Teniamo i nei sotto controllo

Il sole è uno dei fattori che maggiormente influiscono sul cancro della pelle: questo si origina anche facendo comparire dei nuovi nei o instaurandosi su precedenti nei; da qui l’importanza di seguire un’eventuale evoluzione dei nei: se diventano asimmetrici, se i bordi sono irregolari, il colore è più scuro, se fuoriesce liquido o sanguinano. Qualora notassimo questi particolari, rivolgiamoci a un dermatologo.

 

Copriamo le cicatrici recenti

Se abbiamo avuto una ferita profonda oppure ci siamo sottoposte a un intervento chirurgico da meno di un anno, c’è il rischio che il colore della cicatrice si alteri: per evitare ciò, applichiamo un foto protettore (come minimo con un SPF 30) o una fascia in silicone sulla zona interessata.

 

Attenzione all’assunzione di medicinali

Usiamo una protezione molto alta ed esponiamoci moderatamente al sole: farmaci e sole non vanno d’accordo, e il loro utilizzo sensibilizza la pelle ai raggi solari.

 

Depiliamoci almeno 24 ore prima di esporci al sole

Se ci depiliamo in casa, utilizzando rasoio, ceretta o epilatore, depiliamoci almeno un giorno prima di abbronzarci, se non vogliamo che compaiano macchie scure sulla pelle.

 

 

Idratiamo la nostra pelle

Sono tre passi importanti che lasciano il nostro corpo perfetto. Quanto più la pelle è secca, tanto più tende a desquamarsi, e l’abbronzatura scompare prima. Applichiamo perciò con regolarità una crema idratante.

 

 

Prepariamo i nostri piedi

Manteniamo i nostri piedi in ordine con cure settimanali: peeling, eliminazione cuticole e taglio unghie, e utilizziamo una crema specifica idratante per i talloni.

 

Facciamo il pieno di antiossidanti e Omega 3

Gli antiossidanti prevengono la formazione di radicali liberi che debilitano collagene ed elastina. Carote, pomodori, albicocche, spinaci, prugne, sono ottimi antiossidanti; pesce azzurro e frutta secca, invece, sono grassi buoni che riparano lo strato idrolipidico, trattengono l’acqua nell’epidermide, nutrono la pelle e calmano l’irritazione del sole. E beviamo tanto! Circa 1,5 litri d’acqua al giorno, per mantenere la pelle elastica e reintegrare i liquidi persi con il sudore.

 

Non usiamo le creme invernali

Possono irritare la pelle, poiché contengono retinolo e gli idrossiacidi. Utilizziamo invece creme a base di acido ialuronico e peptidi, e tonici senza alcol.

 

Attenzione a contorno occhi e labbra

Sul contorno occhi (comprese le palpebre) applichiamo una protezione solare con principi attivi anti- radicali liberi e rassodanti. Acquistiamo gli occhiali da sole presso un ottico, poiché hanno lenti omologate che filtrano come minimo il 99% dei raggi UVA e UVB, ed evitano i danni alla cornea. Sulle labbra, applichiamo uno stick con protezione 50.

  

Prendiamoci cura dei nostri capelli

Usiamo i prodotti delle linee solari per i capelli: shampoo, maschere e balsami senza risciacquo che nutrono il capello prima, durante e dopo l’esposizione al sole, al sale e al cloro.

 

Potrebbe interessarti anche: Linea solare Kerastase per capelli molto sensibilizzati: Aqua Seal

 

Care donne se avete pensato che il vostro look autunno inverno sarà delicato privo di eccessi, sobrio, all'insegna del classico, avete fatto proprio un gran buco nell'acqua.

Eh si care perchè a spopolare nei negozi e vetrine dei centri delle città saranno la pelle rigorosamente nera, le calze fantasia, trasparenti o coprenti in maglia tricot, ricamate, stampate o con dettagli preziosi, occhiali scuri alla matrix, eleganti e raffinati che donano un tocco in più anche al look più sofisticato, stivali al ginocchio in pelle, che altissimi, ricoprono e fasciano completamente le gambe. E infine il punk e il borchiato già accessorio delle precedente stagione. 

