Un training perfetto, per sfoggiare un fisico altrettanto perfetto, è quello che si svolge in acqua. Quest'ultima infatti arreca al corpo numerosi benefici, tanto che ogni esercizio eseguito, ha un valore maggiore rispetto agli sport praticati “all'asciutto”, e precisamente per ben sei volte in più. Inoltre muovendosi in assenza di gravità, il lavoro risulta essere meno faticoso e si ha la sensazione di sentirsi più agili e leggeri.

Il massaggio costante prodotto dall'acqua leviga l'epidermide, attenuando asperità e l'insopportabile problema della buccia d'arancia, rivitalizzando il microcircolo cutaneo e favorendo l'espulsione di scorie e tossine.
In una parola, l'acquagym sembra essere lo sport che abbraccia tali elementi. Si tratta di una disciplina estremamente coinvolgente, che associa l'attività fisica, al divertimento e a tanta buona musica. Gli esercizi si svolgono in gruppo e a tempo di ritmi scatenati, che permettono di scaricare le tensioni e lo stress, rinvigorendo il cuore e i polmoni. Ogni lezione si svolge effettuando un riscaldamento iniziale, ad esempio, camminando in acqua da un bordo all'altro della vasca, sollevando bene le ginocchia, sino ad arrivare agli esercizi più specifici per snellire cosce e gambe e tonificare la muscolatura. La durata è, solitamente, di 50 minuti, al termine dei quali vengono eseguiti degli esercizi di stretching che servono a ridurre la tensione muscolare.

 

cosa-è-acquagym-e-caratteristiche

 

Si possono utilizzare anche specifici manubri per favorire il galleggiamento e facilitare l'esecuzione degli esercizi. Il rischio di farsi male con l' acquagym è praticamente nullo, quindi la ginnastica in acqua è perfetta anche per chi ha problemi alle articolazioni e alla colonna vertebrale ed è adatta a tutte le età.
Pertanto oltre ad essere un toccasana per la linea lo è anche per l'umore!

 

Potrebbe interessarti pure: Prova costume. I buoni propositi

 

La prova costume: mettiamo alla prova i marchi?

 

Dove vivo io è praticamente arrivata l'estate. Ho tirato fuori le mie Camper aperte e ho iniziato a vagliare l'ipotesi di andare al mare. Così, ho iniziato a peregrinare per i negozi alla ricerca di un nuovo costume da bagno, un bikini per la precisione, magari a pois. Ne ho trovati tantissimi, in moltissimi colori diversi, ormai i pois sono la moda del momento, non è stato difficile. Il problema era un altro: il pezzo di sotto mi andava sempre bene, quello di sopra mai. Come se un po' tutti i marchi dei negozi visitati avessero perso di vista le proporzioni dell'anatomia femminile. E nella maggior parte dei casi, spalline e fasce posteriori non erano neppure adattabili. Anche laddove si potevano acquistare bikini spaiati.
Un negozio via l'altro, sempre la stessa storia. Che non accade solo in estate, anche in inverno quando devo scegliere un nuovo cappotto o una nuova giacca. Faccio un piccolo sondaggio tra le mie amiche su Facebook e scopro di non essere la sola ad avere questo problema. Inizio a credere che la mia non sia semplicemente sfortuna, ma piuttosto un modus operandi con cui i marchi agiscono di continuo.
Non bastavano le taglie che sembrano essere sempre più fatte su misura delle adolescenti nei cartoni animati giapponesi?
Ma non è la moda che dovrebbe adattarsi all'utenza? Non parlo di tendenze, che come Miranda Priestly insegna sono state create da qualcuno decisamente migliore di noi, qualcuno che ha scelto un maglioncino ceruleo in mezzo a un mucchio di roba. Parlo di taglie. È così complicato creare costumi da bagno adattabili a tutte le forme?

 

bikini-uncinetto


Alla fine ho preso una decisione: comprerò qualche pezzo di sotto del bikini e i pezzi di sopra me li farò da me all'uncinetto (i pezzi di sotto di impregnano troppo di acqua e rischierei di restare nuda in spiaggia se fossero anche questi in cotone), nonostante qualche amico mi ha consigliato di andarmene al mare in topless. Sperando che un giorno il mondo della moda cambi rotta.

 

Ti interesserà pure: Prepariamoci alla prova costume con l'AcquaGym 

 

Ormai le giornate calde e lunghe ci proiettano verso l’estate, e per chi di noi ha la fortuna di vivere vicino al mare, ogni occasione è buona per correre in spiaggia a godersi il sole e la sabbia e abbronzarsi per sfoggiare la prima tintarella.

08 Mag

Abbronzatura Spray

Pubblicato in Viso e Corpo

Abbronzatura fai da te. 


Ormai l'estate è quasi alle porte, e la famigerata prova costume tanto attesa è ormai arrivata.
Ecco perché oggi volevo parlarvi dell'abbronzatura spray, è una nuova modalità per abbronzarsi facilmente in pochi minuti.
È nata negli Stati Uniti, e da qualche anno è arrivata pure in Italia, anche se è poco conosciuta e utilizzata.
L'abbronzatura spray può essere applicata a casa tramite degli autoabbronzanti, che potete trovare in commercio, oppure sottoporsi ad un trattamento dalla propria estetista, che a mio parere è la scelta migliore, così potrete evitare il rischio di creare macchie nel vostro corpo.
Prima di sottoporsi è importante rispettare alcuni punti; ad esempio ricordate bene che le parti più secche, come i gomiti, vanno idratate, sennò c'è il rischio che assorbono troppe particelle.

 

Abbronzatura-casalinga-spray-autoabbronzante


Finito il trattamento il risultato sarà un colore omogeneo su tutto il corpo, il colore può essere scelto in tre gradazioni, rispetto alla propria carnagione.
Per essere sicuri che il trattamento non vi dia allergie vi consiglio prima di provarlo in una piccola parte del vostro corpo.
Per quanto riguarda il prezzo va dai 15 ai 30 €, in base a quante zone del corpo volete fare.

 

Potrebbe interessarti pure: Occhiali a Specchio: il Must Have dell'Estate

 

La primavera è arrivata e tu già inizi a sentire l'ansia per la prova costume? Prima cosa: non farti prendere dal panico, anche se durante l'inverno ti sei un po’ lasciata andare e hai preso qualche chiletto e ora noti qualche flaccidità in giro qua e là, hai tutto il tempo per arrivare alla prova costume in formissima.