Ci siamo ormai lasciati alle spalle un'estate ricca di accostamenti di colori azzardati e d'impatto, per ritrovarci immersi in un autunno più neutro, ma non per questo meno accattivante.

Il 2012 ci riserva un'atmosfera really rock per la stagione delle piogge: via libera a giacche di pelle o ecopelle (nere o rosse), leggins lucidi e borchie!

Tuttavia, in questo periodo di crisi, non è sempre facile permettersi capi nuovi e alla moda: dunque perché non arricchire il nostro guardaroba con un pizzico di fantasia e qualche vestito inutilizzato? Ad esempio, le borchie, accessorio irrinunciabile per quest'autunno, sono agevolmente reperibili in merceria e applicabili a giacche e camicie. Se prima questi piccoli dischetti metallici erano sinonimo di concerto metal, oggi si scoprono indossabili anche dalle più sobrie amanti del bon ton. Perciò, avete una camicetta di un colore neutro di seta o simile che chiama a gran voce un po' di personalità? Riempite il colletto o le spalle di borchie e ne saluterete per sempre l'aria anonima.

 

 

Un altro must dell'autunno 2012, poi, è il giubbotto di jeans: certo ora fa freddo, ma con sopra un cappotto o un poncho rimane comunque un capo facilmente indossabile. Dunque perché non andare a recuperare quei vecchi giubbotti insipidi di fine anni '90 e riadattarli con qualche dettaglio gothic? Ritagliate una croce da una stoffa nera inutilizzata e cucitela sul retro del giubbotto; per rendere poi il tutto più ricercato, dalla stessa stoffa ricavatene un pezzo sovrapponibile al colletto, una passata di macchina da cucire e... il gioco è fatto!

Per quanto riguarda i pantaloni, potete optare per jeans super skinny, leggins o pantaloni militari: questi ultimi non sarete costrette ad acquistarli, se in fondo all'armadio ne giacciono un paio dismesso, magari di elastan, del periodo in cui facevate jogging (e adesso con il freddo, si sa, meglio una cioccolata calda e un buon libro!).

Partendo dal ginocchio iniziate a stringerne il fondo. Tagliate la parte in eccesso e, dopo averli provati, cuciteli: ecco un paio di fantastici leggins da indossare con anfibi o con delle più raffinate décolleté. Senza nemmeno aver aperto il portafoglio!

 

 

Per quanto riguarda gli accessori, potete sfogarvi con teschi, croci, rose nere e chi ne ha più ne metta. Ma se in casa avete qualche scampolo di pizzo nero, potrete prontamente trasformarlo in un eccezionale girocollo.

Insomma, basta lasciarsi guidare dalla creatività, che in questo campo come in ogni altro, è sempre la più valida alleata. E vedrete che i vostri look e portafogli saranno i primi a ringraziarvi.

 

Come avrete sicuramente intuito dal titolo, quest'estate andrà di moda la stampa camouflage.

Un tempo ero davvero scettica in merito all'utilizzo della fantasia mimetica; Pensare alle divise dei militari con tanto di pantaloni dotati di tasconi, mi portava inevitabilmente a privare la donna della sua femminilità.
Per fortuna i sopracitati pantaloni, considerati trendy molti anni fa, sono inevitabilmente diventati fuori moda, lasciando spazio ad un adattamento del camouflage pensato proprio per noi donne.
Via libera a pochette, mini-dress, pantaloni aderentissimi, maxi-gonne e camicie dall'adorabile stampa mimetica!
A mio parere, per noi donne sempre di corsa, l'ideale sarebbe procurarci un pantalone skinny a stampa camouflage.
Per un evento serale, consiglio di abbinarlo a maglie sul bianco o nero (anche il bordeaux non mi dispiace affatto) e di indossare tacchi altissimi per un risultato femminile senza cadere nell'esagerazione.
Di giorno, invece, per le ragazze che come me preferiscono la scarpa bassa, consiglio di abbinarlo ad una sneakers (scopri qui le sneakers piu cool) ed una maglia spiritosa, magari con scritte colorate. Ricordate che per questa stagione sarà ammesso qualsiasi slogan possibile sulle vostre coloratissime tee.

