Arriva una ventata d’estate negli store Kiko. Esce la nuova collezione ad edizione limitata Fierce Spirit ispirata alle passionali terre latine in modo da ricreare in ogni donna un fascino e una sensualità tipiche di queste terre. Nuance calde e vivaci che illuminano ogni tipo di incarnato, pensata apposta in vista dell’abbronzatura alle porte. Per una femminilità solare che irradia luce anche dopo il tramonto. E’ una gamma di prodotti per una tintarella dai riflessi dorati arricchita da un make up corposo.

 

Sunproof BB cream SPF 30 – Una perfetta combinazione di leggera coprenza e protezione solare. Assicura una rifinitura dell’incarnato dal risultato omogeneo ma non pesante. Presenta 4 tipi diversi di colore. Prezzo 8,90€

 

Sunproof Cream Foundation SPF 15 - Fondotinta in crema adatto per pelli secche e normali.

Sunproof Powder Foundation SPF 15 - Fondotinta in polvere adatto per pelli miste. Ha effetto opacizzante e può essere steso in due modalità: wet (con spugnetta inumidita da finish mat e più coprente) e dry (con coprenza media molto naturale).
Entrambi sono resistenti all’acqua e contengono un minimo fattore di protezione solare. Packing con specchietto e contenitore per la spugnetta, 3 colori. Prezzo 13,90€



 

Sun Bronzing Blush – Fard cotto con 3 nuance, così da creare effetti di colore sfumandoli tra loro con la possibilità di un colore sempre diverso ogni volta. Compreso di specchietto. Sono disponibili 4 tipi di sfumature. Prezzo 13,90€

 

 

Essential Bronzer – Maxiterra ad effetto abbronzante tipica della collezione Kiko, rivisitata per la Fierce Spirit. La texture è leggera e il colore presenta venature per creare sfumature di colore tono su tono. Presente in due nuance delicatamente aromatizzato alla vaniglia. Compreso di specchietto. Prezzo 15,90€

 

 

 

Skin Radiance Gel Face & Body Bronzer – Vera e propria terra liquida sia per viso che per corpo. Una crema abbronzante. Il colore, visibilmente scuro, si attenua massaggiandolo sulla pelle lasciandola setosa grazie all’acido ialuronico. Presenti due tinte, una mat e una perlata. Prezzo 11,90€

 

 

Colour Shock Long Lasting Eyeshadow – Sia ombretto che eyeliner colorato in crema. A lunga durata e con 8 diverse nuance. Risultato leggero e brillante per le colorazioni chiare, pieno e metallico per quelle più scure.  Prezzo 6,90€ 

Glow Touch Lips & Cheeks – Due in uno, sia lucidalabbra che blush in crema. Non unge e non lascia la pelle appiccicosa. Profumazione gradevole e a lunga tenuta. Presenti 6 colori dalla consistenza morbida e facilmente stendibile. Prezzo 5,90€

Vinyl Lips Liquid Lipstick – Per quanto riguarda le labbra, un prodotto che offre l’intensità di un rossetto e la brillantezza di un gloss. A lunga tenuta con 6 colorazioni omogenee e luminose al prezzo di 6,90€

 

 

Sun Pearl Nail Lacquer – Non poteva mancare la sezione di smalti per l’edizione limitata. Creati 4 colori arricchiti con una texture dorata che si sposa perfettamente con una mano abbronzata. Prezzo 4,90€

 

 

Sunny Island Body Splash – Acqua profumata per il corpo. Due fragranze, una fruttata e una fiorita. Prezzo 9,90€

 

 

Make Up Blender Foundation Sponge & Fierce Spirit Eye Brush – Accessori targati Fierce Spirit per facilitare stesura del fondotinta e degli ombretti. La blender è una spugnetta con punta per raggiungere i lati dove è più arduo stendere il fondotinta e la parte ovale per la stesura omogenea sulle parti più estese del viso (prezzo 5,90€). Il pennellino ha due punte, una fina per eyliner e una a lingua di gatto per la stesura di ombretti in modo uniforme sia in polvere che in crema (prezzo 11,90€)


Già disponibile nei negozi, questa collezione estiva presenta i soliti prezzi del marchio. Non eccessivi ma neanche tanto modici da renderla una casa low cost. E’ un universo con un pizzico in più di professionalità che fondamentalmente fa la differenza.

