I 5 errori da non fare a lavoro. 

Che tu sia una novellina nel tuo posto di lavoro o una veterana di lunga data, ci sono alcune trappole che possono bruciare la tua vita professionale in breve tempo. Ecco quali sono e come evitarle.

- SOVRACCARICARTI. Ognuno di noi ha degli obiettivi professionali, ma sovraccaricarsi di lavoro per raggiungerli prima o per emergere non paga. Ogni meta si raggiunge camminando, e ogni cammino è fatto di singoli passi. Gestisci le tue attività suddividendole in compiti più piccoli, distribuiscili in modo equilibrato in rapporto al tuo tempo. Non cercare di fare troppe cose per impressionare il tuo capo: rischi da una parte di fare le cose male (si sa che la fretta non è amica della qualità) e dall’altra di non vedere il tuo lavoro valutato giustamente. In effetti, se ti affidano un progetto importante e tu lo termini in 2 giorni, la cosa potrebbe destare qualche sospetto. Vedere invece un lungo lavoro e molta dedizione è una garanzia di impegno e qualità, e senza dubbio sarà premiata. Senza contare che ti eviti tanto stress inutile.
- Lasciarti coinvolgere nel GOSSIP DA UFFICIO. La tentazione è forte, sapere intrighi e intrallazzi dei vicini di scrivania è come avere davanti un vasetto di Nutella. Però sappi che è un’abitudine pericolosa, che potrebbe creare litigi e incomprensioni. Meglio lasciar stare, sfoga la tua voglia di pettegolezzo con i vip delle riviste patinate, loro tanto non si offendono ?!
- RIMANDARE. All’estremo opposto del punto 1, c’è la procrastinazione, cioè il rimandare all’infinito un lavoro. Un compito noioso o difficile non migliorerà posticipandolo, quindi meglio iniziare subito. Vedrai che dopo la prima mezzora sembrerà meno tragico (ricorda il detto “chi comincia è a metà dell’opera”). Per renderlo meno faticoso, puoi provare a dividerlo in sotto-attività, più brevi e facili. Oppure puoi cercare di renderlo più divertente, magari mettendo un po’ di musica di sottofondo mentre lavori o facendolo di venerdì (essendo l’ultimo giorno prima del weekend tutto sembra più leggero).
- RICERCARE GRATIFICAZIONI. Sai bene ciò che vuoi, e possibilmente vorresti averlo subito. Ecco perché cerchi di svolgere i tuoi compiti in modo eccellente, però sbagli se ti aspetti di vedere riconosciuti i tuoi meriti all’istante. Alle volte ci vogliono mesi per ricevere un “Brava!”. Non scoraggiarti, non ti arrabbiare: lasciandoti andare a sentimenti negativi rovinerai l’atmosfera e la qualità del tuo lavoro. La gratificazione più importante è sempre quella che dai a te stessa: devi essere tu la prima ad essere contenta del lavoro che hai svolto, perché conferma le tue capacità e ti permette di accrescere la tua esperienza. Continua a dare il meglio e vedrai che tutti gli sforzi verranno premiati.

 

evitare-Abbigliamento-trasandato-lavoro


- NON CURARE IL TUO ASPETTO. Conosci il detto “vestiti per il lavoro che vorresti, non per quello che hai”? Anche se le tue giornate passano dietro a una scrivania e hai poco contatto col capo o con i clienti, questo non vuol dire che puoi andare al lavoro in pigiama! Purtroppo, mai come nel lavoro l’abito fa il monaco. Per cui, senza esagerare, prendi l’abitudine di scegliere con cura i tuoi abiti e abbi sempre un aspetto il più possibile curato. Darai un ulteriore segno di professionalità e questo non potrà che giovare alla tua carriera!

 

Sai che esiste finalmente un sistema di Gestione del Tempo studiato apposta per le Donne?! Un metodo per organizzare il LAVORO, la CASA e la FAMIGLIA in modo da avere PIU’ TEMPO PER TE STESSA e per le cose che ami.

Clicca qui per saperne di più

 

Le temperature fredde e le stagioni invernali ci impigriscono sempre un pò, con il rischio di farci trascurare. Ma, con qualche piccolo trucco, possiamo ritrovare vitalità e bellezza e sentirci in formissima!

