Storia straordinaria di cui ci giunge notizia da Londra. Parliamo della vicenda che vede protagonista la 47enne Amanda Rodgers che ha sposato il suo cane Sheba. Le nozze sono state però celebrate non in Inghilterra, ma in Croazia dinanzi a 200 persone. 

 

 
Per giustificare le nozze, la donna ha dichiarato: "Non potevo pensare ad un compagno migliore con cui vivere. Ho sposato un uomo 20 anni fa, ma il rapporto è durato solo pochi mesi. Sheba è con me da tanto tempo, mi fa ridere e mi conforta quando sono di cattivo umore". Non solo, come ha aggiunto Amanda, la proposta è arrivata anche nel pieno rispetto della tradizione:
 
"Mi sono inchinata e gli ho chiesto di sposarmi, a giudicare da come ha scodinzolato la risposta era certamente 'Sì".Sebbene il matrimonio non abbia alcun valore giuridico, lei ha scelto anche l'abito dei suoi sogni sigillando l'unione con un bacio dinanzi agli ospiti intervenuti alla cerimonia. 
 

Una storia davvero commovente della quale ci giunge voce da Londra, care amiche. Damian Hammond, uomo di 35 anni padre di famiglia, ha perso la memoria due anni fa in seguito ad un brutto incidente a causa del quale ha perso ogni ricordo della sua vita. Nessuna reminiscenza di sua moglie Cathy e neppure dei figli. Lo shock iniziale è stato davvero notevole, ma poco a poco Danny ha cominciato a conoscere di nuovo quella che era la sua famiglia e si è re-innamorato di sua moglie, tanto da chiederle in diretta TV di risposarlo. 
 
Danny non aveva "soltanto" scordato quella che era stata la sua vita fino a quel momento, ma non riusciva neppure più a compiere dei gesti quotidiani come quello di lavarsi i denti o radersi la barba. Nel 2012, ha raccontato Danny stesso mentre era in ospedale, di essersi mostrato davvero eccitato e felice all'idea che quella donna (per lui sconosciuta) fosse sua moglie. 
 
Al momento, il 35enne ancora non ricorda la sua infanzia né quello che è successo il giorno in cui ha perso la memoria. Una sera era uscito di casa per svolgere il suo turno di lavoro notturno, il giorno dopo non sapeva più chi fosse. Ora Danny è rinato grazie all'amore di sua moglie e dei suoi figli. 
 

Davvero strana la notizia che vede protagonista un uomo d'oltremanica. In una lettera pubblicata sulla rubrica dedicata al sesso del tabloid The Sun, un uomo ha scritto: "Ho una relazione con mia moglie e sua sorella". Ha poi aggiunto: "Io e mia moglie siamo sposati da otto anni, sei mesi fa la separazione e da allora ho cercato conforto nella sorella di lei, che veniva a trovarmi per portarmi cibo e bevande".

 
Il 34enne ha raccontato che sua cognata lo aiutava a controllare quelli che erano i movimenti della moglie e che entrambe le donne sono consapevoli e felici di condividere l'intimità con lo stesso uomo. L'uomo ha però aggiungo che in realtà: "Lo faccio per salvare il mio matrimonio, ma non credo che funzionerà".
 

 

 

Triste e commovente storia della quale ci giunge notizia dalle Filippine. Un giovane uomo di 29 anni ha coronato il sogno di sposarsi con l'amore della sua vita, mentre giaceva su un letto di un ospedale delle Filippine, ormai in fin di vita. Il suo nome era Rowden Go Pangcoga e aveva già progettato il suo matrimonio, quando nello scorso mese di maggio gli è stato diagnosticato un cancro al fegato, di tipo 4, che non poteva essere curato.

 

Dopo sole 10 ore dalle nozze, il 29enne ha esalato il suo ultimo respiro, mentre il video delle sue nozze è diventato virale su YouTube. Il video è stato messo sul web dal fratello della sposa, per volontà dello stesso sposo L'uomo ha dichiarato: 

 
"Una cerimonia bella e straziante. Lui non poteva uscire dall'ospedale, allora gli abbiamo portato una chiesa".
 
Leizi la sposa ha fatto il suo ingresso con un bell'abito bianco e tenendo per mano la loro bambina. Le lacrime inevitabili hanno presto lasciato spazio alla felicità e ai baci che i due coniugi hanno finalmente potuto scambiarsi da marito e moglie. Dopo sole 10 ore Rowden è stato però strappato alla vita. Riposa in pace, dopo aver realizzato il suo sogno.
 
Ecco il video:
 
 
 

Se sposarsi per puro amore sembra da noi essere ordinaria amministrazione, in alcuni Paesi del mondo non è così. In Pakistan una coppia è stata uccisa per aver contratto un matrimonio d'amore. Secondo nuovi dettagli emersi dai media locali, la coppia è stata decapitata in pubblico. Quello che nel Paese viene chiamato delitto d'onore è stato compiuto dal padre della ragazza, giovanissima sposa, insieme ad altri fratelli e complici. Le due vittime sono Muafia Bibi, 17 anni, e Sajjad Ahmed, 31 sono stati prelevati dalla loro casa, caricati su un furgone e portati nel villaggio dove sono stati decapitati dinanzi ai residenti, sconvolti dall'orrore. Secondo quelli che sono i dati della ong The Human Rights Commission of Pakistan, sono stati addirittura 869 i "delitti d'onore" commessi nel 2013 in Pakistan, sebbene la cifra possa essere maggiore in quanto spesso le famiglie hanno paura di denunciare i soprusi subiti. Non c'è mai fine all'orrore.