 

Il nude make up è un passepartout per ogni occasione, capace di regalare un look naturale e fresco, sempre d’effetto, in grado di valorizzare il nostro viso.

Un trucco che strizza l’occhio a tutte noi, che possiamo avvalerci di prodotti già disponibili nel nostro beauty, senza bisogno di andare alla ricerca di trucchi costosi.

Un make up basico, adatto a tutte le età e occasioni, realizzabile anche da chi non è abilissima al trucco.

Scopriamo quindi come eseguire il make up effetto nudo in cinque mosse:

 

 

1. Fondotinta leggero per una pelle di porcellana. Scegliamo una texture morbida, dalla stesura facile e con una buona coprenza, per perfezionare l’incarnato senza appesantire. Eseguiamo l’applicazione del fondotinta con un pennello, cercando di ottenere un risultato uniforme.

 

2. Minimizziamo le imperfezioni con un buon correttore. Scegliamo un prodotto che doni anche un aspetto luminoso nei punti strategici del viso (zigomi, soprattutto).

 

3. Diamo profondità allo sguardo. Per conferire un aspetto naturale a tutta la palpebra, optiamo per una tonalità di ombretto simile al nostro colore di pelle, e poi sfumiamo con un colore più scuro per un effetto tridimensionale. Proviamo, ad esempio, bianco panna e marrone. Stenderemo il colore più chiaro su tutta la palpebra, mentre sfumeremo il colore più scuro solo nell’angolo esterno dell’occhio.

 

4. Definiamo bene l’occhio. Utilizziamo una matita dal tratto preciso e pigmentato: in questo modo lo sguardo sembrerà più ampio. È preferibile scegliere una matita dalla punta fine, ma molto scrivente. Il tratto dovrà partire dall’attaccatura delle ciglia fino in fondo all’occhio.

 

5. Labbra nude. Per completare il nostro look, diamo un tocco di colore anche alle labbra, ma senza esagerare. Le tonalità preferite saranno quelle più naturali, miele, beige chiaro, rosa chiaro, che esaltino il colore originale delle nostre labbra. Un tocco di gloss alla fine renderà le labbra più sensuali.

 

Potrebbe interessarti anche: Al passo con le novità grazie al low cost essence: Viso

 

Esci dall’ufficio e vai direttamente a cena? Happy hour dopo il lavoro senza passare da casa? Ecco come trasformare in pochi gesti il trucco da giorno in un fantastico make up da sera, grazie ai consigli di Tiziana, la nostra intervistata speciale.


E: Tiziana, oggi ci mettiamo nei panni delle donne a cui capita di uscire dal lavoro e andare direttamente al ristorante o in un locale per trascorrere la serata. Qual è il presupposto fondamentale per un make up che duri fino a sera?


T: Per fare in modo che il trucco renda bene, il primo passo è avere la pelle pulita e idratata. Quindi ogni mattina il must è pulizia con latte detergente e a seguire tonico e crema idratante. Avendo questa base si può riuscire meglio a trasformare, in caso di necessità, il trucco giorno in trucco sera. A seguire, la cosa più importante è la base, che deve mantenersi precisa e intatta. Questo è possibile se utilizziamo un fondotinta di buona qualità e lo fissiamo tramite una cipra (meglio se traslucida o trasparente, in modo da non modificare il colore del fondotinta).

 

 

E: E come colori? Cosa ci consigli di applicare?


T: Per il trucco giorno possiamo utilizzare colori tenui e delicati, sia come fard sulle guancie che come ombretto sugli occhi. Un esempio potrebbe essere il seguente. Partiamo dal trucco giorno: fard arancio chiaro, trucco occhi con oro e bianco sulle palpebre e bianco sotto le sopracciglia. Come secondo colore di ombretto possiamo mettere un arancio o un beige dorato chiaro, con matita occhi sottile. Abbiniamo un rossetto chiaro o un gloss. Per trasformarlo in un trucco sera, ripassiamo la cipria trasparente - che permette di togliere eventuali lucidità sopravvenute nella giornata - e mettiamo un fard arancio più forte o un po' più tendente al marroncino/terracotta, mentre possiamo ricalcare gli ombretti con un grigio scuro sulle palpebre e bianco sotto le sopracciglia. Per completare il tutto, matita nera sia sopra che sotto le palpebre (con un tratto un po' più spesso) e rossetto un più scuro, tipo rosso o fucsia.
Questo è un piccolo esempio molto pratico di come possiamo trasformare un trucco giorno, chiaro e delicato, in un trucco sera più visibile e seducente. In ogni occasione, è fondamentale la cipria trasparente, che fissa il trucco ed elimina le lucidità e che durante il giorno in qualunque momento possiamo ripassare sopra al trucco in quanto non modifica i colori.

