02 Mag

Acquistare on line? Pazzo chi lo fa

Scritto da  |

Ecco cosa pensavo PRIMA dello shopping virtuale. Ecco. 

Chiedetemelo ora... Lo amo.

Il tutto nasce dall’esigenza di acquistare un abito per un matrimonio, ma non il solito abito serioso e banale: qualcosa di colorato, di nuovo.

A dir la verità un abito lo avevo già “puntato” ma era molto oltre il mio budget. Quindi usufruisco del magico mondo di facebook, postando l’abito dei miei sogni, chiedendo però consiglio su dove trovare qualcosa di simile a un prezzo più chip.

Questo è stato l’inizio della rovina, soprattutto finanziaria: ho scoperto lo shopping online, quel mostro che tanto temevo e che invece è di una comodità e praticità assurda, soprattutto per una come me che odia provare le cose nei camerini piccoli, caldi, con faretti roventi a 15 cm dalla testa.

 

 

Asos.com Un universo infinito e meraviglioso di capi moderni, alla moda e soprattutto per tutte le taglie: dalle più filiformi alle più comode.

Per non parlare poi dei prezzi: stracciati o per lo meno molto convenienti. I capi provengono direttamente dal Regno Unito e nel corso della spedizione si è costantemente aggiornati sul dove si trova il nostro bottino. E magia delle magie per le più ansiose, il giorno prima viene inviata una mail che comunica l’arrivo del pacco l’indomani.

Ah, spese di spedizioni: gratuite in 4/5 giorni lavorativi.

Le mie colleghe mi odiano: non ho fatto in tempo a parlarne che il giorno dopo è stata stilata la lista ufficiale degli acquisti effettuati e quelli da effettuare prima che mai.

Un altro aspetto che incentiva l’acquisto compulsivo? La qualità dei materiali. Il mio abito pagato 56,00 euro devo dire che mi ha stupita: corpetto in pizzo e gonna in chiffon. Nulla di sintetico. Ma vero e autentico chiffon.

Per le più incerte riguarda il “quale taglia scegliere” devo dire che il sito è organizzato molto bene, in quanto oltre alle classiche taglie S, M, L e 40-42-44, ecce cc vengono forniti a fianco a ciascuna i centimetri esatti con immagine guida sui punti in questione da misurare.

Quindi riepilogando: 

Shopping da casa: no file, no camerini dal clima tropicale, no stress

Risparmio: no spede di spedizione (a meno che non si voglia optare per l’invio celere in 2/3 giorni, che comunque costerebbe solo all’incirca 12,00 euro)

Trendy: non dimentichiamo che i capi provengono dalla Gran Bretagna, lanciatrice di mode e outfit 

Spedizione sicura

Spero che non mi odierete per tutto ciò. Io lo amo. Le passioni si condividono. Come si scaricano sugli altri le coscienze e i propri peccati.

Peccate: tanto costa poco!

 

Potrebbe interessarti anche: Acquisti on line: Comprare o non comprare?

 

 

Letto 4210 volte Ultima modifica il Giovedì, 02 Maggio 2013 12:50
Vota questo articolo
(6 Voti)
Francesca del Monaco

Neo laureata in giornalismo, ancora incerta sul mio futuro, desiderosa di tutto.

Visitare il mondo, viaggiare per un anno intero, coltivare le mie passioni, acquistare centinaia di scarpe e borse da conservare in una cabina armadio all'altezza di Carrie Bradshaw, smettere di fumare, avere una love story con una rock star, fare un corso di fotografia, imparare a cantare (per la gioia di chi assiste alle mie performance canore), tatuarmi dappertutto, scrivere un libro…

E questo è solo l’inizio della mia lunga lista.