08 Ott

Il trench: dalla trincea alla passerella

Scritto da  |

Il capo per eccellenza dell'autunno vedeva la luce, per la prima volta, nel 1901, quando il Ministero di Difesa Britannico chiedeva alla già famosa maison Burberry di adattare i suoi pantaloni e cappotti al combattimento. Il trench diventò il capo preferito tra gli ufficiali inglesi e, in seguito, anche fra la popolazione civile dopo la Grande Guerra. Pensato inizialmente come abito maschile diventò, in poco tempo, un simbolo di eleganza femminile. La Garbo fu una delle prime ad indossarlo sul palcoscenico hollywoodiano, e da lì alla passarella il passo fu breve. 

 

Versatile, comodo e ideale per le mezze stagioni, si reinventa ogni anno. Non è più quello di una volta: dai classici kaki e beige con l'interno tartan, si è passati, poi, al rosso e al giallo. Da mettere con un abito di sera e tacchi a spillo o con degli stivali sopra un paio di jeans. Amato dalle grandi firme ma anche dalle case di moda low-cost. C'è solo l'imbarazzo della scelta. 

 

Voi avete già scelto il vostro? 

 

Letto 2361 volte Ultima modifica il Martedì, 08 Ottobre 2013 11:55
Vota questo articolo
(1 Vota)
María Gancedo Pinel

Sono Maria una blogger giornalista spagnola.
Curiosa, avventuriera e leggermente incasinata. Appassionata della moda, l'arte e particolarmente della fotografia,
nella quale cerco sempre di far lo scatto più originale.

Sito web: www.city-murmur.com