 

E: Grazie mille. Nel caso volessimo qualche altra dritta?


T: Se siete curiose e volete copiare qualche trucco oppure volete partecipare a qualche lezione di trucco personalizzata e di gruppo, potete connettervi alla mia pagina FB Tiziana Make Up.
Sto anche creando un'associazione che ha sede al lago maggiore che si chiama "Associamiamoci, per noi donne con allegria" dove ci incontriamo una volta al mese per trattare argomenti da donne e staccare un po' dagli impegni quotidiani. Per info potete cercare il gruppo su FB "Associamiamoci". Buon trucco a tutte!!!

 

 

La vita di tutti i giorni ti costringe a truccarti sempre di corsa? Ti piacerebbe avere il tempo per curarti di più del tuo aspetto? Se vuoi ritagliarti ogni giorno il tempo che desideri per occuparti della tua salute e del tuo benessere, prova questo metodo.
Clicca qui per saperne di più

 

Errori… o Orrori? Il make up piace a tutte, ma complice l’inesperienza, o la fretta, o la pigrizia, ogni tanto capita qualche scivolone.

Ecco come evitare di sbagliare: ne parliamo con Tiziana, make up artist e nostra intervistata speciale.

 

E: Tiziana, quali sono i principali errori che vedi fare nel make up dalle tue clienti?

 

T: Uno degli errori più comuni è la scelta del colore del fondotinta: deve essere esattamente uguale al proprio colore di pelle o leggermente più chiaro, mai più scuro, altrimenti l'ombra che produce nel poro tende a farci sembrare "più vecchie". Se, invece, utilizziamo il giusto colore, sembriamo più giovani in quanto la pelle risulta più luminosa. Provare per credere! Un altro errore tipico è nella stesura del fard: bisogna partire dalle orecchie e sfumare verso il naso, questo è il modo corretto di applicarlo per far sì che sfumi in modo naturale. Se lo mettiamo al contrario, invece, avremo le guancie troppo colorite, come dopo 3 km di corsa... poco carino!

 

E: Se ho la borsa piccola o nella valigia c'è poco spazio, quali sono i trucchi che non possono mancare assolutamente?

 

T: I prodotti di make up di cui proprio non possiamo fare a meno sono: la matita per sopracciglia (che aiuta moltissimo a dare le giuste proporzioni al viso), il fard (che si può usare sia sul viso, sia come ombretto abbinato) e il mascara, per non far mai mancare uno sguardo seducente. Questi sono proprio la base da tenere sempre con sé. Certamente, se riusciamo anche a portare un gloss o altri prodotti che aiutano a completare il make up generale, è anche meglio.

 

 E: Come evitare di scegliere i colori sbagliati?

 

T: Non Possiamo dire che ci siano "colori sbagliati”: il trucco è arte e possiamo sbizzarrirci come desideriamo e come ci piace. Chi ha gli occhi castani, o comunque scuri, può usare ciò che preferisce perché il marrone è un colore neutro che ben si abbina a tutte le tonalità. Un pizzico di attenzione in più se abbiamo gli occhi azzurri, verdi o chiari in generale: evitiamo di mettere solamente i colori simili ai nostri occhi, perché lo sguardo potrebbe sembrare "freddo".

 

 

 E: Quali sono i prodotti che ogni donna dovrebbe avere nella trousse, ma che spesso vengono dimenticati?


T: Un prodotto molto importante è sicuramente la cipria, che opacizza, illumina e prepara la pelle al fard, togliendo l'umidità in eccesso. Altro prodotto fondamentale è la matita per sopracciglia: corregge, riempie eventuali spazi più chiari o vuoti, e permette di creare effetti ottici che avvicinano gli occhi troppo lontani oppure allungano un viso troppo tondo.

 

 E: Pelle grassa, pelle secca, pelle mista: si truccano tutte ugualmente o ci sono differenze da rispettare?