L'uso di borchie, frequente nell'abbigliamento metal, dark e punk, con punte di ferro a punta o con punta arrotondata, diventa ancora una volta rivestimento per le vostre borse, le scarpe, cinte , braccialetti o collane per una donna esuberante, esigente, che non teme di rivelarsi agli altri, una donna ben lontana da quella raffinata che predilige il bianco della neve, il soffice di una sciarpa e il calore di un maxpull. Dalla donna che sorseggiando una tazza di cioccolata in balia di un temporale si abbandona al tepore di un plaid e alla tv.

La donna di questo inverno, adagiandosi tra il mistero, il fascino e l'eleganza della scelta del nero, con toni aggressivi rivelerà la femminilità del suo corpo in perfetta sintonia con il tessuto in pelle che lo ricopre. La donna di questo inverno vi ammalierà e sedurrà incontrando il suo sguardo in lenti scure, scoprendo le sue curve in un lungo soprabito dove leggings stretti si mimetizzano con le lunghe gambe affusolate. La donna di questo inverno è una donna decisa, che sa quello che vuole, ambiziosa, determinata, che si rivela negli accessori e si cela al contempo nei ritmi dell'oscuro. E' la donna che parla di sè rivelando i dettagli dell'intimo che riserva solo ai pochi privilegiati. Provocatrice ma restia, eccentrica ma introversa, eccessiva ma riflessiva, dominerà le vostre azioni uomini e i vostri sensi.

 

pelle-Autunno-Inverno-2013-2014

 

Arrendetevi uomini questo lungo inverno sarete circondati da affascinanti donne felidi, dolci e aggressive, affettuose e devote ai loro maschi. Alternando l'indifferenza alla spietata corte, la donna felide farà di voi quel che ne vuole nel gioco della seduzione. Una donna felide, una donna libera, indipendente, attraente e pericolosa insieme, ma anche fragile e crudele. Cultrice di tanta vanità, con movenze sinuose possiede le strade sfoggiando assieme ai suoi abiti la femminilità seduttrice affine alla notte, alle trame nascoste. 

La donna felide ha una straordinaria capacità di farsi amare coinvolgere e d'insinuarsi nella vita degli uomini. La donna felide incarna la sensualità e la dolcezza, il fascino e la generosità, l’amore e la passione, il desiderio e il piacere, la vita che rifulge in tutta la sua pienezza.

 

Ti interesserà pure: Le tendenze dell'Autunno/Inverno 2013-2014

 

Uno dei prodotti che non deve assolutamente mancare nell’armadietto del bagno per la cura e l’igiene del nostro bimbo è sicuramente l’amido di riso.

E’ un prodotto veramente utile per i bambini ma non solo, nel tempo ho scoperto che l’amido di riso è un ottimo prodotto anche per noi mamme specialmente per chi come me ha la pelle molto sensibile.

Si può acquistare facilmente sia in erboristeria sia in farmacia nelle due versioni: in polvere o in cannoli che poi non sono altro che grosse scaglie.

E’ molto importane ricordare sempre di acquistare anche in questo caso un prodotto valido possibilmente biologico, in modo da essere sicuri che ciò che stiamo comprando sia amido di riso purissimo e che quindi non contenga altre sostanze o che non derivi da coltivazioni che utilizzano omg e pesticidi.

L’amido di riso è un potente anti-infiammatorio, utilissimo a dare sollievo in caso di arrossamenti o dermatiti da pannolino, già dopo il primo uso, il nostro bimbo troverà giovamento e la pelle del suo sederino apparirà meno arrossata, ma possiamo anche utilizzarlo ogni giorno nel momento importantissimo del bagnetto mettendone un cucchiaio nell’acqua tiepida della sua vaschetta, lascerà la sua pelle morbida e vellutata.

Dopo il bagnetto si può anche utilizzare l’amido di riso in polvere al posto del normale talco, aiuta a tenere asciutta la pelle, rinfresca e, non ostruisce i pori.

 

amido-di-riso-per-bagno

 

 

 Importante inoltre dire che anche noi mamme possiamo trarre beneficio dalle proprietà dell’amido di riso, oltre a usarlo anche noi per farci dei lunghi bagni rilassanti, con l’amido di riso si posso fare delle maschere per pulire la pelle del nostro viso in modo molto profondo semplicemente mescolando della polvere di amido di riso con dell’acqua di rose.

 Lo possiamo inoltre usare come shampoo secco quando per un motivo o un altro non riusciamo a lavarci i capelli e abbiamo la necessità di dargli una ritoccata velocemente.

