Deborah Celauro

Deborah Celauro

Parlare di se stessi non è affatto facile, soprattutto quando si cerca di mettere tutto in poche righe.

Inizierei da quello che ritengo la mia missione, la mia meta e il mio continuo viaggio: sono una mamma di quasi 37 anni di 4 pazzi scatenati. Non nego che da ragazzina mai avrei pensato di diventare madre e tantomeno di 4, ma dall’istante che presi in braccio la mia prima figlia ho soperto un universo parallelo e che nulla per me era più bello che essere madre.

Amo molto la musica,leggere e creare cose, ho una passione per i colori, tempere matite pennarelli etc, scrivere è sempre stato un mezzo per esprimermi a pieno, mettendo a nudo tutto ciò che provo.

Amo il confronto, quando costruttivo, condividere e scambiare idee e opinioni 

La Magnolia Liliflora è un genere di pianta della famiglia delle Magnoliaceae che comprende oltre ottanta specie arboree e arbustive a lento accrescimento. Il nome Magnolia è stato attribuito da Charles Plumier, in onore di Pierre Magnol importante medico e botanico francese.

 Questo magnifico e maestoso dono della natura, possiede moltissime proprietà medicamentose, da lungo tempo utilizzate dalla medicina popolare. Corteccia, fiori e semi della pianta regalano all’uomo rimedi di vario genere.

Dai suoi fiori bellissimi e profumati si ricava un prodotto unico ed eccezionale: l’olio essenziale di magnolia.

L'olio essenziale dei fiori di magnolia contiene essenze importanti per il nostro benessere, dotate di proprietà calmanti, anti-stress, disinfettanti e decongestionanti sulle eruzioni cutanee. L’olio essenziale di magnolia può essere usato in miscela con altre essenze; unita per esempio a geranio e ylang ylang diffonde un gradevole aroma in grado di creare una piacevole atmosfera orientale: capace di rilassare e calmare la mente dai mille pensieri. 

L’uso dell'olio di magnolia anche da solo spesso è consigliato alle persone che si trovano in situazioni di forte tensione emotiva e intenso stress fisico.

 

 

 Il suo profumo dolciastro aiuta ad abbassare la pressione sanguigna e regolare il battito cardiaco; grazie a questa essenza, chi è facilmente irritabile ritrova la calma in breve tempo. 

Usato sulla pelle si possono ricavare notevoli benefici da quest’olio, spessissimo consigliato alle persone con problemi di pelle secca perché svolge un’azione curativa e protettiva. 

Se si usa in maniera regolare con lozioni e creme che lo contengono, si può rendere la pelle secca e sensibile più morbida ed elastica. 

Per un bagno molto curativo e idratante per la pelle e rilassante per la mente possiamo usare questa semplice ricetta: all’acqua non troppo calda dobbiamo aggiungere 250 ml di latte intero, due gocce di fiori magnolia e cinque gocce di sandalo.

Restate a mollo per almeno quindici minuti e vi assicuro che dopo vi sentirete completamente rinate!

Se poi vogliamo dare il massimo al bagno rilassante precedente, possiamo usare questa lozione per il corpo davvero fantastica:

 In un contenitore mettiamo tre gocce di essenza di magnolia, cinque gocce di essenza di geranio e tre gocce di essenza di arancia in 50 ml di olio di vinaccioli. Il composto penetra con dolcezza nella pelle rendendola non solo molto idratata, ma vi avvolgerà in un profumo meraviglioso.

Se usato dopo un bagno serale allevia le tensioni accumulate durante il giorno e favorisce il riposo.

 

Potrebbe interessarti anche: Olio d'oliva: Grande alleato per la nostra bellezza

 

Una Mela al giorno... 