 

maglie-militari-camouflage


Che dire delle maxi-gonne in stampa mimetica? Originalissime e super glam. Mi raccomando a non esagerare con gli accessori, in questo caso finirebbero per appesantire il look.
Se sceglierete di orientare il camouflage a camicie e giacche, il mio consiglio è di portarle assolutamente aperte, magari su maxi-dress tinta unita.
Tutte ad acquistare il vostro capo a stampa mimetica allora, ma ricordate di non dar fondo al vostro portafoglio, anche acquistando low cost si può ottenere un ottimo risultato!
Concludendo, vorrei ricordarvi di fare attenzione a mixare altre stampe con il camouflage, sarebbe facile cadere in errore.
Tuttavia, vi consiglio di provare un mix con quella leopardata per un effetto inaspettatamente...curioso!
Al prossimo articolo.

 

Ti interesserà pure: Pvc Mania: Borse, Scarpe e non solo 

 

Ben trovate con un nuovo capitolo della rubrica “vestiti in base al tuo corpo”!
Capire come siamo fatte, saper valorizzare le linee della propria silhouette è fondamentale per ogni donna. Dopo i consigli utili per i corpi a Triangolo Dritto e a Triangolo Rovesciato, parliamo della silhouette a Clessidra. Assai ricercata negli anni '50, il vitino di vespa con forme superiori e inferiori burrose è stato un must per le nostre nonne e madri e sta lentamente ritornando di “moda” anche ai giorni nostri. Personalmente lo adoro! Una donna senza curve, è come un cielo senza stelle: può essere bello, ma paragonarlo col fascino di un tappeto blu scuro tappezzato di luci bianche è impossibile.
La donna a clessidra è dunque una donna tutta curve ma con la vita sottile. Tende ad accumulare peso uniformemente, anche su braccia e seno, ma mantiene comunque il punto vita molto segnato.
Ecco i capi giusti per poter valorizzare questa Silhouette!

 

Capi spalla: preferite cappotti e trench avvitati e con cintura, evitando però spalline imbottite ed eccessive decorazioni sul dorso. Da scartare anche il doppio petto, perfetti i colori scuri e le fantasie e cuciture verticali. Per giacche e giubbotti preferite modelli non troppo corti, meglio se arrivano almeno alle anche e stretti in vita.

 

Vestiti: tutti gli abiti avvitati sono perfetti, meglio ancora i wrap dress. Se i fianchi sono particolarmente robusti, meglio preferire modelli svasati che ricadono morbidi sui fianchi, ma se volete osare e andare fiere del vostro lato b, anche il modello a tubino va benissimo!

 

Gonne: potete osare con gonne a matita che enfatizzano le vostre curve. La lunghezza ottimale è al ginocchio.

 

Pantaloni: prediligete pantaloni che modellino i fianchi. Non sono da scartare i modelli aderenti, dritti o attillati dal ginocchio in già, ma che non fascino troppo polpaccio e caviglia. Preferiteli però in tessuto resistente che modelli la figura e aiutatevi con colori scuri! Evitate pantaloni capri a meno che non siate molto alte e con caviglie relativamente sottili!

 

Maglie e maglioni: da evitare tutti i modelli larghi, sì e ancora sì agli avvitati! Perfetti gli scolli a V, i colori scuri e i modelli semplici. No alle maglie lunghe a vestitino, a meno che siano tagliate a impero e molto svasate sul fondo. Vanno bene tutti i maglioni avvitati, i cache coeur, i cardigan abbottonati in vita e corti. Perfetti, oltre agli scolli a V, quelli ad anello o a madonna, da evitare quello a barchetta che allarga ulteriormente le spalle. Evitate tutti i maglioni che nascondono il punto vita, soprattutto quelli lunghi oltre i fianchi! Avete una bella vita: valorizzatela!