Basta, infatti, usarne una piccolissima quantità da mettere sui capelli usando le mani e dopo spazzolarli bene per togliere la polvere, l’amido di riso assorbirà il sebo in eccesso e li farà apparire subito come se li avessimo lavati.

Questo è un trucco utile per evitare di lavarci i capelli troppo spesso rischiando così di danneggiare il capello e il cuoio capelluto.

 

ti interesserà pure: Olio per la culla della pelle del bambino

 

Per rimettersi in forma in maniera sana e avere una pelle radiosa è importante mangiare i cibi sani. Scopriamo dunque insieme i gli alimenti che ci aiutano a depurare il nostro corpo e la nostra pelle.

 

L’ACQUA: un vero toccasana per il nostro organismo, attraverso la quale si depura e si rigenera. Ricordate che è importante berne almeno 2 litri al giorno. Ma mi raccomando non esagerate poiché anche un eccesso di acqua nel corpo potrebbe far male, causando infatti una ritenzione idrica.

 

L’OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA: un ingrediente genuino e che combatte l’aumento degli zuccheri e del colesterolo nel sangue.

 

IL POMODORO: un alimento tipicamente mediterraneo e molto utilizzato nella nostra cucina, ha la funzione di proteggere il sistema immunitario e i vasi sanguigni, grazie alla vitamina C di cui è ricco. Inoltre il pomodoro svolge anche un’azione antinfiammatoria e antinvecchiamento.

 

GLI ALIMENTI RICCHI DI FIBRE: le fibre presenti in legumi, frutta, verdura pasta e pane sono davvero fondamentali per la nostra digestione e aiutano a depurare il nostro organismo favorendo la regolarità intestinale.

 

Come avrete visto basta davvero poco per restare in salute e rimettersi in forma. E la vostra dieta come sta proseguendo?

 

Care amiche parliamo oggi di due cose apparentemente in contrasto fra di loro: pelle secca e cipria. Se lo scopo della cipria è quello di rendere la pelle opaca (sebbene alcune in commercio abbiano anche il pregio di illuminare il viso) e di assorbire l'eventuale sebo in eccesso della pelle, è anche vero che non sono poche le donne che, pur avendo la pelle del viso secca, amano l'effetto conferito al viso dalla cipria stessa pur non avendo affatto bisogno di un prodotto che la renda opaca ma, anzi, di sostanze che la idratino e la illuminino. Cosa fare allora?

 

 

Semplice, mettersi alla ricerca di una cipria che sia in grado di essere perfetta anche per le pelli secche. Essa deve avere alcune caratteristiche fondamentali. 

 

- Dev'essere a base di Mica: si tratta di un minerale che presenta delle proprietà particolari e che è contenuta in quasi tutte le ciprie minerali. Essa è tale da non mescolarsi né con l'acqua né con l'olio ragion per cui rappresenta davvero un vantaggio per coloro che hanno la pelle secca. Con il suo effetto satinato, infine, la Mica è capace di donare freschezza ad una pelle secca. Esistono anche in commercio delle ciprie con mica ma ad azione opaca, sebbene l'ideale sarebbe quello di trovare cipria a base di mica con eventuali derivati naturali che sarebbe maggiormente capace di idratare la pelle. 

 

- Deve contenere siliconi. Parliamo di sostanze che creano un fil protettivo sulla pelle, regalando una sensazione di morbidezza ed effetto seta. I siliconi, alla lunga però, hanno effetti piuttosto negativi sulla pelle: tendono a chiudere i pori e non fanno respirare la pelle favorendo la comparsa di punti neri e brufoli. Il consiglio è di utilizzare tali ciprie soltanto in occasioni speciali e comunque favorendo sempre l'utilizzo di prodotti più naturali.

 

- Ciprie con siliconi sono le seguenti: Vichy – Dermablend, Fissatore in polvere o la Cipria di Bottega Verde con Acido Ialuronico e Vitamina E. 

 

Se vogliamo orientarci su prodotti più naturali, invece, ci proponiamo Dewy, Nude e Perfect Silky di Neve Cosmetics, Flawless Silk e Translucent Silk di Lily Lolo, la Cipria in Polvere di Inika e tutte le ciprie Lucent Face Powder di Everyday Minerals. Le ciprie Piuma, Lafata e Biscuit di Minerale puro sono a base di Mica, contenendo anche Zea Mays.