Di mele ne esistono di tantissime qualità: da quelle più dolci come la Golden Delicious a quelle più croccanti tipo la Royal gala ma, diciamocela tutta … sono tutte buonissime e tutti ne abbiamo almeno un paio in casa; sicuramente è il frutto più mangiato in ogni stagione.
Ottime grattugiate con una goccia di miele e limone o con latte e zucchero per un buonissimo frullato adatto per una merenda super golosa dei nostri bambini.
Vogliamo poi non parlare dei vari dolci alle mele? Dallo strudel alla crostata o alle mele ripiene di crema … mamma mia ... mi sta venendo fame al sol parlarne.
Pochi invece sanno che la Mela è anche un ottimo amico per la nostra salute grazie alle sue preziosissime proprietà: ad esempio se mangiata prima di far pranzo, circa un’oretta, aiuta la digestione e non solo, per chi ha problemi di peso, sazia e in parte frena i grandi appetiti.
Aiutano inoltre a tenere sottocontrollo il colesterolo e la glicemia, se mangiate cotte hanno un blando effetto lassativo specie se abbiamo esagerato in un pasto e non dimentichiamo che sono ricche di vitamine e sali minerali.
Che cosa rimane da dire? Sono buone, fanno bene … allora mangiamone tantissime!

 

ricetta-strudel-di-mele

 

STRUDEL DI MELE. 

Preparate la pasta per lo strudel impastando a mano 250 grammi di farina, un uovo grande, due cucchiai di olio, un pizzico di sale e 100 ml di acqua.
Quando si sarà ottenuta una pasta liscia, ungetela con dell’olio e fatela riposare, coperta, per circa una mezzora.
Fare il ripieno dello strudel è un pochino più complesso ma alla fine vedrete che ne sarà valsa la pena!
Mettete ad ammorbidire 100 grammi di uvetta sultanina nel rum o se preferite va benissimo anche metterli nell’acqua.
Mentre l’uvetta si ammorbidisce, tostiamo il pane grattato (circa 150 grammi) con un pezzetto di burro e una volta pronto lasciatelo da parte a raffreddare.
Ora in una ciotola grande, affettate le mele il più sottile possibile, aggiungete poi l’uvetta strizzata, un pizzico di cannella in polvere, la buccia del limone grattugiato, 120 grammi di zucchero, e i pinoli.
Mescolate tutti gli ingredienti e lasciate riposare.
Lo strudel ora è quasi pronto, manca solo un ultimo procedimento, dividete la pasta in due parti, con il mattarello tirate la pasta fino a farla diventare sottilissima, sulla sfoglia ottenuta stendete poi il pangrattato tostato e del burro fuso.
A questo punto non resta che versare sopra il composto di mele e uvetta e poi arrotolare lo strudel dal lato più lungo.
Cuocere in forno per una quarantina di minuti a 200 gradi.

 

Potrebbe interessarti pure: Le proprietà nutritive delle Mele 

 

Nel periodo primaverile e autunnale si ha un incremento della caduta dei capelli, oltre quindi al normale ricambio fisiologico che avviene normalmente sulla testa di tutte, dove ogni santo giorno ne cadono fino a cento, in questo periodo sulle nostre spazzole potremmo trovare dei capelli in più ma non ci si deve spaventare.

Se invece succede in altri periodi, notiamo quindi che ne perdiamo troppi o si formano degli spazi privi di capelli sulla nostra testa, a quel punto meglio correre ai ripari e tolti i casi di natura medica, i periodi in cui ne perdiamo di più sono quelli dove siamo maggiormente stressate o stiamo passando un periodo di basso a livello psicologico.

Ecco alcuni semplici consigli che io stessa ho provato quando mi sono trovata ad affrontare questo problema:

Molto importante è prendersi cura dei capelli con trattamenti adatti e prodotti che non aggrediscono il capello ma che, diciamo così, lo coccolano: importantissimo sin dal lavaggio è scegliere uno shampoo delicato e non lavare i capelli troppo spesso, due o tre volte la settimana al massimo, bisogna sempre tenere i capelli puliti ma troppi lavaggi sfiniscono il capello e danneggiano la cute.

Per un periodo di tempo evitiamo tinture e cose strane, meglio tenerli al naturale e se abbiamo la tendenza a tenerli legati, lasciamoli sciolti il più possibile.