 

T: La pelle grassa e la pelle mista si trattano allo stesso modo, mentre la pelle secca deve adottare sistemi differenti. Il trucco di base va sempre scelto in base al tipo di pelle, soprattutto per quanto concerne il fondotinta. Ne esistono matt (in polvere) più adatti a una pelle mista/grassa oppure in crema, adatti sia per idratare la pelle secca che per riequilibrare la pelle mista/grassa. La cipria è importante per tutti i tipi di pelle, in particolare per la pelle mista/grassa. Teniamone sempre una in borsa nel formato compatto (colore trasparente) per ritoccare e togliere le lucidità durante tutta la giornata: essendo trasparente non modifica i colori del trucco. Le polveri invece (ombretti e fard) vanno bene per tutti i tipi di pelle.

 

 E: Parliamo di make up ed età. Cosa usare agli –enti, agli –enta e agli –anta?

 

T: In linea generale possiamo dire che man mano che si accentuano le rughe, si dovrà cercare di evidenziarle meno. Di solito le donne dopo i 40-50, e soprattutto dopo i 60 anni, dovrebbero privilegiare prodotti come rossetti e smalti e, di contro, evitare gli ombretti in quanto evidenziano di più le imperfezioni dell’età. In particolare, meglio abolire completamente gli ombretti perlati e preferire nel caso quelli opachi. Per le pelli giovani, direi un trucco non troppo evidente e poco correttivo: niente mascheroni, che invecchiano e appesantiscono, e niente colori forti o scuri, adatti a età più adulte. Preferite il gloss ai rossetti. Giocate pure coi colori (perlati, fluo e pastello): sono divertenti e allegri, ma non appesantite lo sguardo con strati di matita nera, mascara e eye liner.

Se siete curiose e volete copiare qualche trucco oppure volete partecipare a qualche lezione di trucco personalizzata e di gruppo, potete connettervi alla pagina FB di Tiziana Make Up.

 

La vita di tutti i giorni ti costringe a truccarti sempre di corsa? Ti piacerebbe avere il tempo per curarti di più del tuo aspetto? Se vuoi ritagliarti ogni giorno il tempo che desideri per occuparti della tua salute e del tuo benessere, prova questo metodo. 

Clicca qui per saperne di più

Un make up speciale per il giorno più bello: che tu sia la sposa, la testimone o l’invitata, puoi far splendere il tuo viso scegliendo un trucco nuovo, che finalmente non nuoce né a te né all’ambiente.

Il trucco eco-bio è una realtà in espansione che attira sempre più interesse, perché è realizzato con prodotti che non contengono ingredienti nocivi per la persona e per l'ambiente, non testati sugli animali e prodotti in modo sostenibile.
Ne parliamo con Stella, che ha fatto del trucco eco-bio una professione, focalizzandosi soprattutto sul make up da sposa e da cerimonia.


E: Stella, per i tuoi make up quindi che prodotti scegli?
S: Ogni prodotto, per entrare di diritto nella mia valigetta, deve avere alcune caratteristiche imprescindibili:
non essere dannoso per l’ambiente: ci sono alcune componenti che si degradano con grande difficoltà oppure che sono molto inquinanti per alcuni tipi di ecosistemi. Per esempio alcuni ingredienti gelificanti, che vengono utilizzati per migliorare la consistenza di creme, shampoo ecc - come la famiglia dei carbomer - vengono smaltiti in tempi lunghissimi e sono segnalati con un semaforo rosso sul biodizionario;
non contenere siliconi, parabeni o derivati del petrolio (per esempio oli minerali o paraffina);
non essere dannoso per la persona: ingredienti quali gli ftalati, il triclosan (ma anche i siliconi stessi) non contribuiscono al nostro benessere, specie se utilizzati quotidianamente. Quindi chi di noi si trucca ogni giorno oppure utilizza, come credo qualunque donna, creme, detergenti o prodotti cosmetici in senso ampio deve assolutamente prestare attenzione. Magari non sembra, ma un gesto quotidiano fa sì che in realtà entriamo a contatto molto spesso con tutte queste sostanze;
non aver contribuito alla sofferenza di animali: la legge sulla sperimentazione in campo cosmetico ormai garantisce, da quest’anno, che non possano essere venduti all’interno della UE prodotti testati o con componenti testati sugli animali. Tuttavia, un occhio di riguardo va posto sulle aziende che commercializzano anche fuori dalla UE e quindi sulle politiche vigenti in ogni paese (lo stesso discorso andrebbe applicato anche alle materie prime, che possono provenire da luoghi dove la normativa su pesticidi e prodotti utilizzabili in agricoltura è diversa rispetto a quella italiana).

