09 Ago

Trucchi salvanoia per piccoli viaggiatori

Scritto da  |

Siete in procinto di partire per una vacanza, una gita o anche solo di fare un tragitto in macchina che porti via del tempo? Panico! Il terrore di ogni genitore, infilare in macchina/aereo/treno i bambini. Sapete i miei cosa fanno? Per farsi portare da qualche parte, in qualche bel posto cominciano con moine e paroline del tipo “mammina io non faccio capricci se mi porti in macchina” e una volta dentro, legati alla cintura cominciano a contorcersi come anaconde nella rete, dopo i primi 5 km. cominciano a ripetere non-stop “quando siamo arrivati?”, “siamo già arrivati?”, “ma abbiamo fatto tanta strada!” o peggio “mamma, Tommy mi ha dato un calcio”, “mamma, Ale mi ha detto una parolaccia”, insomma quante volte è venuta anche a voi voglia di riportarli a casa? Siate sincere…
Dopo anni di gavetta ho cominciato a usare dei giochini per far passare il tempo ai piccoli viaggiatori; provate non faranno miracoli, vi toccherà comunque fermarvi per fargli fare pipì, cacca, merenda, aria ecc. ma almeno non si lagneranno ogni km che farete!

Gioco delle targhe – da fare in auto (dai 6/7 anni in sù)

Consiste nel guardare la targa della macchina che avete davanti e con le lettere di cui è composta dovrete trovare delle parole che abbiano un senso, per esempio, se avete una targa che comincia per AB e finisce con LL, le parole potrebbero essere "albero" e "libellula" e così via. Se poi avete più bambini e le indovinano insieme, allora vincerà chi avrà trovato la parola più lunga, o finirà che si prenderanno per i capelli nell’intento di determinare il vincitore!

 

Giochi-da-fare-auto-bambini

Gioco della parola che tira l’altra (dai 6/7 anni in sù)

È un gioco da fare a turno. Il primo penserà a due lettere, per esempio “PA”, il secondo dovrà trovare una parola che comincerà con quelle lettere, tipo “paletta”, il terzo dovrà trovare una parola con le ultime due lettere di paletta e la cosa si ripeterà ogni volta partendo con le ultime due lettere della parola trovata. Se dovesse capitare una parola con lettere finali che non possono iniziare una nuova parola, tipo “alt”, si rincomincerà da capo.

Gioco del sacchettino magico (in macchina fatelo solo se guida un’altra persona, non vorrei avervi sulla coscienza)

Prima di uscire di casa cercate una busta di carta, un sacchettino di stoffa o anche solo un sacchetto del supermercato a patto che non si possa vedere attraverso. Inserite diversi oggettini (non il vaso Ming della nonna!) e cercate di far indovinare ai bambini il contenuto. Potrete dargli qualche aiutino svelando il colore, la forma o facendone sentire il rumore.

Insomma cari genitoriviaggiatorisventurati, con questi giochini, un’ora e qualcosina di tempo in viaggio è passato, contate una pit-stop pipì e potete ripartire con gli stessi e andare avanti ancora e ancora.

 

Ti interesserà pure: Quali giochi portare in spiaggia? 


 

Letto 2265 volte Ultima modifica il Venerdì, 09 Agosto 2013 17:36
Vota questo articolo
(3 Voti)
Elena Lanza

Ciao! Sono una mamma 33enne neo blogger, persona curiosa, creativa e con tanta voglia di vivere, sperimentare e creare.

Ho due bambini e non solo… un bel giorno, quasi per magia sono diventati 5 con quelli del mio nuovo compagno; motivo per cui ho cominciato a scrivere e raccontare le nostre avventure/disavventure di famiglia allargata che vive a cavallo di due nazioni, Italia e Svizzera. Seguite le nostre avventure!

Sito web: www.mammachecaos.it/