Consigli-silhouette-clessidra

 

Scarpe: con gambe particolarmente robuste, ripiegate su un tacco a cono o ancora più spesso, per evitare di creare troppo stacco con la figura. Perfette le recenti rivisitazioni vintage delle scarpine anni '50 e '60! Il vostro fisico diventerà più slanciato e sinuoso anche con poco tacco, ma evitate i cinturini alla caviglia.

 

Penultimo appuntamento per la rubrica “Vestiti in base al tuo Corpo” (qui trovi i consigli per donne con il fisico a triangolo e a triangolo rovesciato)!

Questa volta parleremo della silhouette a Mela.
La donna a mela tende ad accumulare peso nella zona della vita, viene perciò definita donna a cerchio. E' caratterizzata da spalle e sedere della stessa larghezza, seno e fianchi spesso poco prosperosi e punto vita poco accennato. Le gambe possono essere slanciate e magre e in questo caso vanno valorizzate a dovere.

Capi spalla: cappotti corti che non superino i fianchi, dritti o scampanati. Evitate cappotti che scendano oltre metà coscia o vi nasconderanno le gambe. Evitate cinture in vita che infagotterebbero la figura. Mantelle sì, ma solo se lunghe fino ai fianchi e non troppo svasate.
Vestiti: bene i vestiti corti, la lunghezza ideale è a metà coscia. Se il seno è prosperoso sono consigliati gli abiti a impero, un po' svasati, o avvitati, ma con un punto vita alto. Se si ha poco seno, vanno bene anche gli abiti a tunica o a trapezio. Entrambe le categorie devono evitare fantasie importanti, righe orizzontali o applicazioni voluminose. Evitate i vestiti troppo stretti in vita e quelli con gonna molto ampia a ruota.
Gonne: ottimo alleato per la donna a mela, permettono di mostrare le gambe concentrandovi l'attenzione! A metà coscia, al ginocchio, sono le lunghezze ideali: più lunghe potrebbero appesantire la figura facendola sembrare un monolite. I modelli migliori sono quelli dritti o leggermente svasati, scartate balze e tutto ciò che fa volume a livello bacino e se avete le gambe magre una gonna a palloncino non molto ampia vi donerà così come gli shorts.
Pantaloni: è consigliabile scegliere pantaloni e jeans a sigaretta o a zampa! Da scartare pantaloni da cavallerizza o quelli a taglio maschile con pinces in vita e più stretti in fondo, allargherebbero il bacino.

 

Silhouette-mela-fisico-a-cerchio


Maglie e maglioni: per chi ha tanto seno è meglio preferire modelli a impero o che accompagnino il seno e poi cadano leggermente svasati. Mentre chi ha poco seno ha una scelta più ampia, ma eviti in ogni caso i modelli con elastico in fondo, grosse applicazioni o fantasie orizzontali. In entrambi i casi lo scollo a V assottiglia la figura, da evitare che sia troppo profondo per non ampliare le spalle. Se amate i maglioni che arrivano ai fianchi, prediligete modelli che siano svasati e non infagottino. Da scartare maglioni con punto grosso e applicazioni! I maglioni larghi e dritti vanno bene solo se accompagnano il fisico e non sono quindi stretti in fondo, meglio se aperti e legati sotto il seno con una cintura o un bottone. Scatenate la fantasia!
Scarpe: se le vostre gambe sono lunghe e snelle evitate le scarpe con tacco molto alto e sottile, per non esasperare l'effetto. Se le gambe sono più cicciottelle, evitate cinturini alla caviglia che fanno effetto “mortadella insaccata”: si a decolleté con tacco alto che slanciano! Sandali okey purché i listini non stringano il piede, se non siete molto alte evitate sempre tronchetti taglio caviglia: segano malamente la figura accorciandola.

