Seguire una dieta e fare attività fisica regolare sono spesso due cose che tendiamo ad abbandonare velocemente. Passato l’ardore dei buoni propositi iniziali, se ci sommiamo scarso tempo libero e stanchezza, la frittata è fatta: finiscono entrambe in fondo della lista delle cose da fare. Sappiamo perfettamente che ci farebbero bene, ma è più forte di noi e alla fine abbandoniamo.

 

Perché?

 

Sostanzialmente perché manca la motivazione. E non parlo dell’euforia dei primi giorni, in cui siamo stra-convinte di mantenere l’impegno, ma di una motivazione seria e profonda che ci spinge a perseverare nonostante la pigrizia, la stanchezza e il poco tempo.

 

Ma cos’è la motivazione? E come si può fare per mantenerla alta?

 

La motivazione viene definita come forza che guida le nostre azioni. Tutto quello che facciamo è spinto da una motivazione, più o meno conscia. Quindi, se vogliamo imparare a guidarla, in modo tale da mantenere gli impegni presi, dobbiamo imparare a capirla. Perché stai facendo una dieta? Ok, per perdere peso, ovviamente. Ma questa non è la motivazione, questo è l’obiettivo. Per trovare la motivazione devi chiederti “perché voglio perdere peso?”. E allora la risposta può essere: per la mia salute, per piacere di più, per non sentirmi a disagio con certi abiti, eccetera. Bene, adesso che hai chiara la motivazione, scrivila su un foglio e mettilo dove puoi vederlo spesso, perché ti aiuterà a non perderti per strada.

 

Ora, fissa nella tua mente l’immagine di te che hai ottenuto il risultato che volevi e hai fatto avverare il tuo desiderio: stai meglio di salute, i vestiti ti calzano a pennello e tutti ti dicono che senza quei chili di troppo sei davvero carina. Immagina bene queste scene, fissale nella tua memoria come un film e riportale alla mente ogni volta che sentirai la tentazione di abbandonare l’impegno preso. Pensa anche a come ti sentiresti domani all’idea di aver abbandonato tutto e di non poter raggiungere ciò che ti eri prefissata. Brutta sensazione, vero? Ecco, con questo semplice lavoro mentale (ti prenderà 10 minuti in tutto) hai creato una delle più forti spinte motivazionali che tu possa avere. Usa questi “film” ogni volta che ti sentirai in difficoltà o sull’orlo di mollare.

 

E alla fine di ogni giornata in cui avrai seguito la dieta o avrai fatto i tuoi esercizi fisici, fermati un minuto a pensare a come ti senti bene, assapora la splendida sensazione che nasce dall’aver fatto la cosa giusta per te e la tua salute, dall’esserti avvicinata di un passo in più al tuo obiettivo. Goditi questa sensazione e fai in modo di poterla sperimentare OGNI GIORNO: non potrai più farne a meno!

 

Non riesci a fare sport perché ti manca sempre il tempo? Leggi questi consigli adottati già da tante donne. Clicca qui per saperne di più. 

 

 

 

 

 

Siamo tutte alla ricerca della dieta perfetta, per riuscire a dimagrire in poco tempo ma in modo sano. A tal proposito, vi parleremo della cosiddetta dieta Flexitarian, la quale fonda le sue radici all’interno dei principi vegetariani, il cui nome deriva dalla fusione di due termini vegetarian (vegetariana) e flexible (flessibile).

 

Questa dieta è stata ideata da una dietologa americana, Dawn Jackson Batner, anche autrice del libro “La dieta flexitarian: la miglior strada vegetariana per perdere peso, mantenersi in salute, prevenire le malattie e allungarsi la vita”, (“The Flexitarian Diet: The Mostly Vegetarian Way to Lose Weight, Be Healthier, Prevent Disease, and Add Years to Your Life”).

 

La flexitarian diet, essendo per sua natura flessibile, prevede qualora si voglia di alternare all’alimentazione vegetariana anche la carne. La dieta, che va seguita per 5 settimane, prevede una alimentazione prevalentemente a base di: Frutta, verdura, uova, la c.d. nuova carne (tofu, noci, piselli, lenticchie, fagioli e semi vari), latte e derivati, cereali integrali (incluso riso e pasta), zucchero (non raffinato) e spezie.

 

A seconda delle nostre abitudini a livello dell’attività fisica, dell’alimentazione e del nostro metabolismo è possibile perdere dai 5 ai 10 kg (in 5 settimane). Questa segue la regola generale del 3-5-4, ovvero bisogna mangiare senza superare 300 calorie a colazione, 500 a pranzo e 400 calorie a cena, rispettando le ricette e le quantità previste dalla dieta flexitarian.