 

1) Fate il pieno di magnesio

 

Vi aiuterà ad evitare crampi, crisi d'ansia, irritabilità. Sì a cereali, frutta secca, pesce e latte.

 

2) Imparate a respirare

 

Più lo stress aumenta, più abbiamo il respiro corto. Il respiro è importante per ossigenare non solo la pelle del viso ma tutto il corpo e, in più, calma e tranquillizza. 

 

3) Sì a sauna e bagno turco

 

Via le tossine con sauna o bagno turco. Scegliete quello che preferite: l'importante è che vi regaliate un bagno di calore! I benefici sono tanti: il corpo si rigenera e la mente si rilassa!

 

4) Bevete bevande calde

 

Mea culpa: d'inverno è difficile bere 2 litri d'acqua al giorno. E allora via a tisane, spremute e al te verde in ufficio!

 

5) Staccate

 

Staccare che cosa? Tutto quello che vi crea tensione! Fate una bella lista: cellulare, televisione, rumore. Bastano 10 minuti al giorno per recuperare le energie!

 

6) Muovetevi

 

Meno ti muovi, meno hai voglia di muoverti!” È il cane che si morda la coda! Lo sport stimola la produzione di serotonina (ormone che regola l'umore). Quindi sì al pilates, allo Zumba e a tutte le nuove discipline fitness, e se amate stare all'aperto, una bella corsa vi darà energia e benefici.

 

7) Fate bagni di luce

 

Non rintanatevi in ufficio o a casa, il vostro corpo ha bisogno di luce! Contro la stanchezza cronica, regalatevi una bella passeggiata durante la pausa pranzo!

 

8) Mangiate meno

 

Se è vero che d'inverno la sensazione di fame è maggiore, bisogna sapere che la digestione appesantisce soprattutto quando si mangia grasso e salato. Quindi sì ai cibi leggeri!

 

9) Regalatevi una maschera di bellezza

Il vostro viso appare stanco e le occhiaie sempre più profonde? Con questo freddo la pelle è disidratata e sotto stress, quindi sì ad una bella maschera prima di andare a dormire, ma sceglietela bene: provate la Oxy Mask di Exatoi, un vero e proprio trattamento intensivo dalla spiccata azione riossigenante, ideale per rivitalizzare anche le pelli più spente e stressate!

 

10) Dormite

Dormire è un toccasana per la pelle e per la mente! Quindi, niente notti in bianco!

 

Uff! Ma devo proprio farlo? 

Quante volte ci capita di dirlo o di pensarlo? Quante cose noiose o difficili dobbiamo fare nella nostra giornata-tipo? Probabilmente un po’…
E per farle ci sono solo due modi. Il primo è OBBLIGANDOCI, con molto sforzo e molta fatica. Il secondo è facendole diventare PIACEVOLI. Possibile? Sì, lo è, ed è sicuramente meglio adottare il secondo modo rispetto al primo. Rendere le cose più piacevoli non solo ci fa venire voglia di farle e riduce lo stress, ma ci permette anche di farle meglio e in meno tempo.
Hai presente quella sensazione che si ha quando si ha una telefonata pesante da affrontare? O una pila di carte da leggere? O una serie di documenti da compilare? Penso di sì, e sappi che non sei sola, è una sensazione che tocca un po’ tutte. Poi quando le cose si accumulano è ancora peggio, ci sentiamo ancora di più sotto pressione, stanche ancor prima di cominciare. E quando questa sensazione ci tocca già al mattino appena sveglie la giornata gira subito storta.
E quindi, come far diventare queste cose più piacevoli?


Ecco 4 SOLUZIONI pronte per l’uso.
Soluzione 1: dosa le cose da fare. Tutta quella pila di carte ti da’ l’ansia? Guarda quante sono e, in base ai giorni che hai per guardarle tutte, suddividile in modo tale da guardarne un po’ ogni giorno. Lascia sulla scrivania solo il piccolo plico delle carte da guardare oggi, il resto mettilo in un cassetto. Sentirai meno pressione e potrai affrontare il compito a piccole dosi. Ho fatto l’esempio delle carte ma ovviamente si può applicare anche ad altri compiti.
Soluzione 2: intervalla le cose pesanti con momenti di relax. Mettersi a capofitto in una cosa senza mai staccare, con l’ansia di terminarla, non aiuta. Dopo un po’ il cervello soffre e si lavora facendo il doppio della fatica. Fai delle pause, stacca completamente andando a fare un giro o scambiando due parole con un collega. Dopo riprenderai con molta più energia.

