equilibri: quel figlio è nato dall’amore di una coppia, che come un fiore va alimentato e curato costantemente. Ritagliatevi momenti per voi due, invitala a una cena romantica, falle la corte come il primo giorno. Tante mamme attraversano un momento emotivo delicato dopo il parto, e il supporto del partner può essere decisivo. E tu come uomo di casa, devi tirare fuori tutto il meglio di te e affrontare questa bellissima sfida al meglio.

 

Essere donne non è facile. Stress, paure, rabbia o frustrazioni che ci bloccano. Riprendere il controllo e fare della nostra vita il capolavoro che meritiamo si può fare. Scopri come, clicca MI PIACE sulla pagina della Coach delle Donne http://www.facebook.com/EMauri.Coaching

 

 

Il problema costante di ogni coppia è spesso il seguente: si vogliono fare figli ma non si mette in atto il pensiero o, semplicemente, lui non vuole figli. Cosa bisogna fare quando lui non vuole bambini? Amate il vostro partner e desiderate iniziare una famiglia con lui, ma non senza figli. Tutte le soluzioni per convincerlo sembrano vane e pensate: "Forse dovrei rompere con lui" o anche "Forse i bambini non sono così importanti nella vita". Sembra non ci sia via d'uscita al problema. Ecco alcuni piccoli consigli da tenere in mente affinché possa cambiare la vostra vita di coppia in merito alla questione figli.