 

Hai il corpo a Clessidra? qui i consigli per valorizzare le tue forme 

 

Ogni corpo femminile è diverso e ogni forma può essere esaltata dagli abiti che scegliamo di indossare, sia positivamente che negativamente. Volumi, tagli, tessuti e colori devono essere scelti con cura, quindi non abbiate fretta quando fate shopping! Una cucitura sul punto sbagliato potrebbe mettere in risalto un difetto che vi metterà a disagio.

Grazie a questo “bigino” sulle silhouette, vorrei aiutarvi a scegliere i capi giusti!

Step by step, affronteremo le cinque tipologie base di silhouette femminile: triangolo, clessidra, triangolo invertito, mela e rettangolo.

 

Donna a triangolo: accumulando peso quasi esclusivamente dalla vita in giù, particolarmente su cosce e fianchi e, solo successivamente, su maniglie dell'amore e pancia, dovrebbe mettere in evidenza la vita stretta e assecondare la formosità dei suoi fianchi.

Soprabiti: sceglieteli svasati, stretti in vita con cintura o meno e dotati di spalline imbottite se avete le spalle particolarmente piccole ( prerogativa della donna a triangolo ). Assolutamente da evitare i tagli dritti. Prediligete colori scuri e fantasie a piccola trama! Preferite i trench tanto in voga per questa stagione, assicuratevi però che siano avvitati. Sconsiglio le giacche eccessivamente corte e i piumini troppo voluminosi, potete virare verso poncho corti o mantelline, possibilmente di colore chiaro perché ampliano il torace senza nascondere la vita.

Vestiti: consigliabili i modelli anni 50! Stretti in vita, dotati di gonna a ruota scendono morbidi e ampi sui fianchi. Da evitare tutti quelli dritti, stretti in fondo o peggio a palloncino, purtroppo sconsigliato anche il classico tubino nero. Le lunghezze al ginocchio saranno la perfezione! Completa libertà sui colori, ma dalla vita in già evitate righe orizzontali.

 

vestito-donna-corpo-a-triangolo

 

Pantaloni: ottimi i pantapalazzo grazie alla vita alta che avvolge anche le maniglie dell'amore anziché lasciarle sporgere sopra la cintura e all'ampiezza della gamba che evita di avvolgere ginocchia e polpacci. Vanno bene anche modelli dritti e leggermente a zampa che, quest'anno, stanno tornando di moda! Prediligete pantaloni con tasche sul sedere: non possedendo un lato B perfetto distolgono l'attenzione dai difetti. Colori scuri, in tutte le tonalità possibili!

Gonne: parole chiave: evidenziare la vita. Gonne a ruota e a vita alta evidenziano il vitino da vespa! Anche le minigonne vanno bene, purché non fascino il sedere. Se siete alte o amate i tacchi vertiginosi, sì alle longuette o alle gonne lunghe. Scegliete colori scuri, ma senza l’intransigenza segnalata per i pantaloni, cercando comunque di abbinare colori vivaci o più chiari al il busto.

Maglie e maglioni: siate sempre fiere del vostro corpo, soprattutto dalla vita in su! E' magro, ben proporzionato e va valorizzato con capi aderenti dai colori chiari o vivaci, quindi non infagottatevi con maglie larghe e lunghe, ma soprattutto ancora non nascondete il vostro punto vita! Prediligete cardigan abbottonati in vita o maglie avvitate dai tagli stravaganti.

 

maglione-stretto-donna-corpo-a-triangolo

 

Scarpe: inutile sottolineare che ogni tacco allungherà la vostra figura e minimizzerà la differenza fra fianchi e spalle, evitate però i tronchetti che cambiano la gamba all'altezza della caviglia, meglio gli stivali alti! ( ma solo sotto il ginocchio ).

Stay tuned!