 

Come-evitare-noia-lavoro


Soluzione 3: cerca di rendere le cose più divertenti. Mettere un po’ di musica di sottofondo o chiedere a un collega di aiutarti può rendere un lavoro noioso più piacevole. Provare per credere!
Soluzione 4: non iniziare la giornata con i lavori noiosi, potrebbe rovinarti l’umore tutto il giorno. Inizia con qualcosa di più stimolante e piacevole, poi passa al resto. Questo ti permetterà anche di svegliarti meglio, e non con l’idea che la prima cosa che dovrai fare è una rottura di scatole!


Sai che esiste finalmente un sistema di Gestione del Tempo studiato apposta per le Donne?! Un metodo per organizzare il LAVORO, la CASA e la FAMIGLIA in modo da avere PIU’ TEMPO PER TE STESSA e per le cose che ami.

Clicca qui per saperne di più

 

Si dice che se per una donna è giunta l'aria di cambiamento, comincia proprio con il tagliarsi i capelli. Puntualmente, passato il periodo dell'evasione dalla monotonia in cui si è optato per un taglio stile Rihanna o Pink, ritorna quella voglia di passare le dita tra la chioma folta. Ed ecco lì un dilemma bello e buono: voler far crescere i capelli. Con l'avvento delle extensions si può recuperare una buona lunghezza, ma il più delle volte il costo è elevato e l'effetto è innaturale! Niente è meglio dei personalissimi capelli.
I capelli crescono in media 1-1,5 cm al mese ma bisogna tener conto che non per tutte le donne è uguale. Perciò varia a seconda della persona, della propria cute e del proprio tipo di capello.
Cercate di curarli il più possibile così che crescano forti e sani.
Come? Scoprite qualche consiglio leggendo qui sotto:

 

  • Usate uno shampoo adatto alle vostre esigenze. I principi attivi che risiedono all'interno dei prodotti hanno le giuste predisposizioni per le particolarità dei vostri capelli.
  • Utilizzate almeno una volta al mese una maschera rigenerante e almeno una volta a settimana, dopo la doccia, massaggiate le punte con creme o oli di semi.

 

come-avere-capelli-lunghi

 

    • Si pensa che gli integratori di magnesio, ferro e calcio, possano curare dal profondo i capelli, specialmente duranti il cambio di stagione.

Evitate di fare la messa in piega con il phon o passare la piastra spesso. Il calore brucia, anche se impercettibilmente, il capello.

  • Ogni volta che fate lo shampoo massaggiate la cute. Stimolerete la circolazione sanguigna permettendo così d'irrigare e ossigenare il cuoio capelluto. Se quest'ultimo è ammorbidito e può respirare, la tendenza a cadere si riduce e i capelli possono crescere in modo più regolare.
  • Strano ma vero, il rimedio per far crescere i capelli è ... tagliarli. Eliminando le doppie punte e alleggerendoli! Se avete i capelli rovinati e non li tagliate, rischieranno di spezzarsi ed ecco lì che alla base sono ricresciuti, ma sono rimasti corti ugualmente perché la punta è caduta!
  • Nonostante si pensi sia una credenza bigotta, tagliare i capelli durante la luna piena o luna crescente, favorisce la crescita più rapida... Pensando che la luna influenzi le maree e il ciclo mestruale! Perché non crederci?!

In primis, però, la cosa più importante è avere pazienza. Pazientate, curate i capelli e vedrete che cresceranno... Anche più belli di prima!

 

Ti interesserà pure: Shatush. I prodotti che hanno fatto impazzire le star

 

Se è vero che secondo una ricerca gli uomini sembrano amare le donne più basse e non certo le super modelle, le ragazze spesso darebbero chissà cosa per essere più alte e slanciate. Ebbene, vogliamo oggi svelarvi qualche piccolo trucco che, seppur non regalandovi fisicamente dei centimetri in più, vi aiuteranno sicuramente ad apparire più alte o comunque slanciate.