 

rimedi-caduta-capelli-donne

 

In commercio esistono fiale per rinforzare il capello e aiutarli a trovare il proprio equilibrio, ottime sono le fiale anti-caduta dei Laboratori Phyto, dedicate proprio alle donne, ricche di vitamine e di proteine della seta, si usano sia in casi di perdita di capelli ma anche per rendere ancora più bella la nostra testa.

Possiamo anche prenderci cura dei nostri capelli attraverso l’alimentazione, non solo prendendo degli integratori come lo lievito di birra e ferro per esempio, ma assumendo quegli alimenti ricchi di vitamine  A, B, C, proteine, ferro e calcio: riempiamo quindi frigorifero e dispense di legumi, verdura e frutta fresca, fegato, miglio e cereali di vario tipo e pesce.

Infine, se stiamo passato un momento difficile, cerchiamo di risollevarci parlando di quello che stiamo passando con uno psicologo o anche solo con la nostra migliore amica e RICORDIAMOCI sempre che niente e nessuno è più importante di noi stessi, quindi amiamoci e coccoliamoci in ogni attimo della nostra esistenza.

 

Potrebbe interessarti pure: Coccole di bellezza per i nostri capelli

 

Se abbiamo intenzione di schiarire i capelli e vogliamo ottenere un effetto più naturale possibile, senza ricorrere ai prodotti in commercio, possiamo provare i vari metodi naturali, sicuramente non otterremmo subito l’effetto desiderato, ma con la costanza potremo vederne il cambiamento.
Cosa importante da ricordare è che i metodi naturali, quelli della nonna per intenderci, non rovinano i capelli, tutte quante sappiamo invece quanto siano aggressive le decolorazioni e spesso i nostri capelli ci mostrano con chiarezza le loro sofferenze apparendoci sfibrati, secchi o giù di tono.

 

 Impacchi di camomilla

 La camomilla per schiarire i capelli è sicuramente il metodo più conosciuto…  la cosa importante però da ricordare sempre è che per fare in modo che l’impacco faccia effetto bisogna farlo prima di lavare i capelli, quando sono ancora asciutti, lasciandolo poi agire per circa venti di minuti.

Per un buon impacco dobbiamo usare una bustina per mezzo litro di acqua.

Quando la camomilla è pronta, lasciamola raffreddare completamente e poi versiamola sui capelli, se li abbiamo, particolarmente lunghi prepariamone di più usando un litro di acqua e due bustine di camomilla.

 

Impacco con il limone

Anche il limone ha un leggero effetto schiarente, inoltre li irrobustisce e gli dona lucentezza: si può usare una volta la settimana dopo il lavaggio.

Per un impacco e sufficiente il succo di un limone mescolato con un litro d’acqua, prima poi di passare al pettine e all’asciugatura lasciamo agire il succo di limone sui capelli per circa dieci minuti coprendo la testa con un asciugamano morbido.

 

 

Impacco con la birra

Quest'ultima oltre ad essere una bevanda gustosa e rinfrescante, è anche un ottimo “schiarente” naturale per i capelli. La birra schiarisce i capelli in modo evidente; infatti i risultati sono garantiti sin dalla prima o dalla seconda applicazione.

Basta seguire alcuni semplici passi per far sì che la birra faccia effetto:

1 immergere i capelli per 3-5 minuti in una bacinella con la birra

2 tamponarli delicatamente ed avvolgerli in un asciugamano
3 Tenete l’asciugamano in testa per un’oretta oppure asciugarli direttamente al sole per avere un effetto immediato schiarendo naturalmente alcune ciocche di capelli.

 

Impacco di karité

Qualche settimana fa avevo già parlato dell’importanza di questo prezioso speciale burro che la natura ci regala: sulla pelle è fantastico, ma anche sui capelli ha un effetto veramente strepitoso, non solo nutre, idrata i capelli e aiuta a districare i nodi ma ha anche un leggero effetto schiarente.

Si applica il burro sul capello asciutto e si lascia agire per una mezz'ora.

Dopo il lavaggio avremo dei capelli meravigliosi e con il tempo li vedremo schiarirsi.

 

Potrebbe interessarti anche: Capelli spenti, secchi, privi di tono