 

E: Di prodotti che in etichetta si spacciano per naturali in giro ce ne sono tanti. Come riconoscere quelli giusti?

S: Scovare i prodotti eco-bio è diventata un’impresa, perché oggi le parole “naturale” o “verde” sono diventate un modo per attirare i consumatori, spacciando per eco-bio prodotti che non lo sono neppure lontanamente. Come in ogni campo, l'unico modo per non farsi raggirare è sviluppare il pensiero critico: fare qualche ricerca prima degli acquisti (in questo modo si può anche risparmiare, pianificando le spese ed evitando di prendere dei grossi granchi, magari molto costosi!) e poi, eventualmente, tenere in borsa la piccola guida all'INCI che ho messo insieme (scaricabile gratuitamente sul mio sito) per avere uno strumento di consultazione quando si fa shopping. Fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio.

 

E: Quando trucchi le tue spose o le invitate, punti sempre su un trucco naturale. Come lo realizzi?
S: Penso che il trucco naturale sia il più adatto e il più alla moda, perché permette a ognuna di noi di far risaltare la bellezza e le peculiarità del nostro viso. L’effetto mascherone ormai è passato di moda: fa male alla pelle e snatura i nostri lineamenti.
Io punto a smorzare le imperfezioni (come occhiaie, segni della stanchezza, acne) con qualche illusione ottica del pennello, ma soprattutto a mettere in risalto i lineamenti peculiari di ogni donna: il sorriso, la forma degli occhi, i colori, la gioia e l’allegria di quel momento. Non c’è limite alla fantasia: quando trucco io non rispetto solo l’ambiente, ma anche i desideri di chi poi vestirà quel make up per l’intera giornata.

 

makeup-organic-brides

 

E: Come riconoscere un bravo make up artist a colpo d’occhio?
S: Credo che ognuna di noi dovrebbe tener presente una semplice regola con il truccatore: lui/lei sarà anche il pittore, ma la “tela” ce la mettiamo noi! Il bravo truccatore deve essere in grado di ascoltare e osservare, per cogliere il bello di ogni persona. Il make up deve essere costruito non solo sulla base dell’esperienza del truccatore, ma anche sulle nostre aspettative. Così il matrimonio può anche diventare un’occasione per scoprire un modo nuovo di prendersi cura di sé e di valorizzarsi per ciò che si è, nel modo più autentico. E col trucco eco-bio lo facciamo con un occhio di riguardo anche per l’ambiente e la salute della nostra pelle. Con un professionista abbiamo l’occasione di trovare i nostri colori, di sperimentare e di scoprire gli abbinamenti ideali per noi.

 

E: Stella, vuoi dare un ultimo consiglio per le lettrici che a breve si sposeranno o parteciperanno a un matrimonio?
S: Il consiglio per chi ama il fai da te è di provare a cimentarsi con la lettura degli INCI (le minuscole liste di ingredienti che devono essere apposte su ogni prodotto): è importante essere consapevoli di ciò che si fa! Internet è davvero una miniera di informazioni, anche per chi è alle prime armi, ci sono tantissimi tutorial splendidi (se masticate un poco di inglese, Lisa Eldridge è tra le mie preferite in assoluto) e anche molti forum di discussione per fare domande a chi magari ha già fatto qualche passo in avanscoperta.
Per chi invece ha voglia di affidarsi alle mani di un professionista, il mio consiglio è di prendersi il tempo necessario per scegliere e di essere molto chiare su ciò che si desidera/non si desidera, come prodotti, ma anche come effetto finale.

Per rimanere in contatto con Stella e il suo lavoro potete visitare il sito OrganicBrides


La vita di tutti i giorni ti costringe a essere sempre di corsa? Ti piacerebbe avere il tempo per curarti di più del tuo aspetto? Se vuoi ritagliarti ogni giorno il tempo che desideri per occuparti della tua salute e del tuo benessere, prova questo metodo.
Clicca qui per saperne di più