 

Inoltre la dieta prevede due spuntini di 150 calorie caduno, che è possibile effettuare a metà mattinata e metà pomeriggio, in tutto dunque 1550 calorie. Questa era la regola generale, ma ovviamente è in base alla vostra altezza, peso, sesso, e stile di vita che verranno definite sia la quantità dei cibi sia l’apporto di calorie giornaliero.

 

E per finire, come consiglia la Batner nell’ultima pagina del suo libro, “mangia più piante (frutta e verdura, e fai del tuo meglio). E voi cosa ne pensate di questa dieta “flessibile”?

 

Care amiche, se state cercando di eliminare quei fastidiosi chili di troppo, potreste avere il desiderio di conoscere l'elenco dei gadget da cucina che vi aiuteranno effettivamente a perdere peso. Forse suona strano, ma i gadget da cucina giusti possono effettivamente rendere più facile il taglio delle calorie e, di conseguenza, favorire la vostra dieta facendovi dimagrire. Scopriamo di quali utensili parliamo.

1. Cucchiai come misurini

Quando si cerca di perdere peso, i misurini sono un must. Di solito questi cucchiai non vengono usati ogni giorno, ma comunque sono estremamente utili. Ad esempio, i misurini si rivelano utili quando dovete dosare l'olio per l'insalata o il condimento per la pasta. Sviluppare l'abitudine di usare dei misurini ogni giorno vi aiuterà sicuramente.

2. Tazze come misurini

Un altro gadget da cucina che può aiutarvi a perdere peso può essere rappresentato dalle tazze. Avere tali misurini nella vostra cucina vi aiuterà ad ottenere le giuste porzioni da servire, garantendo il taglio delle calorie indesiderate. 

3. Una teglia per muffin

Una teglia per muffin è un gadget da cucina davvero must-have, soprattutto se si sta cercando di attenersi a una dieta sana. Ci sono diversi modi per utilizzare una teglia per muffin, realizzando grazie ad essa delle ricette davvero sane. Una teglia per muffin può servire cuocere tortine, di dimensioni inferiori rispetto ad una normale torta.

4. Piccoli piatti

Può essere difficile evitare di mangiare troppo quando si utilizzano grandi stoviglie. I piccoli piatti sono un gadget da cucina che vi aiuterà ad evitare di mangiare troppo e quindi vi consentirà di tagliare le calorie indesiderate. La grande notizia è che servire il cibo su un piatto più piccolo vi aiuterà a mangiare meno, senza che nemmeno ve ne accorgiate.

5. Fogli di alluminio

Forse sarete sorprese nel vedere un foglio di alluminio sulla lista dei gadget da cucina essenziali che possono aiutare a perdere peso. Ma quando si sta cercando di perdere qualche chilo, un foglio di alluminio può effettivamente tornare utile. Esso vi aiuterà a cuocere i cibi al forno, evitando le fritture. Inoltre, un foglio di alluminio può essere usato per i pacchetti monodose per i pasti.

6. Bilance

Questo incredibile gadget da cucina può fare miracoli. Non si può avere una giusta misura, se non si pesano i prodotti. Le bilance sono uno strumento necessario per coloro che spesso cucinano a casa e che vogliono mantenere il loro peso sotto controllo. Esse aiutano a conoscere la giusta quantità di cibo che si mangia e possono aiutare la perdita di peso.

7. Borse con chiusura lampo monodose

Potrebbe sembrare ovvio, ma spesso dimentichiamo i sacchetti con la chiusura lampo. Essi funzionano incredibilmente per realizzare degli spuntini sani. Questo significa che si mangerà una sola porzione di cibo, senza eccedere nelle quantità. Invece di prendere qualcosa di delizioso da un distributore automatico, prendete il vostro spuntino dalla borsa e tagliate le calorie indesiderate.

 

Ci sono molti grandi benefici, fisici e mentali, che si ottengono grazie ad una buona forma fisica. Uno dei migliori vantaggi è sicuramente una vita sana e più lunga. Se si vuole però essere in forma, ma di andare a correre ogni giorno proprio non ne abbiamo voglia, possiamo perdere i nostri chili di troppo camminando. Camminare è un ottimo esercizio che si può fare sempre ed ovunque. Tuttavia, dovremmo anche attenerci ad una dieta sana, altrimenti tutti gli sforzi rischiano di essere vani. Scopriamo dunque insieme alcuni modi efficaci per perdere peso camminando.

La scelta dei giusti oli può rivelarsi davvero una mossa vincente per il nostro corpo che potrebbe addirittura funzionare meglio. Che sia olio di avocado, di noci, di argan, ognuno di essi risulta contribuire, in qualche modo, ad apportare numerosi benefici al corpo. Numerosi sono gli studi che hanno dimostrato come alcuni tipi di oli possono aiutare a ridurre il colesterolo, la pressione sanguigna, a prevenire delle malattie infiammatorie. Non solo. Altri oli come quelli di argan o cocco si rivelano famosi per i loro benefici a capelli e pelle.