Se pensate che la vostra quotidianità sia grigia e che il vostro lavoro sia davvero brutto e noioso, probabilmente non siete a conoscenza del fatto che esistono lavori decisamente originali ma davvero nauseanti e non certo ambiti da tutti.
 
Scopriamoli insieme, care amiche, e siamo certe che ritorneremo ad apprezzare quella che è la nostra normalità. Eccoli in alcune foto pubblicate da TheChieve.
 
1. Annusatori di ascelle
 
1
 
 
 
2. Raccoglitore di escrementi di elefanti 
 
2
 
 
3. Sistemare le mutande ai lottatori di sumo
 
3
 
 
4. Lavavetri di un grattacielo altissimo
 
4
 
 
5. Lavorare come "porta-mattoni"
 
5
 
 
6. Pescatore (non con la semplice canna da pesca)
 
6
 
 
7. Spalatori di neve dai tetti di grandi palazzi
 
7
 
 
8. Distribuire le uova (richiede decisamente una certa attenzione)
 
8
 
 
9. Pubblicizzare prodotti per lavare il wc
 
9
 
10. Pulire le fogne
 
10
 
 

Care amiche, batteri, funghi e germi pullulano su tutte le cose che utilizziamo praticamente tutti i giorni. Basta pensare al carrello della spesa, al telefono di casa, al cellulare, oppure alle saponette. Scopriamo, dunque, insieme quelle che sono le 10 cose più sporche che esistono e che tocchiamo praticamente ogni giorno.
 
10. Saponetta
 
Sembra preferibile in effetti preferire il sapone liquido alla saponetta, poiché le zone intime della donna e dell'uomo son naturalmente protette dalla flora batterica, cioè dai microorganismi che ci vivono. La saponetta, invece, può intaccare tale difesa naturale, rendendo le zone intime vulnerabili all'aggressione di questi agenti volti a danneggiarci. 
 
9. Soldi
 
Secondo un recente studio fatto a New York, ogni banconota avrebbe una media di ben 130 mila batteri, mentre una carta di credito su dieci sarebbe infetta da materia fecale. Ovviamente ciò dipende anche della abitudini igieniche delle persone. Basta pensare, infatti, che solo il 39% delle persone si lava le mani prima di mangiare. 
 
8. Bucato
 
Ebbene sì. Accappatoi, lavatrici e tappeti bagnati sono il terreno migliore per la proliferazione delle muffe, responsabili di problemi sia respiratori, che di allergie o infiammazioni polmonari. Gli indumenti sporchi, anche dopo essere stati lavati in lavatrice, ospitano dei batteri, che trovano proprio negli ambienti caldi e umidi il luogo ideale per crescere. 
 
7. Tastiera del computer
 
Contiene, in genere, più batteri della tavoletta del water.“Which? Computing”, una famosa rivista britannica di consumo, ha messo in evidenza che le tastiere più sporche superano di 150 volte il limite di batteri nocivi, tali da causare anche sintomi di intossicazione alimentare.
 
6. Telefono
 
Uno studio realizzato dagli studenti di biologia dell’Università del Surrey (Inghilterra), evidenzia che i cellulari contengono quantità industriali di batteri, tra i quali spicca lo stafilococco aureo che può anche provocare delle infezioni dalle gravi conseguenze.
 
5. Bocca
 
L'Università dell’Ohio ha evidenziato che nella bocca possono esserci più batteri che nei nostri ani, tra l'altro potenzialmente patogeni.
 
4. Carrelli della spesa
 
Uno studio pubblicato su HealtFreedoms.org, suggerisce che ci sono più germi su un carrello della spesa che sulla tazza del water di un bagno pubblico. Occorre portare con noi delle salviettine disinfettanti per pulire il carrello e un gel igienizzante per disinfettare le mani dopo averlo utilizzato.
 
3. Maniglie delle porte
 
Per evitare di entrare in contatto con il pullulare di batteri che si annidano sulle maniglie delle porte delle nostre case o di altri luoghi pubblici, occorrerebbe applicarvi sopra un'apposita vernice ecologica che riesce a ridurre del 99% il livello di microrganismi dannosi normalmente presenti su di esse.
 
2. Sciacquone
 
Ha meno batteri di pc e cellulari. Tuttavia, bisogna considerare che il numero dei batteri negli sciaquoni dei bagni pubblici è davvero altissimo. Quindi occorre sempre lavarsi le mani dopo averne premuto uno per scaricare. 
 
1. Sedili dei mezzi pubblici
 
All'interno di un'automobile ci sono 700 diversi batteri per ogni pollice quadrato di sedile. Nei mezzi pubblici tali numeri si triplicano. Dunque mai mettere la mani in bocca dopo aver toccato uno di questi sedili, care amiche.
 

Care amiche, se siete mancine, potete sentirvi fiere di voi stesse, in quanto sembra che le persone che sanno abilmente destreggiarsi nell'uso della mano sinistra, sappiano compiere delle azioni migliori, o comunque far meglio, di coloro che usano la mano destra.

 
Scopriamo insieme di cosa stiamo parlando.
 
1. Memoria. Recenti studi hanno messo in evidenza che i mancini riescono a memorizzare meglio di coloro che usano la destra. Tutto dipenderebbe dal fatto che tali persone riescono a sfruttare meglio le correlazioni delle funzioni cerebrali fra i due emisferi. i due emisferi.
 
2. Pensiero. Il pensiero dei mancini è più abile e corrisponde a delle più efficienti abilità intellettive. Par che gli emisferi del cervello siano maggiormente collegati tra essi e le fibre nervose sono più sviluppate dell'11%.
 
3. Fantasia creativa. Ciò dipende dalla prevalenza dell'emisfero destro del cervello, responsabile anche della creatività.
 
