L’idea del Punk è andare oltre le barriere, essere anti establishment. La couture vuole invece andare oltre la moda per farci vivere emozioni fantastiche o angoscianti. Lo spirito è quello individualistico di due generi opposti che si mischiano per creare qualcosa di unico, fatto di contrasti.Associazioni sempre più forti tra punk e Haute Couture si sono incontrati alla mostra di moda del Met (leggi il nostro reportage qui), facendo emergere le somiglianze tra le due estetiche grazie anche a pionieri del genere come Vivienne Westwood.


L’estetica del punk si basa su jeans super aderenti, eyeliner marcato su pelle bianchissima, il nero come colore predominante. Le creepers, le Dr. Martens, spille e buchi, per marcare una personalità controcorrente alle attese e agli insegnamenti della società, esattamente come la couture: se la moda sforna pencil skirt al ginocchio, la couture propone abiti con spalle a piramide. Due pensieri che si rincorrono.

 

abbigliamento-punk


L’icona è Sid Vicious, a cui poi si sono ispirati i Nirvana e gran parte del mondo del Punk. A livello di immagine inizia una corrente in cui le presone non sorridono, per i punk tutto è malessere, espressioni di disgusto accompagnano smorfie schifate. Da qui, stilisti come la Westwood e Galliano impostano la loro idea di moda: ci si ispira alla customizzazione, ai buchi alle maglie, le spille sulle giacche. Tutto ciò che nel punk è self made diventa fonte di ispirazione per i designer (in Italia il primo fu Gianni Versace). Aggressività, provocazione sessuale e materiali forti prendono il posto del vecchio concetto preppy e ladylike della moda, diventando i protagonisti di una corrente artistica che non si fermerà a una stagione, ma attraverserà i decenni.

La mostra annuale del Costume Institute del Met di New York apre il 9 Maggio, si chiamerà Punk: from Chaos to Couture e terminerà l’undici Agosto. Per chi dovesse passare da New York.

 

Potrebbe interessarti pure: In Borchia we trust

 

Care donne se avete pensato che il vostro look autunno inverno sarà delicato privo di eccessi, sobrio, all'insegna del classico, avete fatto proprio un gran buco nell'acqua.

Eh si care perchè a spopolare nei negozi e vetrine dei centri delle città saranno la pelle rigorosamente nera, le calze fantasia, trasparenti o coprenti in maglia tricot, ricamate, stampate o con dettagli preziosi, occhiali scuri alla matrix, eleganti e raffinati che donano un tocco in più anche al look più sofisticato, stivali al ginocchio in pelle, che altissimi, ricoprono e fasciano completamente le gambe. E infine il punk e il borchiato già accessorio delle precedente stagione. 

L'uso di borchie, frequente nell'abbigliamento metal, dark e punk, con punte di ferro a punta o con punta arrotondata, diventa ancora una volta rivestimento per le vostre borse, le scarpe, cinte , braccialetti o collane per una donna esuberante, esigente, che non teme di rivelarsi agli altri, una donna ben lontana da quella raffinata che predilige il bianco della neve, il soffice di una sciarpa e il calore di un maxpull. Dalla donna che sorseggiando una tazza di cioccolata in balia di un temporale si abbandona al tepore di un plaid e alla tv.

La donna di questo inverno, adagiandosi tra il mistero, il fascino e l'eleganza della scelta del nero, con toni aggressivi rivelerà la femminilità del suo corpo in perfetta sintonia con il tessuto in pelle che lo ricopre. La donna di questo inverno vi ammalierà e sedurrà incontrando il suo sguardo in lenti scure, scoprendo le sue curve in un lungo soprabito dove leggings stretti si mimetizzano con le lunghe gambe affusolate. La donna di questo inverno è una donna decisa, che sa quello che vuole, ambiziosa, determinata, che si rivela negli accessori e si cela al contempo nei ritmi dell'oscuro. E' la donna che parla di sè rivelando i dettagli dell'intimo che riserva solo ai pochi privilegiati. Provocatrice ma restia, eccentrica ma introversa, eccessiva ma riflessiva, dominerà le vostre azioni uomini e i vostri sensi.

 

pelle-Autunno-Inverno-2013-2014

 

Arrendetevi uomini questo lungo inverno sarete circondati da affascinanti donne felidi, dolci e aggressive, affettuose e devote ai loro maschi. Alternando l'indifferenza alla spietata corte, la donna felide farà di voi quel che ne vuole nel gioco della seduzione. Una donna felide, una donna libera, indipendente, attraente e pericolosa insieme, ma anche fragile e crudele. Cultrice di tanta vanità, con movenze sinuose possiede le strade sfoggiando assieme ai suoi abiti la femminilità seduttrice affine alla notte, alle trame nascoste. 

La donna felide ha una straordinaria capacità di farsi amare coinvolgere e d'insinuarsi nella vita degli uomini. La donna felide incarna la sensualità e la dolcezza, il fascino e la generosità, l’amore e la passione, il desiderio e il piacere, la vita che rifulge in tutta la sua pienezza.

 

Ti interesserà pure: Le tendenze dell'Autunno/Inverno 2013-2014

 

Se la scorsa settimana parlavamo di quanto si stanno man mano colorando i vestiti invernali, oggi vorrei parlavi del caso contrario. Cioè di come la primavera, nonché l'estate tendono a rendere le strade più sintetiche, piuttosto minimal,  

con dei colori più sobri: il bianco e il nero.

Da soli, ognuno per conto suo, sono simbolo d'eleganza. La donna Total Black/white è da sempre sinonimo di rigore.

 

outfit-righe-primavera-2013

 

Mai come questo anno, quella tendenza black & white si abbina con le righe per creare dei look stravaganti 

eppure adatti ad ogni situazione. Non stupisce che siano i capi rigati a fare impazzire durante l'estate dato che dal dopoguerra in poi sono state le protagoniste indiscusse del periodo estivo, ma colorate. Indimenticabili i vestiti di Missoni degli anni 60 oppure, più vicino nel tempo Sonia Rikyel. E proprio quella è la novità: il mix bicolore è quel che sta vincendo questa stagione.

 

Moda-righe

 

Il mondo delle fashion blogger da un bel po' che si è riempito di questa moda. Facendoci in un certo senso capire quanto possano essere versatili i capi rigati. A quanto pare le possibilità sono infinite... ma purtroppo la verticalità/ orizzontalità di questa tendenza non ci dona a tutte... e allora che facciamo? State tranquille, se volete inseguire questa tendenza a tutti costi non c'è bisogno di indossare i pantaloni stretti stretti attillati H&M per forza, ci sono gli accessori, le magliette, i maglioni, oppure i vestiti. Tutto è Moda, decidete voi. Ognuna è libera di giocare e scegliere il prorpio stile.