18 Apr

Il sonnellino pomeridiano: ecco perché i bimbi lo dovrebbero fare

Scritto da  |

Le mamme lo vedono un po’ come la ciambella di salvataggio della giornata, il momento in cui per quel breve periodo possono dedicarsi un po’ a se stesse o sbrigare quelle piccole faccende che sono diventate quasi proibite da quando il nostro bimbetto adorato è entrato nella nostra vita.

Sto parlando del… sonnellino pomeridiano, quel momento in cui finalmente nella nostra casa cala il silenzio e le nostre orecchie ballano la ola dalla felicità.

Amiamo tanto i nostri figli tutte quante ma… diciamolo tranquillamente senza la paura di correre il rischio di passare per delle cattive mammine, ogni tanto tutte sentiamo la necessità di quel classico momento di stop.

Ma se per noi è quasi un momento di gioia, per i bambini il riposino pomeridiano è di fondamentale importanza non solo per affrontare al meglio la seconda parte della sua giornata dando loro modo di ricaricarsi le batterie, ma anche perché il sonno ha la funzione di apprendimento, in quanto aiuta il bimbo a rielaborare tutte quelle importanti informazioni che durante il giorno giocando e osservando il mondo ha immagazzinato nella sua testolina.

 

 

Saltare questo momento di riposo, non solo metterà noi mamme di fronte a quei classici momenti di crisi da stanchezza dei nostri bimbi, che non sono assolutamente belle da vivere, ma porterà il bimbo all’ora della cena a essere svogliato e stanco quindi senza voglia di fare la pappa.

Ci sono bambini che dormono tutto il pomeriggio… altri, come il mio, che dopo neanche un’oretta scarsa sono già belli che pronti e pimpanti per scatenarsi… non esiste una regola del quanto sia giusto o no far dormire un bambino, ma un po’ come in tutto nella vita dei bimbi, anche per il momento della nanna pomeridiana, è importante la ciclicità: l’ora dev’ essere sempre la stessa, è importante che dorma sempre nel suo lettino e anche se non dovesse avere sonno… lasciamolo ugualmente nel letto in modo che abbia comunque un momento di riposo dove se vuole, può distendersi o giocare con un pupazzetto in piena tranquillità, fondamentale è non obbligarlo a dormire se non ha sonno, facendolo si va a creare in lui solo l’effetto opposto.

Molto importante è invece non mettere il bimbo troppo tardi nel pomeriggio a fare il sonnellino perchè questo potrebbe creare problemi con la sua nanna serale.

Solitamente i bimbi fino ai quattro o cinque anni fanno tranquillamente il loro pisolino pomeridiano, poi con la normale crescita fisiologica andrà piano piano scomparendo.

 

Potrebbe interessarti anche: Il lettone: Nido di coccole di adulti e bambini

 

Letto 3035 volte Ultima modifica il Giovedì, 18 Aprile 2013 15:12
Vota questo articolo
(6 Voti)
Suyien Assandri

Palare di se stessi non è facile, a chi lo chiede solitamente rispondo "Sono semplicemente io" ma questa formula magica ovviamente ad un estraneo non dice proprio nulla quindi direi che:

  • ho 36 anni, chiacchierona, sensibile, testarda, estremamente sincera...
  • sono mamma  del mio bellissimo Mattia nato nel 2010 che adoro, non so se sono una buona mamma io però lo spero e faccio di tutto per crescere il mio bimbo circondato di amore e armonia.
  • felicissima compagna del mio amore da 8 anni.
  • animalista stra-convinta...

Amo scrivere, un paio di anni fa sono riuscita a realizzare il mio sogno di vedere pubblicati due miei racconti brevi.

Concluderei dicendo che sono sempre pronta a nuove sfide per scoprire nuovi mondi e far crescere la mia persona sempre di più.