4. Parola. Una ricerca britannica pubblicata su Nature Neuroscience evidenzia che i mancini sono più abili con la parola, perché l'area impiegata nel corso di un discorso coinvolgerebbe i due emisferi.
 
5. Velocità di reazione. Maggiore è la velocità dei riflessi dei mancini. Il vantaggio sarebbe di appena 15-20 millesimi di secondo. 
 
6. Attività fisica. Per i mancini la percezione dello spazio sarebbe molto più dettagliata ed efficace, facendoli eccellere anche nell'attività fisica ed in particolare in quegli sport in cui si è a contatto diretto con l'avversario. 
 
7. Guadagno economico. Un’indagine specifica ha rivelato che i mancini guadagnerebbero il 15% in più delle persone che usano la destra. 
 
8. Sesso. I mancini sono degli ottimi amanti. Ciò dipende dalla loro maggiore emotività e dalla capacità di orientarsi meglio nello spazio.
 
9. Godersi la vita. Sembra che abbiano anche una capacità maggiore di godersi la vita. La loro festa è il 13 agosto.
 
10. Non passano inosservati. I mancini vantano un complesso di caratteristiche che di certo non li fa passare inosservati.
 
 
E voi, amiche, riscontrate alcune di queste qualità nei mancini o in voi stesse se lo siete?
 

Care amiche, quello del tempo è davvero un concetto relativo. Questa è la ragione per cui bisogna riflettere prima di definire un minuto come un intervallo di tempo davvero piccolissimo. In soli 60 minuti, infatti, possono accadere un'infinità di cose. Scopriamole insieme.

 

orologio

 
8. Ogni minuti nascono 250 bambini
 
Piede bimbo
 
Di questi 113 in povertà e 15 con dei difetti fisici.
 
7. Ogni minuto una persona media guadagna circa 0,013 dollari
 
soldi
 
In pratica, 0,015 centesimi di euro.
 
6. Ogni minuto negli USA viene commesso un crimine violento
 
pistola
 
L'avreste mai detto?
 
5. Ogni minuto vengono utilizzati circa 55.757 barili di petrolio
 
Pompa Benzina
 
Un po' come se fosse acqua...
  
4. Ogni minuto nel mondo hanno luogo 5 terremoti
 
terremoti
 
Fenomeni molto frequenti, alcuni di minore intensità, altri disastrosi.
 
3. Ogni minuto la Terra è colpita dai fulmini 360 volte
 
fulmine
 
 
 
2. Ogni minuto, solo negli USA, vengono buttati via 50 chili di cibo commestibile, mentre in tanti Paesi c'è fame e carestia
 
cibo
 
Il conosciutissimo divario economico tra potenze economiche e paesi del Terzo Mondo o in via di sviluppo. 
 
1. Ogni minuto muoiono 107 persone
 
tomba
 
Potremmo dirvi tante altre cose. Ad esempio, purtroppo, ogni 9 persone contraggono il virus dell’AIDS/HIV. Una proporzione decisamente terribile. E voi amiche, avete qualche altra curiosità da suggerirci.
 

Ne esistono di cose che accadono nel mondo e, fra queste, vanno sicuramente annoverati le varie tipologie di traffici illegali in tutto il mondo che sono diffusi in maniera notevole, anche se non se ne parla in maniera approfondita e accurata. Scopriamoli insieme, amiche, nella speranza che presto si possa porre un freno a tutto ciò.

 
5. Scimmie
 
Scimmia evidenza se vuoi
 
Sembra incredibile, ma è molto diffuso anche in Italia, dove, recentemente, è giunto un grosso carico di ben 900 scimmie, divisi in gruppi da 150 ognuno. Parliamo in gran parte di macachi, sebbene il traffico comprenda anche orango tango, gorilla, scimpanzé, ed altri. Lo scopo è quello di utilizzare gli animali per ricerche scientifiche ed esperimenti vari.
 
4. Pelle di serpente
pitone
 
Le pelli di serpenti, come avviene ad esempio per il pitone, sono trafficate in maniera illegale in maniera decisamente considerevole. Parliamo di cifre prossime al miliardo di dollari. Il traffico, prevedibilmente, coinvolge i settori della moda e del lusso, e l'Italia, essendo una delle patrie dell'alta moda, è il principale mercato mondiale delle pelli di rettile.
 
3. Sperma
 
SPERMA
 
Il traffico di sperma, nel corso degli ultimi anni, grazie soprattutto a internet, è decisamente volato alle stelle. Sebbene, ad alcuni, ciò possa sembrare una cosa positiva, in realtà, il problema è grave in quanto spesso i donatori non si sottopongono ad opportuni controlli medici prima di donare, con conseguente aumento anche delle infezioni trasmesse attraverso lo sperma umano. 
 
2. Caviale
 
CAVIALE
 
Il mercato nero del caviale raggiunge la sua massima impennata nel periodo natalizio, essendo il caviale uno degli alimenti più importanti da portare a tavola e davvero delizioso da portare nei cesti regalo, che si caratterizzano così per lusso ed eleganza. Il mercato di queste straordinarie uova di pesce, ogni anno, mettono a rischio intere popolazioni di storioni, principalmente quelle che vivono nel bacino del Danubio. Ogni anno, centinaia di chili di caviale illegale vengono sequestrati e provengono da Paesi come Bulgaria e Romania. 
 
1. Neonati
 
NEONATI
 
Il più terribile dei mercati neri vede in testa la Cina. Qualche tempo fa la polizia cinese è riuscita ad arrestare più di 1.000 persone che gestivano il traffico su tutto il territorio nazionale. Tale traffico arruolava anche diversi funzionari statali, il cui compito era quello di fornire delle autorizzazioni fasulle per le adozioni.